hide results

    FAQ/Walkthrough by Soul 1001

    Version: 1.0 | Updated: 08/18/04 | Printable Version | Search This Guide

    
    -------------------------------------------------------------------------------
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Legacy of Kain: Defiance
    Published by Eidos - Developed by Crystal Dynamics
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Released:
    - 12th November 2003 (USA).
    - 4th February 2004 (EU).
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Directed by Amy Hennig
    Written by Amy Hennig and Carol Wolf
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Playstation 2, Xbox, PC.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    ===============================================================================
    Soluzione a cura di Soul 1001 (luca1001@tele2.it).
    
    Versione: 1.0
    Dimensione: 276Kb
    Data di rilascio della Versione 1.0: 16/06/2004
    
    Copyright 2004 Soul 1001
    
    ===============================================================================
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    ===============================================================================
    Dark Chronicle
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    11/04/2004
    - Soul 1001- Ho appena iniziato a dar forma a questa
    soluzione... speriamo in bene :-P
    - Soul 1001- Natale con chi vuoi e Pasqua con i tuoi, uff.
    Peccato che oggi sia Pasqua. Iniziata la storia di Blood Omen.
    - Soul 1001- Mi sono informato su Gamefaqs.com circa i formati.
    12/04/2004
    - Soul 1001- Sono andato avanti con la storia di Blood Omen...
    13/04/2004
    - Soul 1001- Abbiamo iniziato la soluzione facendo la Prima Parte di Kain.
    14/04/2004
    - Soul 1001- Sono andato avanti con la storia di Blood Omen... Vorador.
    15/04/2004
    - Soul 1001- Ancora Blood Omen... The Soul Reaver... Vae Victis!
    16/04/2004
    - Soul 1001- Terminata la Storia di Blood Omen (v_1.0), evvai! :-P
    - Soul 1001 + Baldo- Terminato il primo capitolo di Raziel, wow :D
    17/04/2004
    - Soul 1001- Blood Omen, La Storia, è ora stata riletta e corretta.
    ... e così, nacque la v_1.1
    - Soul 1001- Iniziata la storia di Soul Reaver. Kain è idolatrato...
    18/04/2004
    - Soul 1001- Aggiunta la seconda parte della Cattedrale Sarafan.
    19/04/2004
    - Soul 1001- Aggiornata la storia di Soul Reaver.
    20/04/2004
    - Soul 1001- Aggiornata la storia di Soul Reaver. Iniziato: "personaggi".
    21/04/2004
    - Soul 1001- Grazie a Vorador_il_Vero sono andato avanti con Soul Reaver, la
    Storia!
    23/04/2004
    - Soul 1001- Lol, ho registrato un file Audio MITICO; Kain is Defied; chiedetemelo
    se volete sentire un VERO doppiatore, altrokè Junior o Templeman :P
    - Soul 1001 + Baldo- Fatta la prima parte del Cimitero.
    26/04/2004
    - Soul 1001- Eliminata la vers. X-box nei Comandi, data l'impossibilità del
    mio collega nel continuare la soluzione a casa sua. Ergo, d'ora in poi questa
    soluzione sarà scritta dalla Ps2 100%. Per quanto riguarda le altre versioni,
    mi informerò nel mio Forum.
    - Soul 1001- Terminata (ed iniziata) la sezione "Abilità-Kain". Data l'assenza
    dei comandi X-box, anche la sezione comandi può dirsi terminata.
    03/05/2004
    - Soul 1001- Terminato "il cimitero" di Raziel.
    04/05/2004
    - Soul 1001- Iniziata la nuova parte di Kain. Aggiustata un pò tutta la Soluzione.
    Terminata la sezione: "I Pilastri" di Kain nella Soluzione.
    10/05/2004
    - Soul 1001- Il 16/06; data di rilascio ufficiale si avvicina...
    13/05/2004
    - Soul 1001- Iniziata la sezione: "I Pilastri" di Raziel.
    Terminate le abilità!
    14/05/2004
    - Soul 1001- Iniziati i Trucchi (Ps2).
    29/05/2004
    - Soul 1001- Continuata la storia di SR.
    30/05/2004
    - Soul 1001- Terminata (!) la storia di SR.
    02/06/2004-
    - Soul 1001- Terminati i trucchi.
    03/06/2004
    - Soul 1001- Terminati "I Pilastri" di Raziel; VERSIONE 0.5!!!!
    04/06/2004
    - Soul 1001- Terminata "La Cittadella(1)" di Kain!
    6/06/2004
    - Soul 1001- Continuata la Soluzione, il Cercatore di Cuori è mio :P
    7-8/06/2004
    - Soul 1001- TERMINATA LA VILLA DI VORADOR!!! NEMICI 1.0!!!
    Mi sono svegliato alle 6.30 e sono le 10.30, e fra poco arriva il PC nuovo...
    9/06/2004
    - Soul 1001- Terminata la seconda parte della cittadella dei Vampiri.
    Mi manca UNA sola forgia e di parti rompipalle solo la Villa di Vorador 2!
    EVVAI!!! (il 16/06 si avvicina...)
    10/06/2004
    - Soul 1001- Soluzione TERMINATA, questo file è ora in versione 1.0 pur mancando
    la storia di Bo2 e Sr2, gli chiarimenti sulla storia  e le descrizioni dei
    personaggi, in quanto parti "opzionali".
    11/06/2004
    - Soul 1001- Continuata la storia di Soul Reaver 2.
    13/06/2004
    - Soul 1001- Un giorno di riposo e riparto con la Storia di Soul Reaver 2!
    14/06/2004
    - Soul 1001- Quasi terminata la Storia di SR2.
    15/06/2004
    - Soul 1001- -1 giorno, uff...
    Ho quasi finito. (così x dire, devo finire -appena iniziato- BO2)!
    16/06/2004
    - Soul 1001- VAE VICTIS! LA SOLUZIONE E' FINITA; ORE 20:04; By the way, oggi
    ho compiuto 16 anni!
    23/06/2004
    - Soul 1001- Rimetto le mani sulla storia di BO e su tutta la soluzione per
    "fissarla" eliminando gli errori.
    
    
    ===============================================================================
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    INDICE:
    * Per facilitarvi la navigazione vi consigliamo di premere CTRL+F /CTRL+T (o andare su trova)
    e digitare la sezione della soluzione che vi interessa, in numero, scritto
    tra le [?]. Quindi, ad esempio, se cercate la soluzione, andate su cerca e
    digitate [4], il vostro PC vi indirizzerà automaticamente alla sezione richiesta ^_^
    
    * Il -vx.x- sta per "versione", la -v1.0- significa "versione completa", la
    -v0.5- significa "a metà" e così via... la -v1.1- significa "versione completa,
    revisionata ed ampliata" e così via...
    
    [1] Storia.							-v1.0-
    	[1.1] Legacy of Kain: Blood Omen.
    	[1.2] Soul Reaver: Legacy of Kain.
    	[1.3] Soul Reaver 2: Legacy of Kain.
    	[1.4] Blood Omen 2: Legacy of Kain.
    
    [2] Personaggi.							-v1.0-
    	[2.1] Kain.
    	[2.2] Raziel.
    	[2.3] Moebius.
    	[2.4] L'Anziano.
    	[2.5] Ariel.
    	[2.6] Vorador.
    	[2.7] Turel.
    	[2.8] Mortanius.
    	[2.9] Janos Audron.
    
    [3] Nemici.							-v1.0-
    
    [4] Soluzione.							-v1.0-
    	[4.01] LA FORTEZZA SARAPHAN 1.
    	[4.02] IL REGNO SPETTRALE.
    	[4.03] LA FORTEZZA SARAPHAN 2.
    	[4.04] IL CIMITERO.
    	[4.05] I PILASTRI (Al tempo dei Sarafan).
    	[4.06] I PILASTRI (500 anni dopo).
    	[4.07] LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1.
    	[4.08] LA VILLA DI VORADOR 1.
    	[4.09] LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 2.
    	[4.10] LA CATTEDRALE DI AVERNUS.
    	[4.11] LO SCONTRO LEGGENDARIO.
    	[4.12] LA VILLA DI VORADOR 2.
    	[4.13] LA FORGIA DI SPIRITO.
    	[4.14] L'ULTIMO GIRO DELLA RUOTA.
    
    
    [5] Chiarimenti sulla Storia.					-v0.0-
    
    [6] Comandi.							-v1.0-
    	[6.1] Dualshock 2 (Ps2).
    
    [7] Abilità.							-v1.0-
    	[7.1] Kain.
    	[7.2] Raziel.
    
    [8] Segreti.							-v1.0-
    
    [9] Trucchi.							-v1.0-
    
    [10] FAQ.							-v1.0-
    
    [11] Autori e ringraziamenti.					-v1.0-
    
    
    ===============================================================================
    [1] Storia.
    ===============================================================================
    
    La Legacy of Kain è una saga formata da cinque capitoli, ed è tuttora
    in prosecuzione. Blood Omen, il primo, del 1996; Soul Reaver, del 1999;
    Soul Reaver 2, del 2001; Blood Omen 2, del 2002; Defiance, del 2003. Per
    godere appieno di quest'ultimo (Defiance, appunto), penso sia necessario
    conoscere la storia che l'ha preceduto. Se avete dei dubbi o non capite
    qualcosa circa la Storia, cercate su: " Chiarimenti sulla Storia. "
    Se ancora avete dei dubbi, cercate su " Autori e ringraziamenti. ",
    dove troverete i nostri indirizzi e-mail ed i Forum dove trovarci. Non
    preoccupatevi, siamo pronti a rispondere a quanlunque domanda :-D.
    Ecco a Voi la mitica Storia della mitica Legacy of Kain!
    
    QUESTIONE SPOILER:
    Queste storie contengono spoiler a se stanti (quindi relative al solo capitolo
    descritto ed ai suoi predecessori, in ordine BO, SR1, SR2, BO2).
    Quindi in queste pagine NON troverete collegamenti a Defiance. Se dovete
    ancora giocarci, state quindi tranquilli.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [1.1] Legacy of Kain: Blood Omen
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Questo episodio, uscito nel 1996, narra la storia di Kain dalla sua
    rinascita alla sua epocale decisione ai Pilastri di Nosgoth. Si trattava
    di un gioco in 2D, Kain possedeva una barra vita ed una barra mana, alcune
    armi ed armature. Kain apprendeva magie ed utilizzava un gran numero d'oggetti;
    BO, in pratica, era un picchiaduro a scorrimento stile "Baldur's Gate: Dark
    Alliance", con preziosissimi elementi di GDR. Ora, non penso v'interessi la
    recensione di questo gioco, oggi introvabile, credo sia giusto quindi riportare
    in queste righe gli oscuri avvenimenti narrati in questo capitolo.
    E sono sicuro che in pochi abbiano giocato a questo capolavoro.
    
    --- Prologo ---
    
    Un'ombra verde si abbattè sul Cerchio dei Nove, sei ne furono uccisi. Secoli
    prima della nascita di Kain, Vorador, antico Vampiro, attaccò i Nove di notte.
    Questi chiamarono il loro protettore, Malek, ma lui arrivò troppo tardi, non
    riuscendo a salvarli. Per questa sua inadempienza Malek fu dannato da Mortanius
    (Guardiano del Pilastro della Morte.), costretto a non vivere più in un corpo di
    carne, ma a convivere con la sua stessa armatura, diventando tutt'uno con essa.
    La maledizione di Malek è il prologo di Blood Omen.
    
    --- Cinquecento anni dopo, Kain viene assassinato ---
    
    Secoli dopo quest'oscuro avvenimento nacque Kain, un gentiluomo di nobile
    famiglia, a Coohragen. Questi crebbe, divenne un ramingo ed iniziò a viaggiare
    per Nosgoth, alla ricerca del sapere e della scoperta. Una notte, in
    una taverna... questo è il vero inizio di Blood Omen.
    Dicevo, in una taverna:
    "La taverna stà chiudendo, sarebbe meglio che ripartissi per la tua via,
    straniero."
    "Cosa? non hai una stanza per un viaggiatore dalla lontana Coorhagen? Sono di
    sangue nobile, posso pagarti bene..."
    "Non tengo aperto per nessuno di questi tempi oscuri. Con la notte vengono
    cose che nessun uomo vorrebbe incontrare"
    "E così me ne andai, freddo nel cuore e nell'anima."
    Queste sono alcune tra le prime battute; Kain, che era ancora un essere umano, con la
    sua bianca armatura uscì dalla taverna, in una fredda notte.
    "é lui!"
    Proprio in quel momento, un gruppo di banditi lo attaccarono; dico sul serio,
    ho provato a fuggire ovunque o a combatterli, ma non c'è via di scampo, a
    prescindere da cosa farete in quei primi istanti di gioco, Kain verrà ucciso.
    "Finiamola, ORA!"
    
    --- La Rinascita ---
    
    "Vae Victis, sofferenza ai conquistati."
    Queste furono le prime parole di Kain, dopo la sua morte. Si ritrovava
    davanti ad un abisso di fuoco, legato. Mortanius, il Negromante, gli
    diede una seconda possibilità. Kain accettò, tornando in vita per assassinare
    coloro che l'avevano attaccato, quella notte.
    Kain si risvegliò allora nel suo mausoleo, un mausoleo nel cimitero.
    Lentamente, mentre si incamminava, in cerca di vendetta, Kain iniziò
    a notare qualcosa di strano, qualcosa di oscuro nel suo comportamento.
    La sua sete lo prendeva, ed era sete di sangue. L'acqua e le gocce di pioggia
    lo danneggiavano come acido, la luce divenne crudele contro il suo corpo.
    Kain realizzò allora di essere un Vampiro.
    
    --- Un Viaggio appena iniziato ---
    
    Kain incontrò a Ziegsturhl i suoi assassini:
    "Ma che diavoleria è mai questa?"
    "Lui?"
    "Pensavo di averti ucciso, bastardo!"
    "L'abbiamo freddato una volta, possiamo farlo di nuovo!"
    Kain uccise senza pietà i suoi assassini, e si convinse:
    "Morti i miei assassini, il mio viaggio era finito!"
    Mortanius allora intervenne, parlando alla mente di Kain:
    "Non è finita Kain, questi folli erano soltanto lo strumento del tuo omicidio
    non la causa. Guarda i loro padroni, guarda i Pilastri, e percorri la via per
    la Fortezza della Mente"
    Kain era confuso, non capiva, in quel momento iniziò a pensare ad altro;
    pensava alla fretta, la fretta che aveva avuto nell'uccidere quelli, ed ora
    desiderava una cura, una cura per quella maledizione, per il Vampirismo.
    Incuriosito dalle parole di Mortanius, Kain raggiunse i Pilastri.
    
    --- I Pilastri di Nosgoth ---
    
    "I Pilastri di Nosgoth. Anche in vita, poche cose mi commossero a tal punto.
    Mi meraviglio che tanta bellezza impreziosisca il nostro mondo morente."
    Kain si recò ai Pilastri, nove enormi ed incommensurabili colonne, protette da
    altrettanti Guardiani, il Cerchio dei Nove, nove Stregoni.
    Appena Kain raggiunse quelle strutture, si trovò davanti ad uno spirito, Ariel:
    "Nupraptor, la tua pazzia ha infranto i nostri sogni e ti ha accecato."
    "Stammi lontano, spirito, o ti rispedisco all'inferno!"
    "Non mi è rimasto più nulla che tu possa temere, sono solo un'ombra di ciò che
    ero. Ariel, l'equilibrio del Cerchio dei Nove. Ed anche così, posseggo le
    risposte che cerchi..."
    "Cerco solo una cura!"
    "Non c'è una cura per la Morte. Solo la liberazione. Devi distruggere il
    sortilegio che stà avvelenando Nosgoth; solo così otterrai la Pace..."
    Ariel disse a Kain che i Nove Guardiani erano i protettori della speranza di
    Nosgoth. Usarono i loro poteri per proteggere Nosgoth, finchè non avvenne la
    catastrofe: una creatura ignota assassinò Ariel, ed il fidanzato di lei,
    Nupraptor, la trovò morta. Preso dallo sgomento e dai sensi di colpa, Nupraptor
    si ritirò nella sua fortezza, liberando il suo sgomento e corrompendo l'intero
    Cerchio dei Nove. Onde psichiche cariche di miseria e dolore avevano colpito
    tutti i Guardiani, e Nosgoth era caduto nel caos dalle fondamenta.
    "Tu devi ripristinare l'equilibrio! devi risanare i Pilastri!"
    "Non m'importa nulla del destino di questo mondo."
    "Allora fallo per te stesso, Kain..."
    Kain si decise, se portando il mondo alla redenzione, se uccidere i Nove
    fosse bastato per trovare una cura al Vampirismo, l'avrebbe fatto.
    Una volta uccisi i Nove, i Pilastri avrebbero scelto nuovi Guardiani, ed
    il mondo sarebbe tornato in equilibrio.
    "Ogni membro del Cerchio è legato al Pilastro che serve, ed i Pilastri
    riflettono lo stato d'animo dei loro servitori, e, mentre la psiche del cerchio
    degenera nella demenza, i Pilastri vanno corrodendosi ed annerendosi.
    E così iniziò la mia caccia a Nupraptor..."
    Kain si diresse allora verso Vasserbünde, verso la fortezza di Nupraptor,
    verso la Nupraptor's Retreat.
    
    --- Da Vasserbünde alla Nupraptor's Retreat; la fine della Mente ---
    
    Kain raggiunse allora la città di Vasserbünde, e notò che enormi quantità di
    persone andavano a chieder conforto nelle bugie del Mentalista.
    Nupraptor era il Guardiano del Pilastro della Mente.
    La Nupraptor's Retreat si trovava ad ovest di Vasserbünde, era una grande
    fortezza a forma di teschio. Si trovava su di una cascata, in cima ad un
    dirupo, dando l'illusione che il teschio vomitasse l'acqua.
    Kain sentì allora un grido dalla Nupraptor's Retreat. Era contento, sapeva
    che qualcuno stava soffrendo più di lui. E quel qualcuno era Nupraptor, preso
    dalla sua pazzia. Kain superò Vasserbünde e raggiunse la Nupraptor's Retreat.
    Ivi notò il degrado e la povertà, la corruzione che affliggeva quel luogo.
    Kain salì per la fortezza e raggiunse la cima. Trovò delle enormi lenti, gli
    occhi del teschio. Attraverso questi, Kain vide il mondo in una maniera
    differente, quelle lenti distorcevano i colori e le forme, mostrando in
    maniera ancora più evidente la corruzione che affliggeva Nosgoth.
    "Una serva di Nupraptor mi parlò della sua disperazione, spinto da essa egli
    aveva rivolto i suoi incantesimi contro il Cerchio; non gli interessava più
    nulla, se non la sua patetica autocommiserazione."
    Kain raggiunse allora la cima. Dopo tanta fatica, e dopo un così lungo viaggio,
    Nupraptor apparve agli occhi di Kain. Era una figura curva e mutilata, debole
    e sfigurata. I suoi occhi e le sue labbra erano cucite, per rinnegare il mondo
    esterno; la follia di quella povera creatura era la fonte della sua dannazione,
    e della dannazione di Nosgoth.
    "E così, Malek, deludi il Cerchio di nuovo? vattene, Paladino, rinnego la tua
    Protezione! Vieni Kain, vieni a condividere il mio dolore..."
    Kain lo sfidò in battaglia, e lo sconfisse, tagliandogli la testa.
    Kain riportò allora la testa di Nupraptor ai Pilastri, come offerta al Pilastro
    della Mente. Così fu ristorato e rigenerato. Il primo Pilastro era tornato puro.
    
    --- Un bastione tra le montagne ---
    
    Nupraptor, Guardiano del Pilastro della Mente, era stato sconfitto, il Pilastro
    rigenerato. Kain ragionò allora con Ariel la prossima mossa: Il difensore dei
    nove, Malek, si trovava in una torre, in cima alle montagne.
    Malek sarebbe intervenuto ogni qual volta Kain avesse attaccato un Guardiano;
    Nupraptor aveva rifiutato il suo aiuto. Kain decise quindi di distruggere lo
    scudo dei Guardiani per evitare di trovar problemi in futuro.
    Si diresse quindi verso la fortezza.
    "La Morte nel Cerchio infonde nuova vita ai Pilastri, per ogni Pilastro c'è
    un oggetto, trovane uno per Guardiano, così da ripristinare l'equilibrio"
    Kain allora raggiunse la sua città natale, Coorhagen, carica di pestilenza e
    morte. Un tempo era la città più bella di Nosgoth...
    Raggiunto un punto di avvistamento su di una montagna, Kain vide il bastione
    di Malek:
    "Il forte di Malek, costrutito sulla cima di una montagna, con un'aria di sfida,
    nero come la notte contro la bianca neve... quale essere avrebbe mai scelto
    un posto simile ove vivere?"
    Kain, come sempre, trasformatosi in stormo di pipistrelli, raggiunse il forte.
    Appena varcata la soglia, Malek si fece sentire:
    "So che sei qui, demone, riesco a sentire l'odore della morte che porti teco"
    L'interno era freddo e sterile come la neve all'esterno, con crudeli file di
    ignude armature, affilato acciaio sui muri.
    Kain combatte contro orde di armature senza corpo, tentando di capire il loro
    funzionamento. Le anime dei Guerrieri ivi morti venivano legate alle loro
    grigie armature.
    "Vita senza sangue... che presa in giro..."
    "I miei Guerrieri sono solo l'ombra delle mie vere abilità!"
    Kain raggiunse la cima, e trovò un globo di pietra fluttuante. Una volta
    distrutto, l'incantesimo svanì, e le armature viventi tornarono immobili
    oggetti.
    Kain vede il suo nemico, un cadavere, un'armatura legata inesorabilmente
    ad una terribile maledizione, avvelenata dalla corruzione di Nupraptor.
    I due iniziano a combattere, la battaglia è dura. Entrambi i contendenti
    sembrano combattere alla pari.
    Malek viene colpito gravemente ben tre volte, ed in quel momento, Kain realizza
    di esser nettamente inferiore al suo nemico. Malek scaglia un'onda d'urto
    di dimensioni gigantesche. L'unica scelta allora in mano a Kain, era
    la fuga.
    
    --- L'Oracolo di Nosgoth ---
    
    Kain tornò desolato ai Pilastri, dove Ariel lo accolse, sconfortata:
    "Ah, Sua Signoria a mani vuote... T'è sfuggito il Sarafan? molto bene, sò
    cosa fare, ad est della Fortezza ove hai appena combattuto, lungi da qui,
    incontrerai l'Oracolo di Nosgoth, forse la sua saggezza potra darti aiuto..."
    Mortanius allora intervenne, nella sua onniscenza:
    "oh, piccolo Vampiro, il gioco si fà interessante, ma con tante pedine, saprai
    riconoscere il Vero Giocatore che le muove?"
    Kain raggiunse tra le alte vette la Tana dell'Oracolo.
    Entrò in quell'oscuro antro ed iniziò ad ispezionare. Trovato un libro, iniziò
    a leggere:
    "... fu in questi tempi bui, infestati dal cancro dei non-morti, che il Cerchio
    diede vita ai Saraphan. Istruiti per obbedire fedelmente al cerchio, perfetti
    sterminatori di Vampiri, furono condotti a leggendarie vittorie dal valoroso
    paladino Malek. Bruciavano i corpi dei Vampiri e liberavano le loro anime a
    sacri reami: non c'è ira più terribile di quella della Giustizia..."
    Kain chiuse il libro, affascinato e disgustato.
    Entrò nell'ennesima stanza, incontrando un vecchio, che aveva sulla fronte un
    simbolo, quello dell'infinito.
    "Un nobiluomo? Cerchi saggezza? La morte è stata una buona insegnante..."
    "Basta con la filosofia, io cerco risposte!"
    "Eggià, risposte. Le posseggo tutte, se tu possiedi le domande, e quali sono
    le domande per queste risposte? Re Ottomar, l'unica speranza contro le legioni
    della Nemesi... Re Ottomar, impotente e debole per via della malattia, la sua
    piccola principessa... Re Ottomar... quale essere inutile...
    Quali sono le domande, signore?"
    "Smettila con questi trucchi e con la tua pseudo-filosofia, vecchio, e bada a
    rispondere alla mia domanda: chi diavolo è Malek, e come posso sconfiggerlo?"
    "Tutto stà nel Tempo, signore. Si, il Tempo. Se non riesci a dominarlo, sarà
    lui a dominare te! Ed è ora il tempo che io ti conceda la tua risposta.
    Malek, difensore dei Nove ed ultimo dei Sacerdoti Sarafan. La sua vanità
    condusse il Cerchio allo sfacelo per mano del Vampiro Vorador.
    Come punizione per il suo fallimento epocale, il suo spirito fu legato alla sua
    infernale armatura magica.
    Da allora, nessun membro del Cerchio è più morto... eccetto..."
    "Ho capito, e Vorador?"
    "La luminescenza dei fuochi fatui saranno la tua strada, nella foresta di
    Termagent."
    "Fuochi fatui?"
    "La tua strada, il Tempo ti porta all'inferno, e l'inferno è il tuo cammino,
    lascia che ti rischiarino la strada. Il tempo Kain, il prossimo tempo, alla
    prossima!"
    Così, l'Oracolo svanì nell'ombra. Kain rimase solo, a contemplare il proprio
    futuro. La mancanza di alternative lo mosse di nuovo, Kain raggiunse la foresta
    di Termagent, per scoprire chi fosse questo Vorador, e cosa poteva fare per
    aiutarlo nel suo epico viaggio.
    
    --- Vorador ---
    
    Nell'oscura foresta, Kain seguì la via che i fuochi fatui mostravano. La strada
    era ardua, soprattutto per un Vampiro. Che Vorador detestasse la comodità? La
    strada che conduceva alla sua Villa era intricata e insidiosa.
    Raggiunta la Villa, Kain rimase stupefatto. La maestosità di questa era
    nettamente superiore a qualsiasi altra abitazione che il nobile Kain avesse mai
    visto.
    "Lo sfarzo di cui questo Vorador si curcondava era notevole. La sua
    ricchezza avrebbe fatto impallidire quei nobili viziati della mia vecchia
    corte... Che questa volgare mostra di denaro rimanesse indisturbata era la
    testimonianza del potere della paura oltre all'avidità."
    Kain attraversò allora decine di stanze, alcune piene di lussuriose Vampire,
    altre piene di maestosi quadri, altre piene di sadici attrezzi di tortura,
    altre piene di vittime pronte a divertire/sfamare il padrone di casa...
    Kain lesse una cronaca sui Sarafan, poi raggiunse una stanza con un'enorme
    tavolata. Ivi Vorador stava degustando sangue fresco su di un calice dorato.
    "Non mi accade spesso di incontrare qualcuno della nostra razza, in
    particolare giovani folli come te. Ad ogni modo bevi senza rimorsi, e
    goditi il tuo dono.."
    "Dono? che diavolo intendi?"
    Vorador considerava il vampirismo un dono sacro.
    Secondo l'anziana creatura, i Vampiri erano Dei, e le grida degli uomini
    null'altro che preghiere per rivendicare la liberazione. Il sangue era
    solo un dono che i mortali offrivano per far godere ai Vampiri dei loro
    doni oscuri.
    "Quel vecchio pazzo decadente continuava a blaterare circa il suo passato,
    di come aveva combattuto Malek e di come l'aveva sconfitto, della sua
    vendetta contro il Cerchio per aver istituito il Sacro Ordine dei Saraphan
    e per la loro guerra santa verso lo sterminio dei Vampiri."
    "Dopo aver squartato sei delle pecore sconfissi sconfissi il loro piccolo
    patetico pastorello, Malek. Da allora la nostra razza non si è più interessata
    al gregge... eccetto per cibarsi. E ti suggerisco di far lo stesso!
    Immischiarsi nelle loro faccende non porterà a nulla di buono, e la caccia
    alle streghe dei Sarafan è noisosa, lascia che se ne occupino loro. Hai
    capito bene, Kain?"
    "..."
    "ok, prendi questo anello, se mai avrai bisogno, mi evocherà!
    Mi stai simpatico, e sei divertente nella tua giovane arroganza, Kain...
    sarebbe un peccato perderti nell'abisso... ora và..."
    Kain lasciò allora la villa, alla ricerca di Malek.
    "Il colloqio con Vorador mi aveva solo rafforzato gli ideali. Il suo potere
    era incontrastato dai mortali, ma era cauto di fronte ad un altro nemico,
    la decadenza ha fermato molti guerrieri valorosi...
    E così lasciai quel posto, con una chiara visione della bestia che sarei
    divenuto se mi fossi lasciato consumare dalla mia maledizione. Ma avevo
    un nuovo alleato."
    Mortanius intervenne di nuovo per avvisare Kain:
    "Una Triade degenera e si riunisce al vertice del mondo, con un piano per
    ribaltare le sorti della terra, per riformare il mondo. A nord troverai la
    tua vendetta."
    Kain allora passò per Uschtenheim, una modesta cittadina.
    "Nei miei viaggi, appresi molte leggende circa Janos Audron. qui, nel
    villaggio pastorale di Uschtenheim. Janos cacciò tutti gli abitanti, finchè
    non fu trovato, giustiziato ed ucciso. Il suo cuore nero fu strappato dal
    suo petto. Si dice che stia ancora pulsando, da qualche parte."
    
    --- Un Oscuro Giardino ---
    
    Dark Eden, enorme struttura a Nord di Nosgoth. Un'ampia barriera energetica
    avvolgeva la nera torre in una sfera infuocata. Kain cercò di raggiungerla,
    e per la sua strada incontrò centinaia di creature degenerate e corrotte,
    ibridi tra qualsiasi specie vivente, creature oltre qualunque immaginazione,
    abominiazioni a iosa, esseri malformati e putrescenti. Il Vampiro rabbrividì
    alla vista di tali esseri.
    "Queste creature erano forgiate dalla magia oscura; metà insetti e metà
    mammiferi, torsi umani spuntavano dalle abominiazioni della carne.
    Potevo solo ammirare l'ingenuità del loro creatore."
    Kain entrò allora in Dark Eden, varcando la soglia della torre.
    "La magia distorce i piani dimensionali ampliando questo posto. Dall'esterno
    sembra molto più piccolo. Eppur, questi sono i poteri dei membri del Cerchio"
    Kain allora giunse in un'aria piena di calderoni.
    "Il santuario del mago, il suo laboratorio. Qui si trovavano un gran numero
    di oggetti arcani: corpi sezionati, cadaveri essiccati di uomini e bestie,
    strutture in metallo che creavano cerchi energetici... "
    Kain realizzò allora di trovarsi al cospetto di più di un nemico.
    "Strano", si disse, "raramente un mago collabora con altri..."
    Kain arrivò in cima:
    "Ah, non uno, ma tre! DeJoule il manipolatore energetico, Bane il druido
    e Anacrothe l'alchimista! Siete gentili ad accorciarmi il lavoro!"
    Bane rispose per primo:
    "E così il flagello del cerchio è finalmente giunto."
    "Non preoccuparti, Bane", intervenne DeJoule, "è solo un pivello; la sua
    anima sarà nostra."
    Anacrothe richiamò allora Malek:
    "Offrici il tuo aiuto, Malek!"
    Kain irato:
    "Maledetto alchimista, non sono qui per vedervi fuggire via!"
    E così Kain invocò il potere di Vorador, attirando l'attenzione di Malek.
    In una deflagrazione d'energia rossastra, apparve il vecchio Vampiro più
    in forma del solito. Kain portò gli altri tre Guardiani all'esterno, mentre
    Malek attaccò Vorador:
    "Vendetta, vendetta per la mia eternità nella sofferenza!"
    "Pivello d'un Malek, se tu sapessi cos'è l'eternità. Inchinati al tuo vero
    signore!"
    "Ti scuoierò e darò il tuo corpo in pasto alle tue schiave!"
    Mentre i due si attaccavano, Anacrothe fuggì e Kain rimase solo, fuori, contro
    Bane e DeJoule.
    Iniziò una dura battaglia, ma Kain ebbe indubbiamente la meglio.
    Un nemico distruggeva il terreno, l'altro creava uno scudo protettivo
    e sparava proiettili, ma nulla che potesse realmente infastidire Kain.
    Kain vinse.
    Kain allora prese il mantello di DeJoule il manipolatore e l'elmo di Bane,
    andando verso il luogo dello scontro di Vorador.
    Non trovò nessuno dei contendenti, ma per terra vide l'inequivocabile segno
    dell'esito dell'epico scontro. L'elmo di Malek giaceva a terra.
    Vorador aveva vinto di nuovo.
    Kain tornò ai Pilastri e donò i tre oggetti alle strutture. Quattro di essi
    erano ora puri.
    
    --- La Mietitrice d'Anime ---
    
    "Tre strumenti ti attendono nel cuore di Avernus, ove troverai Azimuth,
    signora dei piani"
    Kain si diresse quindi ad Avernus, facendo una terrbile scoperta: la
    città era in fiamme.
    All'interno della cittadina Kain vide le strade sporche di sangue e
    carcasse. Kain non fu disgustato; pensava solo a cibrasi. Il vampirismo
    aveva modificato il suo modo di comportarsi.
    Kain vide allora un'abominevole ed enorme creatura.
    "Avernus giaceva in rovine di fronte a me: qualsiasi cosa avesse ridotto così
    gli abitanti, aveva anche distrutto la città... ed ecco questa creatura. La
    bestia esitò, pregustando il suo pasto; sarebbe rimasta delusa, non sarei
    stato io a morire. Sentivo i suoi occhi su di me, avidi, affamati, come
    se avesse intenzione di strapparmi in cuore e mangiarmelo davanti alla
    faccia fino alla mia morte. Sorrisi mentre la lotta iniziava. Quando sarebbe
    finita, i ruoli si sarebbero invertiti"
    Il nemico era un enorme Demone.
    Kain osservò la città mentre questa consumava gli attimi di un massacro.
    Attraversando Avernus, Kain raggiunse la Cattedrale; era enorme, e soprattutto
    non era in fiamme:
    "Avernus... quale potenza religiosa, e la Cattedrale ne simboleggiava il
    potere. Mentre la città sprofondava nella rovina, la Cattedrale restava
    intatta. I Demoni avevano altro da fare oltre a mordere le mani di colui
    che li ciba."
    Kain entrò allora nella Cattedrale; e trovò un libro:
    "... ed Hash'a'gik parlò al mondo; coloro che lo sentirono tremarono.
    -Porta quivi il tuo primo genito ed offrilo sull'altare del mondo.
    Sarai ricordato. Fallo senza far domande, o soffrirai la mia ira
    per l'eternità.- E così il suo volere fu compiuto."
    Kain trovò per la sua  strada un altare. Era strano, ma lì giaceva un'antica
    reliquia risalente ad epoche remote. Aveva sentito solo lontane leggende circa
    ciò che ora aveva davanti. La impugnò, e realizzò di avere in mano la lama
    più potente dell'intera Nosgoth:
    "Il tempo svanisce, come le leggende, e le origini della Mietitrice d'Anime
    si sono perse lontano secoli fa. Ma il suo obiettivo rimane,cibarsi delle anime
    di chiunque incontri. Interessante, io con questa lama."
    Kain avanzò ed arrivò nella stanza della matriarca.
    "Lady Azimuth..."
    "Cosa? ah, non mi ero neppur accorta che la lama ed il giocattolo di Moebius
    fossero qui. Porti bene quella lama, ma preferirei tenerla io."
    I poteri di Azimuth erano enormi; era capace di invocare creature da altre
    dimensioni tramite pergamene scritte col sangue umano.
    "Venite a me, creature adorate, e distruggiamo Nosgoth!
    ... allora, piccolo Vampiro, ti hanno mandato Loro per distruggermi? figlioli
    miei, oggi ci ciberemo di sangue di Vampiro!"
    "Addio, Azimuth."
    Kain allora iniziò a combattere. Azimuth cadde al primo fendente della
    Mietitrice (poi dipende dal gioco e da che spada si decide di usare, io
    vado per le lotte brevi :-P).
    "Con tutta la sua magia, lady Azimuth fu un avversario estremamente debole.
    Una volta dispersa la sua progenie demoniaca, restò molto facile farla cadere
    con pochi fendenti."
    Il Vampiro recuperò il terzo occhio di Azimuth e la Macchina Tessitrice del
    Tempo di Moebius (versione portatile :-D).
    Il Pilastro delle Dimensioni, col terzo occhio di Azimuth donato, si
    purificò.
    
    --- Willendorf ---
    
    "le legioni della Nemesi marciano da Nord, distruggendo tutto ciò che trovano
    nella loro strada. Non molto tempo fa, la Nemesi era conosciuta come William
    il Giusto, un caro e gentil uomo di quelle terre. Ma più il suo esercito e
    lui stesso crescevano di potere, più il velo della tirannia iniziava ad
    avvolgerlo. Cotante città, cotanti morti. Willendorf sarà certamente la
    seguente. La Nemesi deve esser fermata o tutto andrà perduto..."
    "Come posso io solo fermare un esercito?"
    "Devi radunare le forze di Willendorf: sono l'ultima speranza di Nosgoth"
    E così, Kain raggiunse Willendorf. Con un travestimento, il Vampito riuscì
    ad entrare a Willendorf.
    "Se dovevo uccidere il prossimo membro del cerchio, dovevo prima capirne i
    piani. Con questo strano consiglio in mente, raggiunsi Willendorf."
    Willendorf appariva a Kain per ciò che era realmente. Una vecchia e gloriosa
    città, che perdeva tempo a squartare la terra per estrarre metalli pregiati
    ed oro.
    "Willendorf, orgoglioso difensore del reame, con la sua elite di guerrieri
    ed il suo grande signore Ottomar. I giorni di gloria per Willendorf erano
    finiti, quell'enorme palazzo era l'ultimo bastione contro un futuro di
    schiavitù."
    Kain lesse alcuni libri riguardanti il Cerchio ed una misteriosa setta che
    ovunque si spostasse veniva segiuta da strane voci di possessione umana.
    Kain allora chiese udienza ad Ottomar.
    Un cortigiano fermò Kain prima che questo possa entrare. Irato, Kain
    gettò a terra il cortigiano ed entrò senza essere annunciato.
    Kain aveva di fronte a se un re depresso, distrutto, straziato.
    Ottomar non pensava ad altro che a sua figlia.
    "Un regalo di compleanno. Per celebrare il suo compleanno dichiarai una sfida:
    chi avesse costruito la bambola migliore, avrebbe avuto un regalo reale.
    Migliaia di bambole furono allora costruite, ma la vittoria era scontatata.
    Elzevir il creatore di bambole, aveva creato un giocattolo di tale bellezza
    che tutti rimasero incantati. Elzevir volle allora in premio una ciocca di
    capelli da mia figlia.
    Più tardi avvenne ciò; una bambola senza vita."
    Il corpo della bambina giaceva su di un lettino davanti al trono di Ottomar.
    Ottomar non faceva altro che guardarla, e piangere.
    "Chiunque riuscirà a salvarla avrà il mio regno!"
    Kain rimase sorpreso dal sentire questa affermazione.
    "Così iniziò la mia caccia verso Elzevir."
    "Oh, mia figlia. non ascolterò più la sua risata."
    Kain se ne andò:
    "Ottomar si dimenava sul trono come un fantoccio di pezza, versando amare
    lacrime sulla sua barba. Nella mia corte, Ottomar sarebbe subito stato
    rimpiazato da qualcuno più forte. Ma Ottomar era stimato anche per le sue
    debolezze."
    L'esercito di Willendorf non era a difesa dei confini, ma alla ricerca
    di Elzevir. La Nemesi sarebbe quindi giunta senza incontrare resistenza.
    Kain doveva intervenire.
    Così si diresse ad ovest, alla ricerca di Elzevir. Lo trovò in una casa
    sperduta nel mezzo di un lago, sopra una lastra di ghiaccio.
    Kain entrò e superò gli ostacoli preparati per i visitatori. Si ritrovò
    a combattere contro bambole di pezza.
    "Elzevir, sono qui per l'anima!"
    "Così Ottomar ti ha mandato ad uccidermi?"
    "Giocattolaio, non ho tempo per giocare!"
    "L'anima è MIA, l'ho vinta, Ottomar me l'ha data"
    "E allora riguadagnala col sangue."
    "Non puoi averla, è miiia!"
    Kain lo attaccò e lo distrusse. Elzevir, morente, salutò la sua creazione.
    "addio, amor mio... sono stato fortunato ad averti costruito..."
    Kain trovò allora la bambola che conteneva l'anima della figlia di Ottomar
    e la portò a Willendorf.
    "Con una mano tenni la bambola, e con l'altra la testa di Elzevir.
    Quando Ottomar mi vide, gioì come non aveva mai fatto. Con la bambola, gli
    stregoni di corte restituirono l'anima alla bambina."
    "Non saprò mai come ringraziarti, il mio regno è il minimo che io possa
    donarti per la vita della mia bambina!"
    "Non voglio il tuo regno, vecchio, ma il tuo esercito!"
    "Molto bene. cortigiani, portatemi la mia armatura e la mia spada. Si và in
    guerra!"
    
    --- l'esercito della speranza ---
    
    E così iniziò la battaglia, l'esercito di Willendorf si armò e sfoggiò le
    proprie bianche armature. Ottomar gridò:
    "Il destino di Nosgoth è nelle nostre mani! amici. Meglio morire oggi da eroi,
    che vivere domani in schiavitù! Preparate le armi... per Nosgoth!"
    "PER NOSGOTH!"
    Così iniziò il combattimento.
    L'esercito della speranza, i valorosi bianchi guerrieri di Willendorf, contro
    i neri guerrieri della Nemesi. Kain si era immischiato in affari umani,
    contro il consiglio di Vorador. La battaglia non fece tempo ad iniziare, che
    l'esercito di Willendorf fu sterminato sotto gli occhi di Kain. Una marea
    di morti coprì il terreno, guerrieri impalati, trucidati, sventrati e
    martoriati.
    Kain si inginocchiò, poi si rialzò e ricominciò a combattere, quando vide
    una scena desolante. Ottomar veniva ucciso.
    "La Nemesi e la sua orda ci sommergono! Temo di non poter resistere ancora
    per molto... fallo per mia figlia, Kain, fallo per il mondo!"
    Kain non aveva speranze, ma non voleva arrendersi. Tutti i restanti guerrieri
    della speranza fuggirono nei boschi. Kain allora capì. Aveva la macchina
    tessitrice del Tempo di Moebius.
    
    --- William il Giusto ---
    
    Kain usò la macchina tessitrice del tempo per tornare istantaneamente indietro
    nel tempo, ma ignorando l'epoca...
    "All'improvviso, il campo di battaglia era svanito. Dove il terreno era
    coperto di sangue, ora regnavano verdi prati, dove il caos regnava fino
    ad attimi prima, ora regnava la pace, questa dannata pace...
    ... purtoppo, la macchina tessitrice del Tempo giaceva distrutta ai miei
    piedi; ero bloccato in quell'epoca."
    Kain avanzò, quando vide una folla intorno ad un vecchio. Kain lo riconobbe,
    era l'Oracolo.
    "Starete forse a guardare, mentre i vermi divorano i vostri agognati
    raccolti?"
    "NO!"
    "Mentre le vostre case bruciano?"
    "NO!"
    "Permetterete alla malvagità di continuare?"
    "NO!"
    "Avrà fine questa perfidia?"
    "Deve!"
    "Ci credete?"
    "SI, SI, SI, SI!!!"
    "Allora portatemi dal vostro Re, per porre fine a questa carnefcina!"
    "SI, SI, SI, SI!!!"
    ... e così Kain capì di esser tornato indietro di ben cinquant'anni.
    Entrò allora nel palazzo dove viveva William il Giusto, colui che
    sarebbe diventato la Nemesi e che avrebbe fatto inginocchiare
    Nosgoth ai suoi piedi. Dopo cinquant'anni sarebbe iniziata la guerra
    dalla quale Kain era appena fuggito. Ma forse, dal passato, poteva
    essere evitata...
    Nel palazzo di William Kain fu colpito dalla purezza di tale impero.
    William era conosciuto come un Re buono e giusto, il migliore che
    Nosgoth avesse mai avuto. Chi si sarebbe mai aspettato che quell'essere
    angelico sarebbe diventato la Nemesi?
    Kain allora vide da un terrazzo l'Oracolo e William, mentre parlavano:
    "Si, queste armi che mi hai procurato faranno certamente al caso mio...
    ma la prego, signor Moebius, mi dica a che gioco sta giocando..."
    "A nessuno, mio signore, desidero solo che i suoi nemici siano sconfitti.
    Le armi che le ho appena donato sono solo un regalo per mostrarle la mia
    buona volontà"
    "E le notizie che porti teco? Un Vampiro è qui per assassinarmi? Come fai
    a saperlo?"
    "Non è importante, l'importante è la sua vita, signore!"
    "Ok, ok, molto bene... se vorrà parlare di nuovo con me sà dove trovarmi."
    "Si, e sarò qui in Tempo..."
    Kain avanzò e trovò William, armato con la Mietitrice.
    "Ah, il Vampiro... sapevo che saresti venuto!"
    Kain iniziò la battaglia; e vinse.
    "Ora che William era morto, il piano di Moebius era fallito."
    Molti guerrieri attaccarono Kain, e perirono.
    Avanzando per il palazzo, Kain trovò una macchina tessitrice di Tempo.
    "Strano, che coincidenza! la userò, se questo è il fato, che fortuna!"
    Kain usò la macchina e tornò alla sua epoca.
    
    --- La fine di una Leggenda ---
    
    Kain tornò nella Nosgoth che conosceva, ma c'era qualcosa di strano.
    L'odore che sentiva, proveniente da sud, era odore di sangue Vampirico.
    Durante la strada, Kain vide strani umani. Erano armati ed allenati per
    uccidere i Vampiri. Kain non sapeva cosa pensare. Dopo l'ennesimo omicidio,
    Kain realizzò di aver commesso un errore. Tornando indietro nel Tempo ed
    uccidendo l'amato re William, Kain aveva dato il via ad una serie avvenimenti.
    La gente sapeva della morte del giusto Re, e sapeva che era avvenuta per mano
    di un Vampiro. L'immagine di Kain fu ricordata come l'icona del Demonio, e
    durante i cinquant'anni per i quali Kain aveva viaggiato, gli uomini avevano
    ricreato un ordine simile a quello dei Sarafan. Molti guerrieri cacciatori
    di Vampiri vagavano per Nosgoth, ma per volere di chi? chi muoveva le masse?
    Kain avanzò, ritrovandosi di fronte ad un'esecuzione. La ghigliottina cadde
    e tranciò la testa di Vorador.
    Kain rimase stupefatto, Moebius era lì, e, prendendo la testa del Vampiro,
    gridò alla folla:
    "Non ancora! sareste liberi da un'epidemia, se c'è ancora una creatura infetta?"
    "NO!"
    "E allora distruggiamoli tutti!"
    "SI!"
    "Voltatevi e vedrete L'ULTIMO, distruggetelo!"
    "SI!"
    
    --- Il Tessitore del Tempo ---
    
    La folla si voltò, e davanti a loro Kain impallidì. Moebius aveva iniziato
    una crociata che aveva sterminato tutti i Vampiri di Nosgoth. Kain era
    l'ultimo superstite della sua razza. La gente cercò di linciarlo.
    "Ero stato ingannato! nella mia fretta, non l'avevo capito. L'Oracolo
    di Nosgoth era in realtà Moebius, il tessitore del Tempo. Ed io avevo seguito
    i suoi consigli! Quante cose aveva pianificato? Willendorf? La Battaglia
    dell'Ultima Speranza? William il Giusto? Era questa la trappola che il
    Guadiano del Pilastro del Tempo aveva creato per me?"
    Kain raggiunse Moebius e lo sfidò.
    Il Guardiano invocò allora creature dal passato, dal presente e dal futuro,
    ma la rabbia di Kain era grande. Moebius fu decapitato da Kain, che prese
    le sue preziose sabbie del Tempo.
    "V... Vampiro... tu hai capito i miei piani, li hai visti. Ma io ho visto
    il tuo destino. E il destino dice che tu muorirai!"
    "Ah, ironico Moebius. Io sono già morto... come te. Addio!"
    Kain si liberò del suo nemico e sentì la voce di Mortanius.
    "Ottimo, Kain, Moebius amava tanto fare la parte del furbo...
    Il suo travestimento da Oracolo ha funzionato a meraviglia per il suo piano;
    peccato che abbia trascurato un particolare... te!
    Vieni ora a me, mio figlio non-morto, corri ai Pilastri. La scena è pronta
    per il Gran Finale. Finalmente avrai la tua vendetta"
    
    --- Il Gran Finale ---
    
    Kain si trasforma in uno stormo di pipistrelli e vola ai Pilastri.
    Ivi si nasconde es assiste alla discussione tra Anacrothe e Mortanius:
    "Tu ci hai traditi! hai fatto uccidere Kain e l'hai trasformato in un mostro
    da scagliarci contro!"
    "Lo dovevo fare. La follia di Nupraptor aveva avvelenato le nostre menti.
    Il Cerchio era venuto meno al suo giuramento. Doveva essere distrutto!"
    "I nostri doveri? I Pilastri hanno il dovere di servirci, e siamo noi a
    decidere che fare dei poteri che ci hanno conferito, se mandare Nosgoth alla
    dannazione o alla redenzione, è il nostro volere! O stai con noi, o MUORI!"
    "... muorirò..."
    Iniziò allora una battaglia titanica, due Guardiani a confronto. Il Potere
    della Morte prese il sopravvento su quello degli stati, ed Anacrothe cadde
    a terra, definitivamente morto.
    Mortanius aveva vinto.
    Kain allora si rivelò e sbucò dal suo nascondiglio.
    "Se è vero che anche tu cerchi l'equilibrio, dovrai morire, Negromante."
    "E muorirò, ma mi porterò dietro un'altra vita!"
    Iniziò allora l'Ultima Battaglia sotto i Pilastri. Kain si ritrovò di fronte
    ad una marea di Zombie, ma riuscì ugualmente a sconfiggere il Nemico.
    In quel momento, Mortanius si trasformò in un'enorme creatura. Hash'a'gik.
    "Mi hai servito bene, Kain. ed ora ti distruggerò e realizzerò i miei piani"
    Kain sguainò la spada e sconfisse anche l'ennesimo nemico, dopo una dura
    battaglia. Le Sabbie del Tempo, la Bilancia di Anacrothe e la Sfera della
    Morte. Altri tre pilastri erano stati purificati.
    
    - Mente: Nupraptor.
    - Dimensione: Azimuth.
    - Conflitto: Malek.
    - Natura: Bane.
    - Energia: DeJoule.
    - Tempo: Moebius.
    - Stati: Anacrothe.
    - Morte: Mortanius.
    
    Mancava allora un Pilastro. Il Pilastro dell'Equilibrio era ancora corrotto.
    Apparve allora Ariel.
    "Kain, tu sei l'Ultimo..."
    "Io... io sono l'ultimo Guardiano, l'ultimo spuerstite del Cerchio.
    A mio piacimento il mondo sarà redento o dannato, a MIO piacimento..."
    
    --- La Scelta ---
    
    Qui il gioco offre due possibilità:
    - 	Equilibrio: Kain decide di sacrificarsi, il mondo torna in equilibrio ed
    	i Pilastri si rigenerano, il gioco termina con la frase di Ariel:
    	"In Vita, fu sconosciuto: un modesto nobile. Nella Morte, fu sconosciuto
    	tuttavia, sceliendo l'oblio, riportò l'equilibrio sulla terra. Gli
    	spettri non proiettano ombre."
    - 	Dannazione: Kain decide di mandare il mondo alla dannazione, evitando
    	di sacrificarsi; scegliendo di crearsi un esercito e di conquistare
    	l'intera Nosgoth, ricordando le parole di Vorador: "noi siamo Divinità,
    	Divinità Oscure... ed è nostro dovere sfoltire il gregge".
    	I Pilastri crollano e rimangono solo rovine.
    
    A prescindere dalla scelta che farete, Soul Reaver: Legacy of Kain partirà da
    più di mille anni dopo la seconda decisione di Kain, quella di mandare il
    mondo alla dannazione, facendo crollare i Pilastri e costruendo il proprio
    trono sulle rovine del Pilastro dell'Equilibrio.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [1.2] Soul Reaver: Legacy of Kain.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Questo episodio, uscito nel 1999, narra la storia di Raziel, dalla sua
    rinascita al suo duello con Kain nella camera cronoplastica.
    La bellezza di questo gioco risiedeva nel fatto che per uccidere ogni vampiro
    bisognava studiare una buona tecnica. I vampiri temono l'acqua, il fuoco,
    la luce, l'impalazione, gli spuntoni e, ovviamente, la Mietitrice d'Anime.
    La Mietitrice, ovviamente, era l'arma più potente, ma aveva più di un difetto,
    come, ad esempio, il fatto che "spariva" appena Raziel veniva ferito.
    Le armi che erano utilizzate erano solo usa e getta. Quindi bisognava trovare
    una tecnica diversa per sconfiggere ogni singolo nemico.
    La mappa esplorabile era vastissima quasi quanto quella del prequel, ma in 3D.
    Nonostante la grafica allora fosse di basso livello, gli sviluppatori pensarono
    bene di non inserire lunghi filmati (in pratica, nel gioco l'unico filmato era
    la presentazione iniziale), per guadagnare spazio e memoria all'interno del CD.
    In pochissimi istanti di caricamento, veniva creata un'enorme mappa, tutta
    esplorabile senza il minimo rallentamento. I filmati erano realizzati col motore
    grafico del gioco, e, come ho appena detto, l'unico FMV era all'inizio.
    Beh, un'altra qualità di Soul Reaver era la particolarità di viaggiare in DUE
    mondi differenti, quello materiale e quello spettrale. Il secondo, invero, era
    la versione extradimensionale distorta del primo, ma la particolarità stava
    nel fatto che si poteva cambiare dal materiale allo spettrale in qualsiasi
    momento, e viceversa solo tramite portali (comunque sparsi in centinaia di
    aree). Insomma, Soul Reaver si era inventato un genere, una sorta di
    Platform/Esplorazione/Survival Horror/Azione. E, sinceramente, esattamente
    come il primo capitolo della Legacy, era un Capolavoro Assoluto, da ricordare
    nella storia dei videogiochi... peccato solo per gli enigmi "troppo difficili",
    le aree esplorabili "eccessivamente grandi" e la poca chiarezza degli obiettivi
    di gioco, almeno a detta di chi, e sono stati molti, non è riuscito a
    completarlo al 100%, o comunque non è arrivato allo scontro finale con Kain,
    ricevendo l'amara delusione del "CONTINUA"...
    Che dire, Soul Reaver era un Capolavoro... d'elite!
    ... e per chi non l'avesse finito (o giocato), ecco a voi la Storia.
    
    --- Prologo ---
    
    "Kain è idolatrato, i clan raccontano leggende su di lui, ma pochi sanno la
    verità, una volta anch'egli era mortale, come tutti noi. Il suo disprezzo per
    l'umanità lo portò a creare me ed i miei fratelli. Io sono Raziel, il primo
    dei suoi luogotenenti. Ho servito Kain per un intero millennio. All'alba
    dell'impero io ero al suo fianco insieme ai miei fratelli, insieme creammo
    le legioni che fecero cadere Nosgoth.
    Col tempo, diventammo sempre meno umani, sempre più... divini.
    Kain sperimentava per primo il cambiamento, e ne emergeva rinnovato in qualcosa.
    Qualche anno dopo al nostro signore, anche a noi sarebbe toccato ad evolverci...
    questo durò fino a quando ebbi l'impulso di superare il mio signore..."
    
    Durante l'ennesima riunione tra Clan, ai Pilastri, ove Kain aveva costruito
    il suo blasfemo trono, Raziel entrò con un nuovo aspetto, un'evoluzione in più
    che neppur Kain aveva mai visto. Raziel era divenuto una creatura alata.
    Mentre il Vampiro si inchinava, tenendo le sue nere ali da pipistrello
    spiegate, Kain si alzò, irato ed offeso.
    In uno scatto d'ira, il vecchio vampiro strappò le ali dalla schiena di Raziel,
    ed ordinò agli altri suoi figli di portarlo via.
    Raggiunsero l'Abisso, un vortice non molto distante dai Pilastri, ove venivano
    gettati i Nemici di Kain. Raziel fu buttato nelle profondità dell'Abisso.
    
    "... per la mia trasgressione ricevetti un nuovo tipo di ricompensa, l'agonia.
    Il risultato poteva essere uno solo: la mia eterna dannazione. Io, Raziel,
    sarei finito come i tradirori e gli inetti, sarei bruciato per sempre nelle
    viscere del lago dei Morti.
    E così caddi nelle profondità dell'abisso, urlando mentre fuochi bianchi mi
    divoravano. Dolore indicibile, agonia estrema, il tempo smise di esistere,
    rimase solo questa tortura, ed un odio sempre più piu profondo verso
    l'ipocrisia che mi aveva condannato ad un simile inferno. Dopo un'eternità,
    il mio tormento si mitigò, facendomi risalire dal precipizio della follia.
    La discesa mi aveva distrutto, eppure vivevo ancora."
    
    "io ti conosco, Raziel, sei un valoroso."
    
    --- Il Regno Spettrale ---
    
    Dopo la caduta nell'abisso, nel vortice distruttore e purificatore, Raziel
    si risvegliò. Il suo corpo era mutato, lacerato, distrutto, ma vivo.
    Sopra di lui un'abominevole essere, un'enorme creatura tentacolare.
    "Ma che follia sta vivendo Qual'è questa terribile forma sono venuto ad abitare?
    La morte stessa sarebbe un sollievo di fronte a tanta miseria.
    "Non sei sopravvissuto all'abisso, io ti ho solo salvato dalla tua distruzione."
    "SONO STATO DISTRUTTO! A questa misera esistenza preferirei l'oblio."
    "no, sei rinato...
    ... Le anime dei morti sono rimaste in trappola, senza che nessuna completasse il
    proprio ciclo purificante nella Ruota del Destino. Questo era il delicato equilibrio
    che teneva in vita Nosgoth.
    Uccidi Kain, distruggi lui ed i suoi fratelli, libera per sempre le loro anime
    lascia che la ruota dell destino riparta.
    Tu diverrai il mio mietitire d'anime, il mio angelo della morte.
    Redimiti, o se preferisci... assapora la tua vendetta."
    Raziel odiava Kain, ed odiava il suo atto di gelosia. La furia della rinascita
    di Raziel lo portò ad allearsi subito con l'Anziano.
    Raziel raggiunse un portale, ma ancora non poteva utilizzarlo.
    "Questi portali distorcono lo spazio tracciando sentieri tra luoghi remoti".
    Raziel partì subito per il suo viaggio.
    "Sei debole, devi nutrirti"
    "La vecchia fame mi ha lasciato, ora non bramo più il sangue."
    "Sei cambiato, la tua sete è stata sostituita da una più Grande, dovrai divorare
    le Anime che viaggiano nel mondo spettrale."
    Le lacere ali di Raziel gli consentivano ancora di planare.
    Raziel vide allora delle verdi creature che divoravano Anime.
    "Quali anime prave sono mai quelle?"
    "Sluagh, gli sciacalli del mondo sotterraneo. La loro bestiale fame, ha consumato
    legioni di Anime. Tutti spiriti che ora non troveranno mai riposo."
    Raziel iniziò a combattere, e sconfisse i propri nemici.
    Il regno spettrale era pieno di nuove scoperte per Raziel, che aveva realizzato
    di essere immortale.
    "Questi portali sono passaggi tra il Regno Spettrale ed il Regno materiale.
    Ggrazie ad essi potrai chiamare a te la materia, ed avere un corpo fisico nel
    mondo delle cose. Ma ci sarà uin prezzo, prima dovrai essere nel pieno delle
    forze, ma per tornare a questo regno, non ti servirà alcun portale, potrai
    tornare al tuo corpo fisico in qualunque momento."
    Grazie al portale, dopo secoli, Raziel tornò al Regno Materiale.
    "Conserva le forze per mantenerti nel mondo fisico, se non riuscirai a
    nutrirti, o sarai ferito, questa fragile materia si dissolverà.
    
    --- La Corruzione ---
    
    Raziel scoprì un mondo corrotto, distrutto, decadente.
    I Vampiri, un tempo pura razza, erano diventati l'abominevole ombra di ciò
    che erano, l'unico che restava immutato,nella sua corruzione, era Kain.
    L'umanità sprofondava, insieme ai clan di Kain, ed all'intera Nosgoth.
    Tutti i fratelli di Raziel ed i loro clan erano sperduti in remote aree di
    Nosgoth mai più visitate. Questi erano i risultati del rifiuto di Kain ai
    Pilastri. Nosgoth andava corrompendosi giorno dopo giorno, ed il delicato
    equilibrio che teneva in vita il pianeta era sul punto di colassare.
    Raziel doveva ripristinare l'equilibrio, e donare nuovi Guardiani Puri
    ai Pilastri. Kain e la sua progenire doveva morire!
    Raziel scoprì di aver ancora una vecchia debolezza:
    "Sei ancora giovane, Raziel. Hai ancora tropper delle tue debolezze da Vampiro.
    L'acqua è come acido per te. Un solo tocco, e cadrai nel regno spettrale.
    Sappi che nel mondo spettrale l'acqua non pesa, e non sorregge i corpi.
    E' sottile come aria."
    
    --- Il Santuario dei Clan ---
    
    Raziel vide altre terribili creature nel Regno Materiale.
    "ma che creature sono quelle?"
    "dunque non li riconosci? quelli sono i figli di tuo fratello Dumah."
    "ma non può essere! Quegli orrori non possono esser nati dal nostro sangue
    d'alto rango."
    "supponi che il tempo si sia fermato? molto è cambiato da quando lasciasti il
    mondo degli uomini."
    Raziel li sconfisse.
    Raziel raggiunse allora il Santuario dei Clan, e scoprì che la porta era chiusa.
    Doveva trovare un altro modo per passare.
    "DIO MIO!
    Il Santuario dei Clan ridotto in rovine, oltre queste mura si ergono i Pilastri
    di Nosgloth sede dell'impero di Kain. Come sembravano umili allora giacenti
    nella polvere dopo un'era di magnificenza, e io ero appena tornato al mondo...
    ... nell'istante tra la mia esecuzione e la resurrezione, dovevano essere
    passati molti secoli."
    "il mondo è sconvolto da cataclismi, la terra è tesa allo spasmo per liberarsi
    dal giogo dell'impero parassita di Kain.
    Il destino di questo mondo è stato deciso in un istante da un solo uomo,
    non disposto a sacrificasi per riportare l'equilibrio a Nosgoth, Kain
    ha condannato tutto allo sfacelo che vedi. In quel momento iniziò
    il declino... ormai, è quasi finito. Nosgoth vacilla sull'orlo del
    collasso e il suo labile equilibrio, non durerà ancora a lungo..."
    "le porte del santuario sono bloccate, forse saldate dall'interno o bloccate
    dalla ruggine, dovrò trovare un altro accesso."
    
    --- L'Abisso ---
    
    Raziel raggiunse allora l'abisso.
    "Almeno questo è rimasto uguale, l'infinito vorticare dell'abisso, il mio
    sepolcrio e anche culla della mia rinascita.
    "Per quanto fosse cambiato il paesaggio di Nosgoth, quelle scarpate mi aiutarono
    ad orientarmi, il mio Clan stava ad ovest. Volevo vedere che fosse successo ai
    miei discendenti, dopo secoli d'assenza."
    Raziel arrivò nel proprio Clan, e notò che i Razielhm erano stati sterminati.
    Raziel non aveva più una progenie.
    "completa desolazione, la mia progenie spazzata via da questo mondo come fango
    da uno stivale...
    ... sapevo quale mano aveva compiuto il gesto."
    
    --- Melchiah ---
    
    Raziel si diresse verso il Clan di Melchiah, dove trovò degli esemplari della sua
    progenie. I Melchiahim erano abominevoli vampiri che perdevano la loro carne col
    passare del tempo, quindi, qualunque nemico incontrassero, avevano bisogno di
    divorarne le carni, oltre al sangue. Raziel rimase schifato.
    Dopo un lungo viaggio tra i tunnel sotterranei di quel Clan corrotto e decadente,
    il Mietitore raggiunse la fine del percorso, la più grande stanza del Clan
    Melchiahim.
    Ivi trovò Melchiah.
    "mostrati, creatura!"
    "non mi riconosci? sono così tanto cambiato?"
    "Melchiah?!"
    "sssi, fratello; saresti dovuto restare dove il signore ti aveva lasciato, Raziel."
    "che ne è stato del mio Clan? rispondimi, fratellino, o ti farò espellere quelle
    risposte dalle tue orride membra!"
    
    Melchiah era il più giovane della stirpe di Kain. Era quindi il più debole tra
    i Clan. Ora era un'enorme creatura, affogata nella propria carne, sottile e
    debole.
    Raziel lo sconfisse, e divorò la sua anima.
    "... Anziano, così mi hai trasformato? in uno sciacallo fratricida?"
    "in bene, Raziel, i tuoi fini sono nobili. Ora sei capace di attraversare
    le barriere metalliche dal regno spettrale."
    Quella fu la prima abilità di Raziel, ancora debole all'acqua.
    Ripensandoci, Raziel capì che oltre una grata metallica avrebbe potuto
    raggiungere il Santuario ai Pilastri. Ivi incontrò Kain.
    
    --- La Mietitrice d'Anime ---
    
    Raziel raggiunse i Pilastri, distrutti e decadenti.
    "Raziel..."
    "Kain!"
    "vedo che l'abisso non ti ha reso giustizia!"
    "sono una tua creazione, Kain, come lo ero prima. Stai criticando la tua stessa
    opera! ma che hai fatto al mio clan, degenerato!? non avevi alcun diritto!"
    "ciò che io ho creato IO posso distruggere, pargolo..."
    "che tu sia dannato, Kain, tu non sei Dio; questo atto di genocidio è
    inconcepibile!"
    "inconcepibile?! come osi parlarmi così? solo quando avrai provato tutta la gravità
    di questa scelta potrai discutere ciò che Io ho deciso! la tua vita è niente,
    rispetto alla mole di dubbi e rimorsi che ho avuto, fin da quando Mortanius, per
    la prima volta mi allontanò dalla luce. sapere che il destino del mondo è
    appeso alla saggezza di ogni mio piccolo gesto, puoi immaginare solo vagamente
    ciò che TU avresti fatto al mio posto?"
    "avrei scelto l'integrità e l'equilibrio invece di questa follia, Kain..."
    "guardati intorno, Raziel, osserva che cosa è stato del nostro impero...
    sei testimone di un'epoca finita, i clan sono dispersi in ogni angolo di Nosgoth
    questo posto ha raggiunto la fine della sua utilità... come te!"
    
    Kain sguainò allora la sua spada. La spada che aveva ucciso William, la spada
    che avrebbe modificato la Storia, la Mietitrice d'Anime. Raziel la descrisse
    minuziosamente:
    
    "la Mietitrice d'Anime, favolosa lama di Kain, più antica di noi tutti, mille
    volte più letale. Secondo le leggende un'arma posseduta, che freme e gioisce
    quando divora l'anima delle sue vittime. E quindi sapevamo cosa significava
    quando Kain estraeva infuriato la Mietitrice d'Anime. Significava Morte."
    
    Iniziò un'epica battaglia. Kain poteva colpire Raziel facilmente, ma questi
    era immortale, e Kain non lo colpiva con la spada, bensì con un raggio energetico.
    Kain allora attaccò Raziel con la Mietitrice, e questa si schiantò contro
    Raziel. La lama indistruttibile era stata distrutta.
    Kain non fu sorpreso, anzi, emanò quasi gioia pronunciando:
    "la lama è svanita, abbiamo compiuto un altro passo sulla via del destino..."
    Raziel cadde al Regno spettrale, esausto.
    
    "lo giuro, quando la Mietitrice d'Anime fu stata distrutta, negli occhi di
    Kain ci fu un lampo di soddisfazione. Non capivo quale trama stesse tessendo,
    ma conoscevo la mossa finale."
    
    Intervenne allora l'Anziano, mentre un'aura verde si legava al braccio di
    Raziel. L'anima della Mietitrice e Raziel erano diventati una cosa sola.
    
    "Da questo momento, per sempre, tu e la lama siete indissolubilmente uniti.
    Mietitrice e Mietitore d'Anime, i vostri destini sono un solo tessuto.
    Distruggendo la spada, tu l'hai liberata dalla sua prigione fisica, riportandola
    alla sua vera forma. Una lama spettrale, dall'energia sconfinata.
    Non essendo più un oggetto concreto, può manifestarsi nel regno materiale, solo
    quando la tua forza è al massimo. Finchè sarà visibile, ti sosterrà."
    
    Raziel incontrò allora Ariel, che lo esortò nella sua caccia, parlandogli
    del sacrificio mancato di Kain e del Pilastro dell'Equilibrio, corrotto dalle
    fondamenta. Raziel decise il prossimo obiettivo: La Cattedrale Silenziosa.
    
    --- La Cattedrale Silenziosa ---
    
    "La tana di tuo fratello Zephon giace lontano, ad est, oltre le rovine che
    salutarono il tuo ritorno dal Regno Spettrale. Lui è la sua progenie si sono
    stabiliti in una Cattedrale derelitta, uccidendone le guardie Umane."
    Raziel, armato con la Mietitrice d'anime si aprì un varco per la Catterdale.
    Entrato nel piano più basso della torre principale, notò una serie di tubi.
    "Solo un testamento della sfida all'impero di Kain da parte degli umani.
    Questa cattedrale fortificata, che ora appare così decadente, secoli fà fu
    concepita da architetti come un'arma sacra contro la minaccia dei Vampiri.
    Uno strumento colossale di ottone e pietra. Le canne della catterale, pronte
    a suonare un inno mortale, giacevano ora silenti, uno spazio perduto a
    sottolinearne l'impotenza."
    Raziel incontrò la progenie di Zephon, Vampiri che si evolvevano costruendosi
    un bozzolo. Capaci di scalare i muri di quella Cattedrale come dei ragni
    putrefatti. In cima alla torre, Raziel incontrò Zephon.
    "il figliolo prodigio. Non c'è via di ritorno per te, Raziel."
    Zephon era un'enorme ibrido tra un parassita ed un Vampiro. Le mura della
    cattedrale erano divenute parte del suo corpo.
    Raziel lo sconfisse.
    "Consumando l'anima apostata di Zephon hai ricevuto un nuovo dono. Come la
    sua progenie, potrai scalare alcune pareti che un tempo sembravano insuperabili.
    Ma solo nel Regno Materiale, questa fragile materia non ti sorreggera nel regno
    delle Ombre."
    "la mia prossima meta?"
    "Nelle montagne a Nord dei Pilastri, antichi cataclismi hanno scoperto un antico
    crimine. Con il dono di Zephon, potrai scoprire la verità."
    
    --- Le Tombe dei Sarafan ---
    
    Raziel superò i Pilastri e proseguì a nord, raggiungendo l'entrata delle antiche
    tombe dei Sarafan.
    "Le antiche tombe dei Sarafan, un tempo sigillate ed impenetrabili, sono profanate
    dagli avanzi di Nosgoth, ed ormai prive di misteri...
    Ai tempo di Vorador, secoli prima che Kain fosse creato, i sacerdoti Guerrieri Sarafan
    combatterono spietate guerre contro le tribù Vampire di Nosgoth.
    Imbaldanziti dalla loro superiorità morale, i Sarafan commisero indicibili atti di
    indiscriminata violenza, massacrando giovani e vecchi senza distinzioni, decimando
    intere stirpi in pochi decenni... Ora le loro carcasse giacciono qui. Assassini in
    un Tempio."
    "Attento, Raziel. Un'antica storia quivi giace. Scopri te stesso, senza farti
    distruggere dalla verità."
    Dopo un lungo cammino, Raziel raggiunse un vicolo cieco. Ivi scoprì ciò che
    Kain aveva sempre tenuto nascosto, il blasfemo scherzo contro il destino.
    "non ero pronto a ciò che avrei trovato all'interno di quella sala.
    Queste cripte, adornate con le decorazioni sarafan, recavano scritti i nomi dei
    miei fratelli... ed il mio.
    L'ironia del blasfemo atto di Kain con la bruciante forza di una rivelazione.
    Le mie mani, non erano forse macchiate di sangue come le loro? ancora peggio,
    avevo versato il sangue dei miei fratelli, alle cui tombe devastate ero davanti."
    "si, Raziel, tu fosti un Vampiro", intervenne l'Anziano, che si collegava con
    Raziel tramite i poteri mentali di cui disponeva.
    "tu, nato dalla stessa forza che distrusse la tua razza. Prima dell'alba dell'impero,
    tu fosti scelto. Kain, solo Re auto dichiarato di Nosgoth, raggiunse questa tomba e
    ti risvegliò da queste cripte. Respirando il suo dono Vampirico sul tuo corpo distrutto,
    ti resusitò come il suo figlio prediletto."
    
    --- Il Guardiano della Tomba ---
    
    Raziel incontrò allora Morlock, il Guardiano della Tomba Sarafan, un Vampiro.
    Raziel lo uccise e divorò la sua anima, acquisendo un nuovo potere, il
    proiettile telecinetico.
    Grazie a ciò Raziel riuscì ad avanzare nel suo viaggio.
    "A Nord della Tomba dei Sarafan, tuo fratello Rahab si è immerso nell'abbazia
    sommersa."
    
    --- L'Abbazia Sommersa ---
    
    Raziel raggiunse l'abbazia sommersa. L'Anziano lo avvisò:
    "Un tempo questo un santuario contro la minaccia dei Vampiri, quest'abbazia
    è stata sommersa dal pianto incessante di questa terra ferita. Tuo fratello Rahab e
    la sua progenie, devastati dal più candido raggio solare, superarono la loro vulnerabilità
    all'acqua e si ritirarono dalla superficie. Ora infestano queste rune, e vivono nei più
    remoti e stagnanti angoli di queste terre perdute.
    Raziel riuscì a raggiungere la base dell'abbazia, ove incontrò Rahab.
    I Rahabim erano Vampiri capaci di nuotare, ma totalmente deboli alla luce. Anche
    il più lieve raggio li portava alla morte.
    "Raziel"
    "Rahab. Ti sei adattato al tuo buco ove vivi, sei solo un disadattato..."
    "Non biasimarmi, Raziel. Kain mi aveva preannunciato il tuo arrivo."
    "Hai parlato all'assassino?"
    "faresti meglio a tener ferma la tua lingua blasfema!"
    "che diavolo ti ha detto?"
    "che mi avresti ucciso."
    "e lo farò, credimi. Ma dimmi, prima di morire, sapevi da cosa Kain ci risvegliò?
    Sapevi ciò che eravamo?"
    "Umani..."
    "Sarafan, Rahab, l'antitesi di ciò che abbiamo sempre creduto!"
    "è ciò importante? eravamo persi, e lui ci ha salvati."
    "salvati? da cosa?"
    "da noi stessi."
    Raziel allora distrusse tutti i vetri della Cattedrale, inondandola di luce ed
    uccidendo Rahab. Con la sua Anima, Raziel perse la vulnerabilità all'acqua ed
    iniziò a nuotare.
    "Secoli fà, tuo fratello Dumah si ritirò col suo Clan nel selvaggio Nord di Nosgoth.
    Potenziato dall'anima di Rahab, cerca il suo forte montano.
    Ma attenzione, quelle valli gelate nascondono ancora segreti."
    
    --- Dumah ---
    
    Raziel aveva già incontrato la progenie di Dumah; abominevoli creature. Non avevano
    grandi pregi in battaglia, ma non possedevano neppur svariati difetti. Carne
    putrefatta in un corpo muscoloso e lento.
    Raggiunto Clan di Dumah, Raziel entrò, stupefatto di non trovare ivi neppur
    un singolo Vampiro. Solo carcasse di un'epoca caduta.
    "cosa? Kain ha distrutto anche il Clan di Dumah? nella sua follia, come ha potuto?"
    "non è stato Kain, ma l'arroganza stessa di Dumah a far sprofondare questo Clan.
    Queste sono armi umane, Raziel, Credendosi invincibile, Dumah e la sua progenie
    non badarono attenzione ad un attacci venuto dai piu stupidi assalitori...
    Sicuri, nella loro arroganza, furono presi di sorpresa, permettendo ai cacciatori
    di Vampiri di decimare i nemici con la minima resistenza.
    Quei pochi fuggiti ora vagano per Nosgoth."
    Raziel avanzò sino ad arrivare al cadavere di Dumah, impalato sul suo trono.
    "mio fratello Dumah, un potente guerriero, in vita."
    Era stato colpito da innumerevoli lance e giaceva, immobile.
    Raziel gli tolse tutte le lance, lasciando cicatrizzare le ferite, e facendolo
    tornare al mondo dei vivi, dal limbo in cui Dumah viveva.
    "Vieni qui per salvare la mia anima, figliolo?"
    "non per salvarla, ma per prenderla. La tua unica salvezza è la morte."
    "lo sapevo, in fondo... ti ringrazio, fratello."
    "i tuoi ringraziamenti sono futili, Dumah. Non mi sono mai dimenticato quali
    mani mi gettarono nell'abisso!"
    "i secoli tra il regno dei vivi e quello dei morti mi hanno potenziato, neppur
    Kain è ora al mio livello!"
    "persino il Vampiro più potente è vulnerabile."
    "devi dimostrarlo, Raziel."
    "la mia sete di sangue è stata superata da una più grande ed oscura fame.
    Consumerò la tua anima prima che sia fatto giorno."
    Iniziò la battaglia, Raziel fuggì inseguito da Dumah fino ad arrivare ad
    una fornace. Raziel fece arrivare attentamente Dumah nel luogo dove poi liberò
    una fiammata col gas della fornace. Bruciato dal fuoco, Dumah morì.
    Raziel, come di consueto, divorò l'anima del proprio nemico.
    "divorando l'anima di Dumah ora sarai capace di avvolgere oggetti e nemici.
    Nel regno spettrale solo i nemici potranno esser colpiti, ma in quello materiale
    potrai avvolgere oggetti per avanzare nel cammino..."
    Raziel raggiunse Ariel, che lo avvisò:
    "nel ventre di un meccanismo invertito, il tormentatore attende."
    Raziel allora capì quale sarebbe stata la sua prossima meta; la Caverna dell'Oracolo.
    
    --- Da qualche parte, nel mondo ---
    
    Soul Reaver offre un sistema di gioco molto libero, quindi, man mano che Raziel
    apprendeva nuove abilità, poteva raggiungere aree a lui precedentemente precluse
    che gli consentivano di imparare nuove magie (glifi), di aumentare il propri
    punti magia (talismani) ed il propri punti ferita (rune). Tutto questo, fino
    a prima dell'ultimo combattimento con Kain. Ora, ecco queste locazioni:
    
    - Mietitrice di Fuoco.	Raziel già da SR1 poteva impregnare la Mietitrice col
    				potere elementale del Fuoco. In SR2 Raziel dovrà impregnare
    				di nuovo la lama, e lo stesso in Defiance.
    - Cittadella Umana.	Questo è l'unico posto in Soul Reaver dove Raziel può incontrare
    				villici, umani incapaci di contrattaccare (ci sono anche donne,
    				esattamente come in BO1).
    - Nupraptor's Retreat. 	Crollato. qui viveva il Guardiano della Mente in Blood
    				Omen 1, prima vittima di Kain durante il suo viaggio per
    				Nosgoth. Raziel ci troverà un glifo.
    - Zona del Faro. 		Dove Raziel incontra la progenie di Turel, che incontrerà
    				in Defiance. I Turelhim sono esseri capaci di utilizzare il
    				proiettile telecinetico, sono i più forti tra i figli dei
    				fratelli di Raziel ed hanno due lunghe corna. Turel insieme
    				a Dumah gettò Raziel nell'abisso, per prender poi il suo
    				posto come primo luogotenente di Kain.
    
    --- La Camera Cronoplastica ---
    
    Raziel entrò nella grotta che conduceva al rifugio del Tessitore del Tempo, Moebius.
    Il vecchio stregone era morto da secoli sotto la lama di Kain. Raziel si addentrò
    nella complicata rete di cunicoli e vie anguste, più la strada percorsa aumentava,
    più Razel era sicuro di incontrare lì Kain.
    "la Caverna dell'Oracolo, luogo in cui Kain si incontrò per la prima volta con
    Moebius... Sentivo che Kain era lì, ed in quel momento mi sarei gettato anche
    al centro degi inferi pur di trovarlo!"
    Raziel trovò una statua raffigurante Moebius.
    "Deduco che questo deve essere quell'uomo, il Tessitore del Tempo, Moebius.
    Non sembrava quella figura oscura che immaginavo ascoltando i corrotti
    racconti di Kain... ma quella figura emanava uno strano potere..."
    Raziel giunse in fondo, trovando dei portali che mostravano delle immagini
    che Raziel ben ricordava.
    "il mio arrivo in quest'epoca miserevole... che stregoneria è mai questa?"
    "non è un'illusione, Raziel, ma un'immagine del tempo corrente..."
    Raziel vide l'immagine di quando raggiunse la Tomba dei Sarafan.
    "Impossibile, deve essere un'illusione di Kain!"
    Nell'ennesimo portale Raziel vide la scena della Mietitrice Materiale schiantata
    contro di se, il primo combattimento con Kain.
    "queste apparizioni mi tormentano, che significa ciò?"
    Raziel allora vide nel portale seguente un'immagine. Lui e Kain stavano per attaccarsi
    in un'epica battaglia. Raziel stava sguainando la Mietitrice.
    "non capisco. Questo combattimento avverrà fra poco fronteggierò Kain fra
    molti secoli?"
    In un'altra immagine Raziel vide se stesso che uccide Ariel, potenziando la Mietitrice.
    "non può essere! quale pazzia porta seco questa scena? Kain deve credermi stupido per
    pensare di vedermi soffrire con queste menzogne!"
    L'ultimo portale mostrava Raziel armato con una nuova Mietitrice spettrale, Nera e Rossa.
    Evidentemente, quella era la lama dopo la morte di Kain.
    "è questo un fantasma di una speranza nella mia mente, o un eco di eventi futuri?"
    Raziel aprì l'ultima porta, raggiungendo la Camera Tessitrice, ove Kain lo attendeva.
    
    --- L'Ultimo Scontro ---
    
    Raziel trovò Kain:
    "finalmente... devo dire che sono deluso dai tuoi progressi, pensavo che saresti
    arrivato prima. Dimmi, è stato un problema, per te, uccidere i tuoi fratelli?"
    "e per te è stato un problema gettarmi nell'abisso?"
    "l'eternità è inesorabile, Raziel. La prima volta che sono entrato in questa sala,
    secoli fa, non intuii il vero potere della conoscienza. Come uomo, non avrei mai
    potuto assimilare tali verità proibite...
    ... ma entrambi siamo molto più di ciò che eravamo, non senti nell'anima che siamo
    diventati come Dei? E che, quindi, siamo indivisibili? finchè uno di noi due vivrà,
    noi saremo legione!
    I nostri destini sono già scritti, Moebius mi rivelò il mio secoli fa.
    Entrambi recitiamo la parte che il fato ha scritto per noi.
    Il Libero Arbitrio è un'illusione."
    "Ho trovato la Tomba sei Sarafan, Kain. Come hai potuto profanare un sacerdote
    trasformandolo in un Vampiro?"
    "come non avrei potuto?
    Bisogna tenersi gli amici vicini, Raziel, ed i nemici ancora di più.
    Quali migliori servitori di coloro le cui passioni trascendono i concetti di bene
    e male?"
    "I Sarafan erano paladini che difendevano Nosgotgh dalla corruzione che Noi
    rappresentiamo! Ho aperto gi occhi, Kain. La Non-Vita in cui hai costretto il mio
    corpo ignaro non ha valore!"
    "puoi aver scoperto il tuo passato, ma non ne sai nulla. Pensi davvero che i Sarafan
    fossero nobili e giusti? Ingenuo. Il loro scopo era lo stesso del Nostro."
    Iniziò allora una Battaglia leggendaria, e Raziel sembrò avere la meglio. D'altro
    canto, Kain non contrattaccò ferocemente. Mentre Raziel attaccava, Kain badava a
    regolare la macchina tessitrice del Tempo. Terminata la battaglia, Kain aprì
    un portale spazio-temporale, e pronunciando:
    "c'eri quasi, Raziel...
    Ma non è questo nè il luogo nè il modo in cui finirà.
    Il fato riserva ancora altre sorprese, prima della fine di questo dramma."
    fuggì oltre il portale.
    Raziel lo seguì.
    In un'epoca sconosciuta in una zona sconosciuta, Raziel incontrò Moebius.
    "Raziel, redentore e distruttore, pedina e messia, benvenuto, anima sparsa nei secoli,
    benvenuto, al tuo destino."
    Così termina Soul Reaver, seguito da una schermata con scritto:
    
    "Dove il Tempo
    non è che una curva,
    un filo sciolto
    del Tessuto Universale,
    un Tessitore potrebbe creare
    un fatale Nodo,
    e gettare nel caos
    le sorti dei Pianeti."
    
    Infine, l'ultima scermata reca inscritto:
    
    CONTINUA...
    
    e qui, inizia Soul Reaver 2, uscito anni dopo.
    
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [1.3] Soul Reaver 2: Legacy of Kain.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Soul Reaver 2, a lungo atteso, uscì nel 2001, tre anni dopo il predecessore.
    Sconvolti dal "continua" col quale l'avventura di Raziel ci aveva lasciato, SR2
    inizia esattamente da dove finisce il prequel; da dopo l'incontro di Raziel
    con Kain nella camera cronoplastica. Un filmato di introduzione quindi mostra
    il combattimento tra Raziel e Kain, e l'ultimo dialogo di Soul Reaver.
    Questo gioco riuscì a stupire per la grafica, per il bel gameplay e per la scelta
    di dar la possibilità al giocatore di utilizzare la Mietitrice a "piacimento".
    Se il giocatore sceglieva di estrarre la lama, questa possedeva una potenza
    illimitata, ma consumava l'anima delle sue vittime senza renderne a Raziel. Se
    la lama veniva utilizzata troppo, questa si rivoltava contro lo stesso Raziel,
    che perdeva della vita preziosa. La linearità eccessiva di questo capitolo e
    la sua bassa longevità non gli hanno permesso di restare sui livelli d'eccellenza
    dei predecessori. Soul Reaver 2 resta un capolavoro "a metà", incapace di stupire
    come fece il primo Soul Reaver, ma capace di emozionare, e di coinvolgere il
    giocatore con una trama di livello nettamente superiore a quella del prequel.
    Lancia una moneta...
    
    --- Prologo (il finale di Soul Reaver) ---
    
    Nella camera cronoplastica:
    "finalmente... devo dire che sono deluso dai tuoi progressi, pensavo che saresti
    arrivato prima. Dimmi, è stato un problema, per te, uccidere i tuoi fratelli?"
    "e per te è stato un problema gettarmi nell'abisso?"
    "l'eternità è inesorabile, Raziel. La prima volta che sono entrato in questa sala,
    secoli fa, non intuii il vero potere della conoscienza. Come uomo, non avrei mai
    potuto assimilare tali verità proibite...
    ... ma entrambi siamo molto più di ciò che eravamo, non senti nell'anima che siamo
    diventati come Dei? E che, quindi, siamo indivisibili? finchè uno di noi due vivrà,
    noi saremo legione!
    I nostri destini sono già scritti, Moebius mi rivelò il mio secoli fa.
    Entrambi recitiamo la parte che il fato ha scritto per noi.
    Il Libero Arbitrio è un'illusione."
    "Ho trovato la Tomba sei Sarafan, Kain. Come hai potuto profanare un sacerdote
    trasformandolo in un Vampiro?"
    "come non avrei potuto?
    Bisogna tenersi gli amici vicini, Raziel, ed i nemici ancora di più.
    Quali migliori servitori di coloro le cui passioni trascendono i concetti di bene
    e male?"
    "I Sarafan erano paladini che difendevano Nosgotgh dalla corruzione che Noi
    rappresentiamo! Ho aperto gi occhi, Kain. La Non-Vita in cui hai costretto il mio
    corpo ignaro non ha valore!"
    "puoi aver scoperto il tuo passato, ma non ne sai nulla. Pensi davvero che i Sarafan
    fossero nobili e giusti? Ingenuo. Il loro scopo era lo stesso del Nostro."
    Iniziò allora una Battaglia leggendaria, e Raziel sembrò avere la meglio. D'altro
    canto, Kain non contrattaccò ferocemente. Mentre Raziel attaccava, Kain badava a
    regolare la macchina tessitrice del Tempo. Terminata la battaglia, Kain aprì
    un portale spazio-temporale, e pronunciando:
    "c'eri quasi, Raziel...
    Ma non è questo nè il luogo nè il modo in cui finirà.
    Il fato riserva ancora altre sorprese, prima della fine di questo dramma."
    fuggì oltre il portale.
    Raziel lo seguì.
    In un'epoca sconosciuta in una zona sconosciuta, Raziel incontrò Moebius.
    "Raziel, redentore e distruttore, pedina e messia, benvenuto, anima sparsa nei secoli,
    benvenuto, al tuo destino."
    
    --- La domanda è: "Quando" ---
    
    Raziel si ritrovò in un'enorme palazzo, era nella camera di Tessitura del Tempo
    di un'altra epoca, Moebius viveva ancora. Appena visto Raziel, Moebius si
    avvicinò a lui con una strana aria d'onniscenza:
    "La domanda classica è: Dove sono? Nel tuo caso, sarebbe meglio chiedere quando."
    Raziel si avvicinò a Moebius sguainando la Mietitrice, ma questi, utilizzando un
    arcano potere legato al bastone che portava seco, eliminò mometaneamente
    la lama.
    Raziel allora prese Moebius per il collo.
    "Molto bene vecchia serpe; se prefersici che usi le mani nude..."
    "Oh, un effetto imprevisto...
    Questo cristallo [quello del bastone, appunto] neutralizza i nostri nemici Vampiri,
    lasciandoli inerti ed indifesi. Curiosamente, pare che abbia lo stesso effetto
    anche sulla tua strana arma... Ma devi credermi, non ho alcuna intenzione di farti
    del male!"
    "getta pure la tua maschera di benevolenza, Moebius. Io sò chi sei e cosa sei!
    Dovrei ucciderti ora!"
    "Si, forse figliolo, ma non lo farai..."
    "ne sei proprio sicuro Moebius?"
    "il mio ruolo da Guadiano del Pilastro del Tempo mi garantisce una certa onniscenza...
    No, tu non mi ucciderai, questo ruolo spetterà al tuo creatore, Kain, fra
    una trentina d'anni..."
    "aaah, bella coppia voi due. Sei fatalista proprio come lui!"
    "La Morte arriva per tutti, Raziel, è solo questione di Tempo..."
    "come sai il mio nome? non ci siamo mai incontrati!"
    "Al contrario, io ti conosco molto bene...
    E mi addolora vedere con quanta crudeltà Kain ti ha usato. Ti conosco da quando eri
    un Sarafan, Raziel. Eravamo persino amici!"
    "Siamo nella Fortezza dei sacerdoti Sarafan?"
    "si, ma temo che l'epoca gloriosa dei Sarafan sia finita da tempo. Quest'epoca
    è più cinica, meno decorosa... In questa fortezza si trova il MIO esercito
    mercenario. Tutti noi cerchiamo di onorare la memoria dei Sarafan con la nostra
    umile crociata."
    I due entrarono nella stanza ove Vorador, secoli prima dell'epoca nella quale ora
    si trova Raziel, uccise sei Guardiani [l'intro di Blood Omen]. Raziel guardò un
    dipinto che raffigurava Vorador mentre assassinava uno dei sei.
    "Quello è il Vampiro Vorador?"
    "si, il Flagello del Cerchio. L'esemplare più depravato e decadente di tutta la sua
    razza degenerata. Ha ucciso sei dei miei compagni, ritiratisi qui indifesi."
    "e tu saresti sopravvissuto a questo massacro?"
    "Io ed altri due [Mortanius (che maledisse Malek), Malek (maledetto in seguito) e
    Moebius]. Il cerchio venne distrutto, solo noi tre fummo risparmiati."
    "oh, ma davvero? Mi perdonerai se non credo a tutte le informazioni che mi dai in
    pasto. Hai fama di essere un imbroglione!"
    "e chi mi callunnia in questo modo? Kain, il tuo malfattore? Colui che ti ha distrutto?
    Il nostro comune nemico? Pensa alla fonte delle tue informazioni, prima di giudicarmi!
    Potrai anche non essermi ancora amico, come un tempo, ma ti propongo un'alleanza per
    identità d'obiettivi. Entrambi vogliamo Kain morto... ed io ti posso aiutare!"
    "non ti conviene immischiarti, vecchio; questa è una faccenda troppo grossa per TE!"
    "tu mi sottovaluti, Raziel. Lascia che ti mostri..."
    Moebius mostrò a Raziel l'immagine di Kain, mentre fissa i Pilastri in attesa,
    nell'attesa dell'arrivo di Raziel.
    "Kain è tuttora in tua attesa; osserva come indugia a guardare i Pilastri che è
    destinato a distruggere. Crede di esserti sfuggito, lo stolto."
    "I Pilastri sono ancora in piedi in quest'epoca?"
    "Si, rappresentano la forza divina che preserva la vita in questo mondo.
    Noi servitori dei Pilastri manteniamo il loro delicato equilibrio, mentre Kain
    sarà il fulcro della fine di questa pace. L'equilibrio verrò sconvolto.
    Credo che tu abbia visto quale rovina ha portato la sua terribile ed egoistica
    decisione. La stessa esistenza di Kain è un cancro, per questo mondo. Finchè
    lui vive, Nosgoth resterà in pericolo.
    Potresti non tornare più umano, Raziel. Ma puoi abbracciare di nuovo l'essenza della
    tua umanità e la nobiltà del tuo passato da Sarafan. Va da lui, e metti fine a
    tutto questo."
    Moebius sparì, lasciando a Raziel libera la strada. Questi, scese dalla zona in cui
    si trovava e si diresse verso l'uscita dell'intricata fortezza.
    
    --- La Mietitrice di William ---
    
    Durante il tragitto, la lontananza del bastone di Moebius da Raziel rigenerò la
    Mietitrice, ritiratasi qualche attimo prima.
    "mentre mi avvicinavo al cuore della fortezza, fui pervaso da una strana sensazione:
    un ineffabile senso di spostamento, di vertigine, come se la realtà stessa si
    stesse piegando attorno a me. La perturbazione sembrava emanata dalla cappella
    più remota del santuario. Mentre mi avvicinavo cautamente, il senso di spostamento
    aumentava ad ogni passo."
    Raziel si ritrovò davanti alla tomba di William il Giusto, assassinato da Kain
    vent'anni prima ["Vedi BO1" BO1 -50 anni.] dell'epoca in cui Raziel si trovava.
    "La Tomba di William. Ricordo dai racconti di Kain...
    Moebius l'aveva costretto a risalire il corso della storia per assassinare William,
    facendo divampare l'odio contri i Vampiri tra i cittadini di Nosgoth."
    Raziel abbassò lo sguardo, notando che sopra la bara v'era una spada: la Mietitrice
    d'Anima.
    La Mietitrice di William era spezzata, a causa dello scontro con Kain. Come era possibile,
    se solo trenta anni dopo il giovane Kain sarebbe passato ad Avernus, reclamandola. Se
    in quell'epoca era spezzata a metà, come faceva a tornare intatta solo trenta anni
    dopo?
    "Era rotta... non credevo che una cosa simile potesse accadere, se non fino a quando
    Kain non distrusse la lama contri di me, nel tentativo di abbattermi!"
    Raziel toccò la lama materiale.
    "e così, la Mietitrice incontrò il suo vecchio spirito, ancora imprigionato
    in quel ricettacolo corporeo...
    Osservai ammaliato la lama spettrale che si srotolava, serpeggiando verso l'arma
    materiale. A contatto col suo alter ego, lo spirito della Mietitrice, assoptio
    da tempo [dalla morte di William, da quel momento la spada fu posta sulla sua
    tomba, no?], si era destato."
    Allora avvenne qualcosa di strano...
    La Mietitrice di Raziel iniziò ad assorbirgli l'energia, per riparare la lama
    distrutta.
    "La Mietitrice aveva assunto il comando; io ero diventato il suo ospite passivo,
    sentivo la mia anima prosciugarsi per rigenerare la lama... ma la Mietitrice non
    doveva distruggere il suo ospite. Un attimo prima che sprofondassi nel nulla, lasciò
    la presa su di me. Da quel momento capii che la lama ed io eravamo uniti in una
    fragile alleanza: la Mietitrice non era più la mia arma simbiotica, ma un parassita
    capace di assumere il controllo."
    Da quel momento, Raziel poteva evocare la Mietitrice in qualsiasi momento, ma
    questa non donava l'anima sottratta al nemico in favore di Raziel, ma di se
    stessa.
    Apparve allora Moebius.
    "che diavolo ci fai qui, Moebius? è questa la TUA trappola?"
    "la mia? non dimenticare che è stato Kain a portarti qui, non io!"
    Raziel, irato, alzò il braccio. La lama materiale e quella spettrale erano unite,
    e Raziel non riusciva a lasciar cadere a terra l'arma materiale.
    "queste lame, ora unite in un sinistro abbraccio, hanno scatenato il terrore in
    creature molto più longeve di te, vecchio! Sono così unite che posso solo
    immaginare cosa faranno al fragile guscio della tua anima!"
    Intanto, il senso di spostamento aumentava.
    "Raziel, ti prego, ferma la tua mano! Nulla di ciò è opera mia! Io ho solo cercato
    di aiutarti nella tua giusta missione!"
    "ah, si? stai tremando, Moebius... la fiducia ti ha abbandonato? sembra che tu abbia
    commesso un errore fatale lasciando la tua preziosa asta. Era per caso quella la fonte
    del tuo coraggio?"
    "ascoltami Raziel, tu NON sai cosa stai facendo! Ho corso un enorme rischio ad apparire
    qui, davanti a te, indifeso, ma ansioso di dimostrarti la mia buona fede.
    Mentre pensi a me, il tuo vero nemico ti sfugge..."
    "non ti preoccupare di Kain, vecchio. Ti raggiungerà all'inferno molto presto!
    Come hai detto tu, la Morte arriva per tutti."
    "si, lo vuole la Ruota del Destino!"
    "Cos'hai detto?"
    "La Ruota del Destino, il ciclo purificante di vita, morte e rinascita al quale tutti
    siamo legati. Noi serviamo lo stesso Dio, Raziel! Uccidendo me, uccideresti
    l'assistente di Dio."
    "sono stufo dei tuoi giochetti, Moebius. Ora sò che mi temi, non mi devo più
    preoccupare di te. Kain mi attende."
    "allora và, Raziel. Cerca Kain e distruggilo nel nome dell'unico Dio che entrambi
    serviamo!
    Tu che un tempo fosti un sacerdote Sarafan, che uccidesti, profanasti, fosti
    distrutto e rinasciesti per la Sua misericordia...
    Ora hai il potere necessario per essere il Suo agente, Suo strumento di punizione
    e restaurazione."
    "la mia vendetta è un movente più che adeguato!"
    Così, Raziel abbandonò Moebius e si diresse verso l'uscita della fortezza.
    Intanto Moebius farfugliava: "Mi hai quasi distrutto, piccolo assassino blu.
    Ma quella è stata la tua ultima occasione, tel'assicuro."
    Raziel trovò allora un'immagine raffigurante il Cuore delle Tenebre, e la morte
    di Janos:
    "e così, quello era il Leggendario Janos Audron. Colui che aveva la fama di essere
    il Vampiro più antico e diabolico mai esistito. Secondo le tradizioni popolari,
    viveva tra le creste delle montagne settentrionali di Nosgoth ed attaccava senza
    pietà i villici indifesi. Il suo regno di terrore ebbe fine quando i Sarafan
    finalmente lo catturarono e strapparono il suo Cuore nero ancora pulasnte mentre
    egli era ancora in vita.
    Quella reliquia divenne poi nota come Cuore delle Tenebre, e sembra avesse avuto il
    potere di ripristinare la non vita dei Vampiri. I Sarafan custodivano il cuore
    con attenzione, ma cadde ugualmente nelle mani dei loro nemici. E mi chiesi:
    Janos Audron era stato veramente mostruoso come in quell'immagine?
    Oppure era solo una licenza artistica dei Sarafan, che celebravano se stessi
    demonizzando il loro peggior nemico?"
    Raziel uscì con poca difficoltà dalla Cattedrale, ritrovandosi davanti ad un
    mondo completamente diverso da quello che vide sotto l'impero di Kain. La natura
    regnava e la bellezza dei paesaggi era incomparabile, l'impero parassita di Kain
    sembrava allora solo un'ombra della Nosgoth incorrotta di quell'epoca.
    La mente di Raziel fu allora sconvolta da un'altra rivelazione. Nosgoth era
    cosparsa di Vampiri impalati per le vie. Raziel li osservò notando le loro
    fattezze. Erano più umani e meno abominevoli di tutte le degenerate creature
    figlie di Kain. Forse, un tempo, i Vampiri erano più "puri"?
    
    --- I Pilastri ---
    
    Raziel raggiunse allora i Pilastri, ed ivi incontrò Kain.
    Raziel, sconfitti alcuni Sarafan, non potè trattenere la propria gioia nel
    vedere, per la prima volta, i Pilastri puri.
    "I Pilastri di Nosgoth, intatti, interi, incorrotti.
    Mai li avevo potuti ammirare così. Eppure la visione faceva risuonare in me
    qualcosa di profondo e ineluttabile.
    Laggiù, nel cuore stesso dei Pilastri, mi attendeva in cancro che era destinato
    a distruggerli."
    Raziel si avvicinò furtivamente verso i Pilastri, avvicinandosi a Kain, che gli
    voltava le spalle.
    "sò che sei lì, Raziel..."
    "Moebius mi ha guidato da te, Kain, anche se già pensavo che mi avresti voluto
    incontrare qui"
    "Allora, se Moebius ti avesse detto che mi nascondevo nell'ombelico dell'inferno
    ti saresti lanciato nell'oblio per seguirmi? Moebius pesca gli incauti e gli
    sprovveduti  strappando queste prede annaspanti alla corrente del loro destino.
    Stà lontano dalla sua rete, Raziel."
    "Risparimiami le tue elaborate metafore, Kain. Ti ho seguito fin qui per una sola
    ragione: farti pagare il tuo tradmento, così verrà ripristinato l'equilibrio
    di Nosgoth"
    "E quale volontà verrà soddisfatta, allora: quella di Raziel o quella di Moebius?"
    "Sarebbe meglio che fossi tu a manipolarmi, Kain?
    Ora voltati e affrontami, la caccia è finita!"
    "La nostra non è una caccia, Raziel, siamo solo passeggeri sulla ruota del destino,
    che traccia un cerchio perfetto fin qui. Ahimè ho visto l'inizio e la fine della
    nostra storia. La narrazione è rozza e contorta. Il finale deve essere riscritto."
    "affrontami, Kain"
    "non si usa concedere l'ultimo desiderio a un condannato?"
    "non mi pare che tu me l'abbia concesso."
    "sii indulgente, Raziel, ti chiedo solo di ascoltare..."
    "Questo è il sublime istante del nostro disfacimento, Raziel: l'ineffabile fulcro
    attorno a cui ruota la nostra storia.
    E' qui che tutta Nosgoth viene tradita.
    In questo momento, Ariel, viene uccisa da forze oscure.
    Il suo spirito si libera proprio adesso, perduto nell'etere, cercando di arrivare qui.
    L'hai già vista ai Pilastri..."
    "legata dal tuo rifiuto della morte! Tu sei la ragione del malessere di questa terra,
    finchè sarai in vita condannerai Nosgoth ad un eterno decadimento!"
    "un momento, Raziel. Guarda..."
    "alla morte di Ariel, io rinasco per prendere il suo posto come Guardiano dell'Equilibrio.
    Questo è il mio destino..."
    In quel momento, la terra iniziò a tremare, ed i Pilastri ad oscurarsi; quello era
    l'inizio della corruzione. Un Kain  più giovane era appena nato ed Ariel era appena
    stata uccisa. I Pilastri si erano corrotti.
    "Dio mio..."
    "Durante il mio primo grido, l'amato di Ariel, Nupraptor, scopre il suo cadavere.
    Sconvolto dal dolore, Nupraptor piomba in una follia che dilaga e infetta tutti i
    Guardiani simbioticamente legati fra loro. Me incluso.
    Le ripercussioni dell'assassinio di Ariel erano state attentamente calcolate..."
    "allora dovrei concederti la stessa pietà che tu riservasti agli altri membri del
    Cerchio? Li hai assassinati tutti senza rimorsi per ripristinare i Pilastri, ma la
    tua mano esitò al momento del sacrificio finale. Cosa ti esonerava, Kain, eri
    semplicemente l'ultimo sopravvissuto! Perchè condannare me, solo per compiere ciò
    che tu stesso non avesti il coraggio di fare"
    "Tu sei stato portato fin qui dalla tua furia avventata, ed io ci contavo.
    La vendetta è una ragione sufficiente. O almeno, onesta. Odiami pure, ma onestamente.
    Da trent'anni vivo un dilemma, una specie di testa e croce. Se esce testa, io mi sacrifico
    e ripristino i Pilastri, ma come ultimo Vampiro superstite annullo la nostra specie.
    Moebius ha fatto in modo che fosse così.
    Se invece esce croce, io mi rifiuto e condanno i Pilastri al collasso eterno.
    Testa o croce, si perde ugualmente..."
    "conveniamo che i Pilastri sono essenziali e che devono essere ripristinati?"
    "si, ecco perchè siamo tornati qui, al punto di partenza."
    "ma allora tutto è già risolto, per sbloccare la situazione tu devi morire, permettendo
    la nascita di nuovi Guardiani."
    "i Pilastri NON appartengono a LORO, Raziel...
    ... appartengono a NOI!"
    "la tua arroganza non ha limiti, Kain!"
    "c'è una terza possibilità... un segreto monumentale nascosto qui, proprio davanti ai
    tuoi occhi. Ma è un segreto che dovrai scoprire da solo...
    Svela il tuo destino, Raziel, è già stato tracciato per te qui!"
    "prima avevi detto che dalla moneta può uscire solo testa o croce."
    "così sembra, ma immagina di lanciare una moneta tante volte...
    ... un giorno, potrebbe atterrare di taglio."
    Kain svanì, lasciando Raziel al suo destino. Raziel esitò e non colpì il suo nemico, forse
    ancora c'era qualcosa da scoprire...
    
    --- L'Anziano ---
    
    Raziel raggiunse un'antica camera, il cui accesso era consentito ad un solo essere, un
    essere alato che brandisce la Mietitrice. Raziel potè entrare in quella grotta, nella
    quale vide dipinti e fregi raffiguranti un'antica razza alata. Raziel non si riconosceva
    in quelle sacre figure, quelli sembravano angeli, mentre le sue ali lacerate gli davano
    un aspetto demoniaco. Raziel cercò di decifrare le immagini:
    "una grande guerra combattuta tra esseri alati ed altri nemici. I Pilastri, eretti
    dalla razza alata per sconfiggere i propri avversari, e poi, gli esseri alati in
    tormento, colpiti dalla stesse sete di sangue che avevo sofferto io. In tutte
    le immagini era presente la Mietitrice d'Anime.
    Durante la via Raziel raggiunse una camera piena d'acqua, contenente... l'Anziano.
    "Menzogne Raziel! Non farti ingannare!"
    "ah, il mio benefattore. Speravo di non rivederti mai più. Il tuo silenzio è stato gradevole
    finchè è durato. Senza dubbio hai una ragione per esser qui, ed io non la posso conoscere,
    gusto?"
    "Non essere insolente, Raziel. Io sono eternamente presente, qui e ovunque, ora e sempre.
    Io sono il centro della ruota, il fulcro dei destini di questo mondo!"
    "ma forse non sei onnipotente come vuoi farmi credere. Il tuo controllo su di me è debole.
    A quanto pare, io non ho più bisogno di te, mentre suppongo tu ne abbia di me..."
    "Questa impudenza non è degna di te, Raziel!
    Hai un compito da terminare, qui.
    Tu mi sei debitore!"
    "Debitore? Ti dovrei mostrare gratitudine per un dono che non ho chiesto?
    Ti ho chiesto forse di vivere in questa carcassa?"
    "ti ho ricostruito com'eri, Raziel. E' stato Kain a distruggerti, il nemico che
    ti sei lasciato sfuggire! Non mi deludere, mio servitore..."
    "io non servo nessuno, nè te nè Kain, e neppure il tuo lacchè Moebius!"
    "Moebius è un buon servitore, ne ho molti."
    "e se dicessi a Moebius che lavora per una gigantesca piovra, pensi che la sua fede
    resisterebbe?"
    "sei diventato testardo, Raziel!"
    "state tutti cercando di manipolarmi, sia voi che Kain; io sono solo in cerca della
    verità!"
    "queste sono le verità, Raziel:
    Il travaglio della nascita, della morte e della rinascita;
    è la Ruota del Destino, il ciclo purificante che anima la vita.
    I Vampiri sono un abominio, una piaga che priva questa terra della sua forza spirituale.
    Loro ostacolano il flusso della vita e della morte. Le loro anime ristagnano in corpi
    infami. Ma la ruota deve girare, la ruota è inesorabile e non si può fermare.
    E il tuo destino è irresistibile, Raziel. Tu sei il MIO Mietitore d'Anime, il flagello
    dei Vampiri, il falciatore delle loro anime eretiche. Sii forte e risoluto, stronca
    la minaccia parassita dei Vampiri e restaura Nosgoth.
    Il sangue di Kain laverà le tue mani."
    "Kain merita certamente di morire, ma sarò io ed io solo, a decidere se e quando lo
    ucciderò."
    "preserva la tua furia, Raziel, lascia che ti guidi la mano."
    Raziel se ne andò, raggiungendo la forgia di Tenebre.
    
    --- Vorador ---
    
    Raziel raggiunse la Forgia di Tenebre ed impregnò la Mietitrice del potere elementale.
    Nella forgia Raziel notò una lunga serie di dipinti, arazzi e bassorilievi
    raffiguranti l'antica razza alata. Ed in tutti questi dipinti, compariva la
    Mietitrice d'Anime.
    Uscito dalla forgia, Raziel incontrò Vorador.
    "sei un pietoso surrogato di salvatore!"
    "Vorador!"
    "vedo che la mia fama mi precede..."
    "esattamente!"
    "Spero che sia buona. Ti osservo sin da quando emergesti da quella fortezza
    maledetta!
    E' strano che il tuo arrivo coincida con la corruzione dei Pilastri. Ma piuttosto
    mi chiedo: tu sei il catalizzatore di questi eventi, o la risposta?"
    "non sò che diavolo intendi!"
    "allora sarò più esplicito.
    Io diffido la tua provenienza, straniero. Averti visto uscire dalle putride
    viscere della fortezza di Moebius mi spinge a chidermi quale sia il tuo scopo
    qui!
    Cosa dovrei pensare di te? Chiaramente non sei umano... più Demone che Vampiro.
    E i Pilastri, non è una coincidenza che il tuo arrivo in quella pianura abbia
    anticipato la loro caduta. E così te lo chiedo chiaramente:
    Tu sei strumento di Distruzione o di Salvezza per i Pilastri?"
    "nessuno dei due!"
    "molto bene, ora passiamo all'altra faccia della questione:
    Ti ho visto scoprire con estrema facilità segreti millenari.
    Il sentiero che hai percorso è aperto ad un solo essere...
    Tu non sai cosa sei, vero?"
    "Sono stato molte cose, e se mi trovi ignorante, illuminami."
    "A che scopo? Questo mondo è oltre la redenzione. Il bestiame umano può
    anche tenerselo."
    "Da te mi aspettavo ben altro che questo cedimento."
    "Secoli di persecuzione mi hanno insegnato molto. Cinquecento anni fa, fummo
    quasi sterminati dalla fanatica crociata dei Sarafan. E ora si ripete la stessa
    marcia. In un solo decennio, Moebius è quasi riuscito a fare ciò che i Sarafan
    non hanno potuto in secoli. Vampiri che interferiscono nelle faccende degli
    uomini, guarda come siamo arrivati..."
    "allora che dovrei farmene dei segreti che ho scoperto? I ritratti della Razza
    Alata, i Pilastri, la Mietitrice..."
    "Favole, solo la delusione di un'antica cultura che non voleva abbandonare la
    speranza. La loro stirpe svanì lentamente, solo uno degli antichi rimase,
    sorretto da un'infinita saggezza, un enorme senso del dovere ed una fede
    incrollabile nelle profezie. Ma anche se tu sei ciò che sembri, non mìimporta
    più nulla. Sei arrivato troppo tardi...
    Janos Audron, il Guardiano della Mietitrice, l'Ultimo degli Antichi, nonchè
    mio creatore, venne assassinato dai Sarafan quasi cinque secoli fa...
    Lui solo possedeva le risposte che cerchi, e i suoi segreti morirono con lui.
    Non sò come tu sia giunto così lontano senza la sua guida o senza la Mietitrice,
    rubata dai Sarafan cinquecento anni fa.
    Hai terminato la tua dose di fortuna, amico..."
    Vorador svanì, lasciando Raziel solo, ai suoi pensieri. Non aveva ragioni per
    fidarsi di Vorador, ma se Janos aveva realmente la chiave di tutto, l'avrebbe
    cercato ovunque, e la macchina tessitrice del tempo gliel'avrebbe permesso."
    
    --- Forze Oscure ---
    
    Raziel tornò indietro, la Mietitrice di Tenebre era la chiave per entrare
    nella forgia di luce, posta sotto la Fortezza. Durante il suo viaggio, passò
    di nuovo dal rifugio dell'anziano.
    "ah, il mio figliolo ribelle è tornato..."
    "e dopo aver scoperto molto di più di quanto tu volessi, temo.
    Che cosa dovrei pensare delle rovine sparse ovunque e delle immagini di questa
    stanza?"
    "sono solo menzogne! Ti stanno ingannando. Quella razza sperava di manipolare
    il futuro con false indicazioni. Devi agire con cautela. Forze oscure stanno
    cercando di sovvertire il tuo reale destino."
    "su questo non ho dubbi. La mia domanda ora è: Mi ritrovo ora al loro cospetto?"
    "La tua arroganza ti rovinerà, Raziel. Ostacolami, ed il corso del tuo destino
    raggiungerà una brusca conclusione."
    "Le tue minacce non mi toccano. Io sono al di là dei tuoi poteri."
    "I miei poteri sono più forti di quanto tu credi. E il tuo è un gioco pericoloso,
    Raziel..."
    
    --- Storia contro Destino ---
    
    Raziel raggiunse la forgia di luce ed impregnò la Mietitrice del suddetto potere
    elementale. Rientrò allora di fretta alla Fortezza, intento a viaggiare nel
    tempo, verso il passato, verso la risposta: Janos Audron.
    Raggiunta la capella di William, Raziel si accorse di non essere l'unico demone
    all'interno di quel palazzo. Il sangue dal collo di un soldato, morto, era
    l'evidente simbolo che qualcun'altro era lì.
    "Mostrati, Kain!"
    "Eccomi, Raziel."
    Ivi apparve Kain.
    "Raziel, tutto si decide qui. Non puoi capire la grandezza, l'estasi e la tragedia di
    questo momento... eppure devi, se vuoi strappare Nosgoth dal macero della sua
    dannazione"
    "capisco una sola cosa, Kain. Capisco che siccome tu e Moebius mi avete obbligato
    fino a questo momento, non posso fidarmi di voi.
    Non sò chi manovri i fili del potere, ma non conta più: io ve li taglierò.
    Io traccierò il mio stesso sentiero!"
    "se solo fosse così semplice..."
    "il tuo fatalismo è noioso, Kain."
    "... e profondamente radicato, Raziel.
    Devi capire che la nostra presenza qui non altera la storia.
    Ci incontriamo qui perchè ci siamo costretti, ci siamo sempre incontrati qui.
    La storia è inalterabile.
    Getta una pietra in un fiume: la corrente si limita a scivolarci attorno, come se non
    ci fosse un ostacolo. Tu ed io siamo granelli di sabbia.
    Il continuum della storia è semplicemente troppo forte, compatto.
    Tranne che per un dettaglio: come si spiega la presenza di William qui?
    L'amato re, divenuto tiranno. In gioventù, vidi William salire al potere e trasformarsi
    nella Nemesi che condusse Nosgoth alla rovina. Anni dopo, mi capitò l'occasione di
    viaggiare a ritroso nel tempo, ma non sapevo che tutto era stato attentamente organizzato
    da Moebius.
    Nella mia saggezza, approfittai dell'occasione per uccidere il Re da giovane, prima che
    devastasse Nosgoth...
    ... e così, fornii a Moebius il catalizzatore che gli serviva per innescare una guerra
    di geocidio contro la nostra razza. Quel gesto avventato disfece la trama della storia.
    La Nemesi non divenne mai la Nemesi, William morì come santo martire...
    Io, il Vampiro assassino, divenni motivo dell'estinzione della mia stessa specie.
    E Moebius ne approfittò. Avevo distrutto un tiranno per crearne uno peggiore.
    Ma come può essere, se come ho appena detto, la storia è IMMUTABILE?
    La risposta è in questa stanza, Raziel.
    Moebius portò me e William allo scontro, ma prima si assicurò che entrambi fossimo
    armati con la Mietitrice.
    La Mietitrice è la chiave.
    Due incarnazioni della lama che si incontrano nel tempo e nello spazio... un paradosso
    temporale abbastanza potente da deviare il corso della storia..."
    Raziel impugnò la Mietitrice Materiale, ma non riuscì più a lasciarla. La lama fremette,
    gridò e si dimenò nelle mani di Raziel, spaventato.
    "è questa la tua stregoneria?"
    "non la mia, Raziel, la tua...
    Non hai nulla da temere da me, Raziel.
    Hai tutte le carte in mano."
    "allora metterò alla prova la tua buona fede, se dici che è vero, dovresti essere terrorizzato.
    Potrei ucciderti anche ora!"
    "e così farai, Raziel..."
    La lama iniziò ad agire di volontà prorpia, tra lo stupore di Raziel e lo sguardo
    attento di Kain. La Mietitrice puntò verso Kain, intenta ad infliggergli il
    colpo finale. Raziel cercò di fermarla, ma la Mietitrice materiale, unita in un
    solido abbraccio con quella spettrale, non dava tregua.
    "cos'è?"
    "stiamo precipitando verso i nostri destini, Raziel. Ciò che senti è la storia
    che si sforza per raggiungerci.
    E' qui che storia e destino si incontreranno. Se davvero credi nel tuo libero
    arbitrio, Raziel, questo è il momento di dimostrarlo.
    Uccidimi ora, ed entrambi diventeremo pedine della storia, trascinate lungo il
    corso di un destino artificiale.
    A me era stato assegnato il ruolo di Guardiano dell'Equilibrio di Nosgoth, mentre
    tu eri destinato ad essere il suo salvatore. Ma la mappa del mio destino è stata
    ridisegnata da Moebius, come la tua..."
    "aaargh, questa è follia!"
    "Opponiti, Raziel. Non è detto che questo istante sia una fine...
    può diventare un preludio."
    "non... non posso..."
    "tu PUOI, Raziel. Guardati dentro e vedrai. Tu hai il potere di ripristinare i
    nostri futuri predestinati."
    Raziel mosse la spada, cercando di non colpire Kain. La Mietitrice cercò di
    imprimere nella mano di Raziel la forza necessaria per sconfiggere il Nemico.
    Kain schivò i colpi, cadendo a terra. La lama fremette nelle mani di Raziel,
    che cercava di fermarla. La Mietitrice scese sul corpo immobile di Kain, che
    si riparò, in attesa della fine.
    La lama gridò.
    Raziel era riuscito ad evitare di colpire Kain, infilzando la lama contro la
    tomba di William.
    "Povero William..."
    Il senso di spostamento crebbe in Raziel, che iniziò ad avere delle convulsioni.
    "Cos'è?"
    "La storia ha orrore dei paradossi.
    Il flusso del Tempo sta lottando per deviare, visto che il suo corso originale
    è bloccato dal tuo rifiuto di distruggermi.
    Il futuro si sta rimodellando attorno a alla tua monumentale decisione.
    Ora possiamo rinnovare noi stessi, Raziel, e reclamare i nostri veri destini.
    Forse ancora posso assumere il mio ruolo di Guardiano dell'Equilibrio e
    restituire ai Pilastri i loro legittimi eredi..."
    "... ai Vampiri?
    E' questo il destino che mi hai incitato a scoprire?
    Non sò che cosa stiate tramando tu e Moebius, ma rifiuto di essere una pedina.
    A differenza di te, io onoro quel barlume di umanità che sono riuscito a preservare.
    Non mi userai come strumento delle tue delusioni messianiche!"
    "Molto bene, Raziel. Non ti chiederò di fidarti. sta a te scoprire la verità."
    "Quanta umiltà per colui che pretende di insegnarmi qualcosa ad ogni mossa..."
    "allora prosegui il tuo viaggio e insegna a te stesso, Raziel.
    Ricorda: Moebius ti ha portato qui, ma puoi andartene liberamente. Come campione
    di libero arbitrio e conquistatore di storie fasulle.
    Hai molto da scoprire, se avrai occhi per la verità..."
    Così, Raziel se ne andò, verso la Camera di tessitura del Tempo, verso Moebius,
    in cima alla Fortezza.
    
    --- Il tradimento di Moebius ---
    
    Moebius se ne stava solo, senza il suo bastone, a vagare per la sala.
    Raziel entrò rapidamente, tra lo stupore e la meraviglia di Moebius.
    "Ah, certo, mi piace quella tua espressione, Moebius!
    Ora non sai cosa fare, non è così, vecchio?
    Sei qui, colto di sorpresa senza la tua dannata asta, e sò che nulla stà andando
    esattamente come speravi.
    Per te è insolito vedere la mosca che si libera dalla tua ragnatela e ti affronta,
    vero?"
    "La perfida influenza di Kain ha avvelenato la tua mente. Ora vedi traditori
    ovunque, perfino nei tuoi alleati."
    "Non siamo mai stati alleati. Cospiratori, forse, ma per poco."
    "Perchè non hai ucciso Kain quando era in tuo potere?"
    "Avevo una scelta, ed ho scelto la pietà. Ed ora conosco il tuo segreto, quel
    senso di spostamento generato dall'unione delle due Mietitrici.
    Curiosamente sono stato illuminato dal perfido Kain, non da te, infatti, ho
    scoperto più cose di quante tu non volessi. Ora capisco come manipoli la Storia
    a tuo piacimento. Ma le tue trame ti sono cadute addosso, frantumandosi, non è
    così?
    E tutto per la mia scelta di esitare, per una volta, anzichè obbedire a Spiriti,
    Stregoni o Demoni che recitavano la stessa noiosa litania: Uccidi Kain.
    Io traccerò il MIO sentiero, Moebius."
    "Ma con questo gesto impulsivo condanni tutti noi!"
    "Nessun impulso, c'è voluta tutta la mia forza di volontà."
    "Credi realmente di esercitare il tuo libero arbitrio? Sei solo la pedina di Kain."
    "Io non servo Kain; semplicemente non l'ho ucciso!"
    "Il tuo scopo, non lo dimenticare, sei destinato ad essere il salvatore di
    Nosgoth!"
    "Oh, sono stufo di sentire quelle parole.
    D'ora in poi sceglierò il MIO scopo, Tessitore.
    Adesso, ad esempio, scelgo di manipolare TE!"
    "Che intenzioni hai?"
    "Su, avanti Moebius: un astuto serpente come te non farà fatica ad immaginarlo!
    Quest'epoca non mi è più di alcuna utilità. Tu azionerai la macchina per me.
    Voglio vedere il mondo in un'epoca più antica, prima che i Sarafan iniziassero
    la loro crociata."
    "e Kain? stai dimenticando la tua preda!"
    "Ucciditelo tu, se è così importante."
    "Tocca il comando e la macchina si azionerà, ma ripensaci..."
    "Hai perso la tua capacità di persuasione, vecchio.
    Marcisci qui e dimenticami."
    Raziel svanì, per riemergere in un'altra epoca. Il Mietitore si guardò intorno, la
    Camera era in preda allo sfacelo, l'intero edificio era pieno di cacciatori di
    Demoni. Nosgoth era invasa da demoni. Raziel si accorse quindi, di essere capitato
    in tutt'altra epoca, e di essere arrivato nel futuro.
    Dopo aver sconfitto molti nemici, prima di uscire dalla Cattedrale, Raziel incontrò
    uno spirito vagante, lo spirito martire di Moebius.
    
    --- Lo Spirito di Moebius ---
    
    Raziel vide una statua che raffigurava la morte di Vorador. Moebius teneva la
    testa del Vampiro in tono epico. Ivi lo spirito martire del Guardiano del Tempo,
    in quell'epoca morto, accolse Raziel.
    "Raziel..."
    "che patetico spettacolo è questo, Moebius?"
    "Nessuno spettacolo, solo le suppliche di uno spirito tormentato."
    "Mi hai ingannato, ed ora mi supplichi? Mi hai abbandonato qui, nel futuro, ed
    ora mi vieni incontro?"
    "Mi dispiace davvero, ma era necessario. Fai come se fosse stato l'ultimo gesto
    valoroso di un condannato. Sei venuto meno al tuo scopo, ed ora ammira lo sfacelo
    che tu e Kain avete creato insieme."
    "non vedo come IO ne sia responsabile."
    "Hai risparmiato Kain!
    Io posso accettare che Kain mi abbia ucciso, come Guardiano del Tempo, lo sapevo
    da molto prima che accadesse, e traggo un misero conforto dal sapere che Kain
    è rimasto l'ultimo superstite della sua razza. Ma tu, hai reso inutile il mio
    sacrificio."
    "Le tue ragioni sono fasulle, tessitore. Non vedo come uccidendo o risparmiando
    Kain sarebbero cambiati questi eventi. Ciò è solo il risultato del rifiuto di
    Kain ai Pilastri, e questo evento non è mai mutato. Sei astuto, ma pare che tu
    sia finito nella tua stessa rete!"
    "Mentre Kain gode della sua non-vita, i Pilastri sprofondano nel marciume,
    trascinando tutta Nosgoth."
    "Non penso c'entri nulla coi Pilastri, o con il sacrificio di Kain.
    Tu hai paura, tu non sai cosa stia facendo Kain. Lui è l'incognita nei tuoi
    calcoli, e tu non lo vuoi nel tuo gioco, per questo desideri la sua fine.
    E siccome è sopravvissuto, non sai quali siano le sue intenzioni, non sai cosa
    ti aspetta, e forse è la prima volta che accade in vit tua. Temi che possa trovare
    una via per porre fine al dilemma da te architettato."
    "le bugie di Kain ti hanno offuscato la mente."
    "addio Tessitore."
    Raziel se ne andò verso i Pilastri, alla ricerca dei un modo per raggiungere
    l'epoca di Janos Audron.
    
    --- Il lamento di Ariel ---
    
    Raziel raggiunse i Pilastri, chiedendosi se realmente il rifiuto di Kain fosse
    bastato a creare tutti quegli orrori che avvolgevano Nosgoth. Sotto i suoi
    occhi apparve Ariel, lo spettro imprigionato lì da oltre un secolo.
    "Kain, Kain rifutò il sacrificio, Kain..."
    "essere imprigionata qui ti ha fatto impazzire. Sei fissata con Kain credendo
    che sia lui il vincolo che ti lega qui. Ma entrambi sappiamo che non è lui
    l'artefice del tuo tormento. I Pilastri caddero per opera di forze oscure, stimolate
    dagli stessi Guardiani. Tante più cose scopro sul cerchio, tante più manipolazioni
    mi appaiono alla vista."
    "... Kain gli ha messo la vittoria in mano. Egli è stato un loro strumento."
    "o invece una riluttante pedina?
    La tua collera sfumerebbe sapendo che il dilemma di Kain era stato pensato per
    abbattere i Pilastri, a prescindere dalla sua scelta?
    E se la devastazione sarebbe stata ancora peggiore se avesse scelto la via da te
    tracciata?"
    "Le tue astute argomentazioni non assolvono Kain. Lui dovrà morire perchè i
    Pilastri risorgano, questa è l'unica via."
    "allora pensa a questa ancor più sinistra possibilità:
    Se la morte di Kain non avesse effetto sui Pilastri? Pensa che potrebbe essere
    semplicemente troppo tardi. Che questo mondo sia al di là della Redenzione.
    ... esatto, tu potresti esser legata qui in eterno."
    Ariel svanì allora, ma Raziel la seguì nel Regno Spettrale.
    "Perchè mi tormenti? Abbi pietà!"
    "come quella che tu avesti per i tuoi compagni Guardiani quando gli scagliasti
    contro Kain? O come quella che riservasti a Kain, all'oscuro del proprio destino,
    utilizzato come macchina di sterminio contro il Cerchio?
    O forse, come quella che riservasti al tuo amato Nupraptor, prima vittima di Kain?"
    "sei crudele!"
    "sto solo cercando risposte, Ariel. Ma và bene così; ti lascierò in pace."
    
    --- L'insolenza di Raziel ---
    
    Raggiunto l'Anziano, Raziel si fermò.
    "Raziel, l'assassino mancato.
    Hai avuto Kain in tuo potere, ma ti è mancato il coraggio. Ora puoi vedere quale
    rovina ha lasciato quel tiranno, e tutto per l'egoistica decisione di salvare la
    sua vita, anche se ciò implicava il sacrificio del mondo intero.
    Questo è il destino di Nosgoth, finchè Kain sarà in vita."
    "che condanna ironica, visto il panorama.
    Direi quasi che tu abbatteresti volentieri i Pilastri da solo.
    Ma che cosa cerchi di annullare, trascinando il tuo abominevole corpo in questa
    stanza?
    E perchè, mentre Nosgoth sprofonda nella rovina, tu sembri più forte?"
    "Io sono l'artefice della Vita, la fonte dell'esistenza stessa di Nosgoth.
    Io sono il mozzo della ruota, l'origine della vita ed il divoratore della
    Morte."
    "O forse vuoi divorare e basta, non potrebbe essere così semplice? Questa è ironia
    poetica, il peggior avversario dei Vampiri si rivela il più grande parassita di tutti."
    "non giocare con la mia pazienza, Raziel.
    Io ti ho creato, ed io posso distruggerti, se deciderò di farlo."
    "Come tuo agente, sono al di là della Morte."
    "ci sono destini peggiori della Morte, Raziel."
    "Oh, adesso ti vedo come sei veramente. Un cancro."
    "Ora và. Smettila con questa tua stupida rivolta e prendi il tuo posto fra i distrutti,
    gli sfruttati ed i dannati. E sappi questo: tu sei MIO per l'eternità.
    Tu sei sempre stato e sempre sarai il mio Mietitore d'Anime..."
    
    --- Al Rifugio di Janos ---
    
    Raziel raggiunse il rifugio montano di Janos Audron, ormai in rovine. Ivi, secoli
    prima, viveva il più antico dei Vampiri. Mentre Raziel fissava il tetro palazzo
    decaduto, apparve Kain, che aveva seguito Raziel anche in quest'epoca.
    "Oh, no, ogni volta che arrivi tu succede qualcosa di colossale e terribile; non
    credo di avere lo stomaco per resistere."
    "Niente drammi adesso, Raziel."
    "Sei proprio tenace ad attraversare il tempo in questo modo per seguirmi.
    Aspetti che la tua moneta cada di taglio?"
    "Io non ho fretta. Vedo che Moebius ti ha fatto uno scherzetto."
    "si, chiaramente non vuole che incontri questo Janos Auron."
    "forse... O forse voleva solo indurire il tuo cuore nei miei confronti con la
    visione di questa rovina che solo io ho creato."
    "Il mio cuore non ha bisogno di essere indurito, Kain.
    Se avessi il minimo sospetto che distruggendoti cambierei qualcosa, lo farei
    immediatamente."
    "sapevo che avresti visto oltre l'evidenza, Raziel.
    Janos è, in effetti, la chiave del tuo destino, ma prima dovrai raggiungere il
    passato di Nosgoth. E non sbagliare ora; tu ed io siamo in grave pericolo.
    Qui creiamo un fastidio, forze maligne stanno cercando di eliminarci."
    "parli come se fossimo alleati."
    "qualunque cosa tu pensi, per loro lo siamo."
    "Beh Kain, di sicuro stanno cercando di eliminare TE, non c'è dubbio.
    Mi assillano senza sosta chiedendomi la tua morte. Qualunque cosa tu stia tramando,
    ti temono immensamente. Io penso che abbiano errato permettendo la mia resurrezione.
    Secondo me, non sanno come distruggermi."
    "non li devi sottovalutare, Raziel."
    "E chi sarebbero questi loro di cui parliamo? Se c'è qualche grande cospirazione in
    atto, la loro mano destra non sà cosa stia facendo la sinistra. Persino Moebius
    viene colto di sorpresa."
    "Moebius è solo una marionetta, non l'hai ancora capito?
    Questa è la cosa più ironica di tutte: Il grande manipolatore di Nosgoth è il
    loro balocco. Ma i burattinai non si sono visti, per ora."
    "non vogliono che cancelliamo la storia da loro scritta con cura, vero?"
    "Devi capire, Raziel, che noi non abbiamo cancellato la storia, l'abbiamo solo
    riscritta. Il futuro scorre attorno alle nostre azioni, segnando il percorso
    con minor resistenza ed accettando i cambiamenti sottili. E' questa la sensazione
    di rimescolamento che provi mentre riscrivi la storia. E ricorda: anche per
    questo siamo un fastidio. La storia NON accetta l'introduzione di un paradosso."
    "E se gli eventi non possono essere rimescolati per accettare il cambiamento?"
    "L'elemento di fastidio viene espulso.
    E potrebbe essere ciò che i nostri nemici vogliono, ricorda.
    Dobbiamo procedere con molta cautela."
    Raziel entrò nella Forgia d'Aria.
    Ivi capì che le creature alate, un tempo, erano Vampiri, maledetti poi da una
    razza nemica. Forse Kain e Vorador avevano ragione, infatti, i Vampiri
    furono maledetti con la sete di sangue (un tempo mangiavano come degli uomini).
    In risposta, i Vampiri crearono i Pilastri ed ivi segregarono i loro nemici.
    Col potere elementale della lama potè accedere alla Camera Tessitrice del Tempo nella
    palude di Termagent. Appena azionata, Raziel si itrovò esattamente dove voleva: cinquecento
    anni prima della corruzione dei Pilastri, i Sarafan erano appena stati creati
    e Janos era ancora in vita.
    
    --- Nell'Epoca di Janos ---
    
    Raziel ragiunse il rifugio di Janos e creò un percorso per permettergli di
    raggiungere la cima di tale palazzo, un tempo accessibile solo per creature alate.
    Dopo aver creato il percorso, Raziel raggiunse la cima, ove risiedeva Janos.
    "Janos Audron?"
    "Dopo tanti anni mi fà piacere sentir proninciare il mio nome senza disprezzo.
    Raziel?
    Figlio mio, che ti hanno fatto?"
    Disse Janos, visto l'aspetto di Raziel, le sue ali lacerate ed il suo corpo
    deformato dalla caduta nell'abisso.
    "Sono stato trascinato all'inferno e sono tornato.
    E tutto sembra, per raggiungere questo istante, e non sò il perchè!"
    "Per migliaia di anni ho atteso qui, da solo, perdendo la fede...
    Ai tempi del legame, vennero eletti Nove Guardiani per servire i Pilastri.
    Io venni chiamato come Decimo Guardiano, il Guardiano della Mietitrice, arma
    della nostra salvezza.
    Col tempo, la nostra razza scomparve. Alla fine rimasi solo io. Resistevo
    soltanto per il mio obbligo verso di te e per custodire la lama."
    "E gli altri Nove? Perchè non restarono ligi al dovere?"
    "non lo so...
    mentre la nostra razza spariva, gli uomini prosperavano.
    Nel corso dei secoli, ho visto la nostra storia trasformarsi in mito, sino a
    sparire del tutto. Gli umani ci hanno totalmente dimenticato e reclamato i
    Pilastri, senzan saper nulla del loro vero scopo.
    Per loro, io sono il Diavolo, il capostipite dei Vampiri che li tormentano."
    "Ma allora, perchè i Pilastri hanno scelto Guardiani umani, se sono nati per
    essere serviti da Vampiri?"
    "I Pilastri scelgono i loro Guardiani dalla nascita, e i Vampiri non nascono.
    Questo è il fulcro del dilemma.
    Ed è anche una tremenda ironia.
    Nella loro caccia ai Vampiri, i Guardiani umani assalirono gli stessi artefici
    dei Pilastri che giurarono di servire. Sono finiti in un sentiero infido.
    Gli umani si tagliano la gola da soli."
    "Sanno che sono quassù, al di fuori della loro portata, e ciò li terrorizza.
    Puoi vedere come mostrano le loro vittime, impalate sotto la mia casa, pur
    di farmi uscire, pur di tormentarmi. Sono mossi dall'assurda idea che uccidendo
    me, uccideranno la mia intera stirpe. Per fortuna, non siamo così fragili."
    "li ho visti radunare forze nel villaggio, laggiù."
    "si, non sò cosa stiano tramando, ma temo il peggio, ci resta poco tempo."
    "Sembra che l'umanità ti abbia dato tormento e dolore. Dovresti odiarli."
    "loro temono ciò che non capiscono e disprezzano ciò che temono. Però non
    li odio."
    "Vorador invece si."
    "lui ha sofferto molto, non li può perdonare."
    "dovrebbero essere perdonati?"
    "non capiscono ciò che stanno facendo. Sono semplicemente non illuminati e
    manipolabili con facilità."
    "Allora... tutto ciò che mi hanno detto Kain e Vorador è vero.
    Io sono veramente una specie di empio, messia dei Vampiri."
    "Empio? No. Messia? Forse."
    "non mi piace la parola, puzza di martirio."
    "Raziel, il tuo ruolo in questo mondo è ancora più cruciale, e benevolo, di
    quanto tu voglia ammettere. Il tuo viaggio non sarà facile, forze oscure bramano
    contro di te. Ma lo saprai già, temo che tu sia già stato messo alla prova.
    Il legame dev'essere protetto, Raziel.
    I Pilastri sono la serratura..."
    "... e la Mietitrice è la chiave."
    "si."
    Janos si voltò e prese la Mietitrice, tra il sommo stupore di Raziel.
    "la Mietitrice è qui? Perchè non sento nulla?"
    "L'arma più formidabile mai forgiata dai nostri fabbri...
    hanno dotato la lama di energia vampirica, dandole il potere di risucchiare
    il fluido vitale dei nostri nemici."
    Raziel, vista la lama, fu colto da uno strano senso di terrore, ed era la prima
    volta che provava qualcosa di simile.  Si sentiva respinto dalla lama, ma irrimediabilmente
    costretto ad afferrarla.
    "a... allontanala da me."
    Raziel saltò all'indietro.
    
    --- La Morte di Janos ---
    
    Raziel si voltò e vide la porta distruggersi, i tagliagole umani, i Sarafan erano
    passati per la via accuratamente creata da Raziel per raggiungere quel rifugio
    inaccessibile a qualunque creatura non alata. Janos teletretrasportò Razial nella
    sala adiacente, e si ritrovò nella forgia di fuoco.
    Una volta impregnata la lama, Raziel riuscì ad uscire, in tempo per assistere ad
    un'esecuzione.
    Janos era steso, con il bastone di Moebius puntato addosso. Alcuni cavalieri Sarafan
    iniziarono a tagliargli il ventre. Uno di questi era uguale a Raziel, o meglio,
    al Raziel Vampiro.
    "Tenetelo fermo."
    "Guardate il suo cuore nero..."
    i Sarafan strapparono il cuore dal petto di Janos.
    "... batte ancora!"
    Un sarafan si voltò e vide Raziel.
    "Il Demone vuole seppellirci vivi, Raziel, dobbiamo uscire di qui!"
    Effettivamente, il Sarafan si chiamava realmente Raziel.
    "ricordati la spada."
    I Sarafan fuggirono, mentre Raziel si avvicinò a Janos.
    "Perdonami, mi spiace, ti ho deluso..."
    "No, Raziel, forse era questo il mio vero compito: salvarti la vita in questa occasione."
    "mentre IO ho perso la tua..."
    "accetta il tuo destino, Raziel...
    Devi reclamare la Mietitrice, è stata forgiata per te, e per te soltanto. Senza di lei, non
    c'è speranza."
    
    --- La Trasgressione Finale ---
    
    Raziel corse via, irato, verso la Fortezza dei Sarafan. Durante il tragitto fu fermato da
    Demoni. Da ciò ne dedusse che non era la presenza di Kain a creare quelle creature, poichè
    ora Raziel si trovava in un'epoca precedente alla nascita di Kain.
    Raziel raggiunse l'Anziano.
    "mi hai deluso, Raziel..."
    "mi domando, Anziano, mi hai fatto risorgere o ti sei limitato ad esserci, in fondo all'abisso?
    Penso che tu abbia visto in me uno strumento. Gettato nella tua tana da Kain, indistruttibile
    per motivi ignoti. Un perfetto strumento.
    Raziel si allontanò, pensanso al suo fato.
    
    --- I Fratelli di Raziel ---
    
    Raziel raggiunse la fortezza, sconfiggendo orde di nemici ed entrando in un paio
    di stanze. D'un tratto, Raziel vide la Mietitrice d'Anime, accuratamente riposta
    su di un altare. Colto da un'inspiegabile senso di paura, Raziel la fissò.
    In quel momento, apparve Moebius, seguito dal paladino Malek, il Guardiano del
    Pilastro del Conflitto. Malek era ancora un essere umano, e lo sarebbe stato
    ancora per poco...
    Moebius fu il primo a parlare:
    "e così, Raziel, eccoci qui...
    Non hai altra scelta che affrontarmi, ed io non sono così stupido come ti ho
    fatto credere. Abbiamo un conto da regolare."
    "Tu sapevi che avrei condotto i Sarafan da Janos, vile bastardo! Hai pianificato
    tutte le mie mosse! Il mio destino è un tuo giocattolo?"
    "è stato divertente, finchè è durato...
    Povero disilluso, hai veramente pensato di poter cambiare la storia?
    Io sono il Tessitore del Tempo, stolto! Conoscevo le tue intenzioni molto prima
    di te!"
    Intanto delle grida si levarono da Nord, delle suppliche verso Malek:
    "Maleeeeeeeek!!!"
    Poi, una voce rocha, quella di Vorador. Malek si preoccupò:
    "Lord Moebius, ci sono problemi. Il Cerchio è sotto attacco."
    "Tranquillo, Malek. E' lui il vero pericolo che ci minaccia..."
    Sappiamo, da ciò che accadde nell'intro di Blood Omen 1, quale sarà ora il
    destino di Malek. Questi tornerà e verrà maledetto da Mortanius, ed ecco che
    le parole di Moebius all'inizio di SR2 divengono menzogne, infatti loro tre
    non furono risparmiati da Vorador, ma si salvarono di propria scelta, e Moebius
    fece maledire Malek, pur sapendo a quale ipocrisia andava incontro.
    Tutto ciò in SR2 non compare, ma può essere ricordato :-D
    Torniamo a noi...
    Moebius uscì dalla sala, e Malek lo seguì, chiudendo la porta.
    Raziel restò quindi solo, con la Mietitrice Materiale, che impugnò, in mancanza
    della Mietitrice Spettrale, eliminata dal Bastone di Moebius...
    Raziel uscì, e, incredibilmente, si ritrovò davanti a conosciuti guerrieri.
    I primi due che sfidarono Raziel furono un certo Melchiah ed un certo Zephon.
    Esattamente in quel momento, Raziel capì due cose.
    Innanzitutto lo scherzo blasfemo di Kain, che scelse come suoi figli Vampiri
    degli esseri che da umani furono uccisi da Raziel, viaggiando nel Tempo.
    In secondo luogo, impugnando la Mietitrice Materiale, Raziel non poteva più
    morire, e le sue ferite si guarivano automaticamente, in una frazione di secondo.
    D'altra parte, Raziel non poteva fuggire al regno spettrale.
    Sconfitti Melchiah e Zephon, Raziel sconfisse Rahab, Dumah, Turel ed infine, si
    ritrovò davanti a se stesso, al Raziel umano.
    "E così, Vampiro, eccoti qui.
    Hai distrutto i miei fratelli; ora sei venuto per me?
    Scoprirai che non sono una preda così facile."
    "Non ti voglio uccidere, ma se necessario lo farò.
    Restituiscimi il Cuore e metteremo fine a tutto questo!"
    "Allora, sei qui per vendicare quel fetido parassita e per prendere il suo
    infame cuore? Sei un Demone virtuoso tu, eh?"
    "così sembra"
    "No, Vampiro, tutto finirà qui, e tu non uscirai da questa stanza. Sarò pietosamente
    veloce."
    "certo, come con Janos."
    "no, quell'animale ci è sfuggito per troppo tempo.
    Sarebbe stato un peccato dargli una morte veloce.
    Ma com'è ironico, il Grande Janos Audron è stata una preda facilissima... grazie a te!
    L'hai sentito gridare, quel codardo mentre strappavo quel cuore nero dalla sua carcassa?"
    Raziel si scagliò contro la sua controparte Sarafan e la sconfisse.
    "IO TI RIPUDIO!"
    
    --- La Storia ha Orrore dei Paradossi ---
    
    La lama spettrale di Raziel si liberò, e riconoscendo il suo alter ego, si
    srotolò da Raziel e si avvolse delicatamente intorno alla lama materiale.
    Raziel sentì la sua presenza allentarsi, e provò un'enorme paura.
    Fu rapito da un senso di vuoto e di perdita imminente.
    Una tremenda rivelazione apparve come una tempesta alle porte della coscienza
    di Raziel.
    Prosciugati tutti gli altri nemici, le lame congiunte si voltarono dalla parte
    di Raziel. E finalmente egli capì perchè non aveva provato il senso di spostamento
    quando Janos gli aveva mostrato l'arma.
    La Mietitrice non era mai stata forgiata per essere una divoratrice d'anime (infatti
    si chiamava solo Mietitrice), la sinistra entità divoratrice racchiusa nella spada
    era Raziel, ed era sempre stato Raziel.
    Ecco perchè la lama si era spezzata quando Kain (SR1) aveva cercato di abbattere
    Raziel; la Mietitrice non poteva divorare la sua stessa anima. Era stato il
    paradosso a distruggerla.
    Quello era dunque il tremendo destino di Raziel: vivere quel ciclo purgativo per
    l'eternità.
    Raziel non lo accettava, fu sopraffatto dalla disperazione.
    Le due spade, riunite, si voltarono verso Raziel e lo trafissero. L'anima di Raziel
    iniziò ad essere assorbita dalla Mietitrice, che stava diventando Mietitrice
    d'Anime.
    In quel momento apparve Kain.
    "TU! Ti stai divertendo, Kain?"
    "non ti opporre, Raziel..."
    "era questo che volevi, bastardo?!?"
    "lasciati andare..."
    "è sempre stato questo il mio vero destino?"
    "fidati di me..."
    Raziel sentì le forze abbandonarlo, e non riusciva a resistere oltre.
    La Mietitrice era troppo forte. E poi, Raziel sentì di nuovo quel
    senso di vertigine, di spostamento, ormai familiare.
    Il paradossale istante in cui la sua anima era fuori e dentro la Mietitrice.
    E quell'istante era quello che Kain attendeva, il guizzo di distorsione
    temporale."
    "ora sei libero di reclamare il tuo vero destino, Raziel."
    Kain strappò via la Mietitrice dal petto di Raziel.
    Negli occhi di Kain Raziel vide nuovi ricordi nascere e morire, come se la
    storia fremesse per rimodellarsi attorno a quel monumentale ostacolo.
    E Raziel pensò che forse i due avevano modificato troppo la Storia, forse,
    per salvare Raziel, Kain aveva creato un paradosso fatale.
    Kain alzò la testa:
    "Dio mio, gli Hylden! Siamo caduti nella loro trappola!
    Raziel, Janos DEVE rimanere morto..."
    Ma l'avviso di Kain scivolò mentre Raziel cadeva, privo di forze, nel Regno
    Spettrale. E lì, come sempre, apparve la Mietitrice d'Anime, legata a Raziel
    per l'eternità.
    E così Raziel capì che non poteva sfuggire al suo tremendo destino, l'aveva solo
    rimandato...
    
    LA STORIA HA ORRORE DEI PARADOSSI.
    
    ... così finisce SR2; ovviamente, nesuno aveva capito nulla della fine, ma
    l'attesa per Defiance saliva.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [1.4] Blood Omen 2: Legacy of Kain.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Blood Omen 2 è il titolo più criticato e meno considerato dai Fan.
    Ciò è dovuto al team di sviluppo che non comprendeva Amy Hennig (la creatrice
    della Legacy of Kain, direttrice di BO1-SR1-SR2 e Defiance) come direttrice
    del gioco; per questo la trama è priva di colpi di scena significativi
    ed ha qualche errore di troppo. Questo gioco, tra l'altro, possiede un
    gameplay molto più ragionato ma che dimostra un potenziale massimo poco sfruttato
    o semplicemente sfruttato male. Ciò non toglie che questo è comunque un gioco di
    alto livello, ma, come ho appena detto, la trama viene a sciogliersi in una maniera
    maledettamente banale, tanto che persino dai primi secondi di gioco si sà come
    andrà a finire.
    La trama di questo gioco, appena uscito, appariva strana ed incompiuta. Infatti, le
    vicende di questo gioco sono rese possibili dall'esistenza di LoK: Defiance, uscito
    l'anno dopo. Amy Hennig ha comunque lasciato qualche domanda irrisolta persino in
    Defiance riguardo a questo capitolo, che sicuramente verrà sciolta in uno dei
    prossimi episodi...
    
    --- Prologo ---
    
    Quattro secoli dopo la condanna
    a vivere come vampiro nottivago
    
    e secoli prima di diventare il signore di Nosgoth
    con il suo luogotenente raziel, il nobile kain
    
    incontrò un nuovo nemico lungo la sua marcia di conquista.
    
    I pilastri di Nosgoth erano in rovina,
    i Vampiri erano riapparsi
    e l'eredità di kain continua...
    
    Durante l'intro è possibile vedere Kain che riposa, o meglio, si contorce su di un
    letto, mentre sogna alcune scene di un conflitto.
    Kain ricorda due grandi eserciti in lotta a Meridian, un duro combattimento
    contro un incredibile essere che ferì Kain e che gli sottrasse la Mietitrice
    d'Anime.
    Il gioco inizia ben quattrocento anni dopo il rifiuto di Kain ai Pilastri
    e qualche secolo prima della rinascita di Raziel, più di millecinquecento anni
    prima di Soul Reaver, e poco più di un millennio prima di gettare Raziel
    nell'abisso.
    
    --- Il Risveglio ---
    
    Kain si risvegliò su di un letto, e vide una Vampira.
    Lei si presentò; si chiamava Umah. Disse anche a Kain che il suo lungo sonno gli aveva
    infettato momentaneamente la memoria, e che quindi Kain l'avrebbe ristabilita
    col passare del tempo.
    Umah parlò a Kain del suo attacco a Meridian, duecento anni prima. Dopo
    lunghe battaglie, Kain raggiunse lo scontro finale di fronte al Signore dei
    Sarafan. Ivi, Kain fu sconfitto, e fu trovato quasi morto.
    Kain aveva dormito per duecento anni.
    In quel periodo, tutti pensavano che Kain fosse morto, ed i Sarafan erano stati
    nuovamente creati per soggiogare Nosgoth.
    Umah faceva parte dei Cabal, un gruppo di Vampiri che combatteva i Sarafan.
    Il ruolo di Kain era quello di sconfiggere i Sarafan ed il loro signore, ma
    egli si rifiutava di obbedire; era già stato manipolato da Moebius secoli prima,
    perchè avrebbe dovuto obbedire ora? Ad ogni modo, Kain accettò per mancanza di
    alternative.
    Umah lo condusse allora per le strade, ed ivi Kain si allenò e scoprì che le
    sue abilità erano svanite, semplicemente non le ricordava, ma col tempo le avrebbe
    apprese di nuovo.
    Kain scoprì inoltre che i Vampiri in quel periodo avevano appreso una tecnica
    per parlare a distanza, chiamata sussurro. Kain, deciso a raggiungere il Capo
    dei Cabal, raggiunse i Bassifondi.
    
    --- I Bassifondi ---
    
    Umah allora ricordò a Kain della sua debolezza all'acqua, ma fece allenare Kain
    nel combattimento contro gli umani; ovviamente Kain non aveva bisogno di allenamenti
    per combattere...
    Kain scoprì che a Meridian forze oscure, inviate dai Sarafan azionavano oscure
    macchine che funzionavano ad energia glifica, una nuova energia sconosciuta
    persino ad Umah. Per far funzionare quest'energia lavoravano creature coperte, che
    non si facevano vedere dagli uomini.
    Kain seguì Umah verso i bassifondi, ma qui i due furono divisi da un ponte levatoio
    azionato da un Sarafan.
    Umah lo fece allora andare al Grand Hotel dove avrebbe incontrato un informatore.
    Kain quindi, con Umah dall'altra parte del ponte, fu costretto a proseguire da
    solo.
    Trovato l'informatore al Grand Hotel, Kain ci parlò. Questi gli disse di passare
    per la Tana del Contrabbandiere; da qui Kain avrebbe raggiunto la base dei Cabal.
    
    --- La Tana del Conrabbandiere; Creature della Notte ---
    
    Kain si fece spiegare da Umah, tramite il sussurro, la via per la Tana.
    Raggiunta questa, Kain fu lieto di conoscere finalmente la strada per il
    rifugio dei Cabal. Dopo un lungo viaggio per quelle oscre vie, Kain incntrò
    Faustus, uno dei suoi vecchi Luogotenenti, un traditore che si era
    venduto al Signore dei Sarafan.
    Kain lo uccise senza avere pietà, bruciandolo e ferendolo.
    Così Kain apprese l'abilità SALTO, dopo aver bevuto il sangue del traditore, Faustus.
    
    --- La Città Bassa ---
    
    Raggiunta la Città Bassa, Kain trovò Umah. Il Vampiro era nervoso e voleva sapere
    chi fosse realmente il Signore dei Cabal. Umah disse che l'avrebbe incontrato, ma
    solo una volta raggiunta la Base.
    Kain allora le ordinò di portarla dal Signore dei Sarafan, la pazienza stava
    abbandonando l'arrogante Kain, che voleva raggiungere il nemico e vendicarsi.
    Ovviamente, per Umah Kain non era ancora pronto. Lei se ne andò verso il quartiere
    industriale, mentre Kain si ritrovò di nuovo solo, costretto ad obbedire, e
    schifato da ciò che stava facendo.
    Dopo essere passato per il Pub, Kain raggiunse finalmente la via che l'avrebbe
    condotto alla base. Durante la strada, Kain incontrò un Vampiro rapidissimo
    che aveva fatto stragi tra gli umani. Kain non ricordò chi fosse costui, ma
    capì che serviva i Sarafan. Dopo un breve dialogo, il Vampiro fuggì e Kain
    raggiunse la base, e lì capì chi era il capo dell'organizzazione; il capo
    dei Cabal: Vorador.
    
    --- Vorador ---
    
    Kain rimase sorpreso; Vorador doveva essere morto; eppure...
    ... eppure egli viveva ancora. Kain iniziò subito col suo sarcasmo: quel posto
    era certamente meno confortevole della Villa nella quale Vorador viveva.
    Vorador non fece altro che confermare le parole di Umah; i Sarafan avevano di nuovo
    distrutto quasi tutti i Vampiri, rigenerati da poco.
    Kain chiese il motivo per cui Vorador non avesse creato un esercito, poichè Vorador
    era capace di crearsi figli Vampiri ovunque. Il vecchio Vampiro rispose dicendo
    che era troppo vecchio, ed i suoi poteri erano diminuiti; ma non c'era tempo per
    parlare: Umah era appena stata rapita e Kain doveva salvarla alla Città Alta.
    Umah aveva trovato qualcosa di importante nel Quartiere Industriale, e quelle
    informazioni erano di vitale importanza per Vorador.
    Irato ma costretto, Kain accettò la missione; doveva trovare un prete corrotto
    che gli avrebbe indicato la via.
    
    --- La Città Alta ---
    
    Kain raggiunse la città alta e notò subito la Casa ove risiedeva il
    vescovo; l'obiettivo di Kain.
    Dopo qualche passo Kain incontrò un altro dei suoi ex compagni: Marcus.
    Questi aveva giurato fedeltà al Signore dei Sarafan, sicuro che Kain fosse
    morto. Tramite le sue abilità psichiche, Marcus era capace di impossessare
    gli umani, ma rimase sorpreso nel vedere la resistenza mentale di Kain, che
    era immutabile.
    Sfortunatamente, Marcus lesse comunque qualcosa: Kain sarebbe dovuto andare
    dal Vescovo per delle informazioni. Marcus decise di anticiparlo, e fuggì.
    Durante il cammino Kain scoprì che il Vescovo era accusato di tradimento dai
    Sarafan ed era ricercato. Un uomo disse a Kain di cercare nella Cattedrale, e
    Kain non se lo fece ripetere due volte.
    In effetti, nella Cattedrale Kain incontrò il Vescovo, ma Marcus era lì.
    Kain lo sfidò e lo sconfisse. Il Vescovo era salvo, e Kain aveva appreso una
    nuova abilità: la MALIA (Kain poteva impossessare gli Umani).
    
    --- Nel Covo del Nemico ---
    
    Kain, secondo i suggerimenti del Vescovo, raggiunse il Palazzo dei Sarafan.
    Vorador lo contattò dicendogli di raggiungere Umah in cima al palazzo, e,
    in caso che il Signore dei Sarafan si fosse fatto vivo, di fuggire; Kain
    non aveva speranze. Kain si sentiva sottovalutato, ma partì comunque.
    Un'informatrice guidò Kain per il palazzo ed egli ragiunse il piano
    più alto, dopo ore di salite ed omicidi.
    In cima alla torre, Kain trovò Umah, e, disattivando i Glifi, la salvò.
    Kain ed Umah uscirono insieme, ma il Signore dei Sarafan li stava aspettando.
    Kain si disse disgustato nel vedere la Mietitrice in mano al Signore dei
    Sarafan, ma fu colpito da un proiettile telecinetico. Il Signore dei
    Sarafan cercò di colpire Kain, ma Umah lo teletrasportò alla base, salvandolo.
    Vorador fu felice, ed Umah raccontò la sua storia.
    Dopo essere entrata nel quartiere industriale, aveva trovato la "Pietra di Unione"
    rinchiusa in una sala protetta. Secondo Vorador, quella pietra aveva salvato il
    Signore dei Sarafan dagli attacchi della Mietitrice d'Anime, in mano a Kain.
    Per Kain erano solo baggianate, ma Vorador lo convinse di nuovo.
    Kain infatti accettò la missione; sarebbe andato nel Quartiere Industriale ed
    avrebbe provato a recuperare la "Pietra di Unione".
    
    --- Il Quartiere Industriale ---
    
    Kain raggiunse il quartiere industriale furtivamente. Vorador lo avvisò dicendogli
    che c'era un Vampiro sconosciuto a proteggere quell'area.
    Kain avanzò furtivamente per tutto il quartiere fino ad arrivare nei pressi della
    stanza che cercava. Ivi Kain incontrò il Vampiro che non aveva riconosciuto.
    Sebastian, un vcchio traditore che ingannò Kain nel momento cruciale. Era suo
    il compito di proteggere la Pietra di Unione. Kain lo sconfisse esi fece dire da
    lui, quasi morto, quali fossero i piani del Signore dei Sarafan.
    Sebastian gli parlò di una macchina sotterranea, una potente arma di ditruzione.
    Kain assorbì i suoi poteri ed apprese la FEROCITA'. Una volta presa la Pietra
    di Unione, Kain fuggì, rimanendo coinvolto in un'esplosione.
    Si risvegliò al Santuario, Vorador l'aveva curato ed era pronto a mandarlo di nuovo
    in missione, a cercare una Veggente per saperne di piu su questa macchina antica,
    e per sapere dove si trovava. Kain accettò.
    
    --- La Veggente ---
    
    Kain cercò la casa sperduta della Veggente per le selvagge aree intorno a Meridian. Qui
    abitavano demoni d'ogni sorta e Kain faticò per raggiungere il suo scopo.La casa si
    trovava lontano, in un luogo nascosto, ma che Kain riuscì a trovare.
    La Veggente lo accolse dicendogli che lei lo conosceva anche più di quanto lui
    conoscesse se stesso.
    La Saggia disse a Kain di smettere di fare il cagnolino con Vorador.
    Kain si innervosì e disse che non avrebbe lasciato quella casa se non con delle
    informazioni. Lei allora, senza timore chiese a Kain di succhiare un pò del suo
    sangue. Kain acconsentì e scoprì di aver imparato una nuova abilità: la TELECINESI.
    La Veggente disse che il Signore dei Sarafan aveva intenzione di distruggere Nosgoth
    con una macchina nascosta sotto Meridian. Solo con la telecinesi Kain sarebbe potuto
    entrare. Ora, con quel dono oscuro, Kain aveva la via aperta.
    In quel momento, la casa fu messa a ferro e a fuoco dal Signore degli Hylden, che
    era in cerca della Veggente per ucciderla. Lei accettò il suo destino, ma teletrasportò
    Kain davanti all'entrata per la Macchina. Con la telecinesi Kain entrò, icontrando
    una bestia enorme.
    La bestia spiegò a Kain come secoli prima, antiche creature l'avessero impossessato ed
    utilizzato per cibare la Maccina non gli restava molto da vivere, e Kain doveva distruggere
    la macchina chiedendo direttamente come al suo creatore. La Bestia gli spiegò che questo
    abitava nella Prigione Eterna, un luogo dove il tempo è fermo e dove gli antichi criminali
    pagano i crimini commessi. Kain partì di corsa per chiedere al Creatore come distruggere
    la Macchina.
    
    --- La Prigione Eterna ---
    
    Appena entrato nella prigione, a Sud di Meridian, Kain incontrò il Guardiano della
    Prigione, una creatura nera con una falce. Questa spiegò a Kain che nella prigione
    venivano reclusi coloro che annovevano infranto le leggi umane e divine, ed erano costretti
    a vivere lì fino a raggiungere la completa sanità mentale e spirituale tramite
    metodi curativi di prim'ordine (torture, ad ogni modo).
    Kain ignorò il Guardiano e lo uccise, raggiungendo la grande prigione. Durante
    il cammino incontrò un Vampiro impazzito, impossibile da sconfiggere.
    Kain fuggì ed avanzò sino a raggiungere il Creatore.
    Egli spiegò che ere fa ci fu una guerra tra due razze per dominare Nosgoth, ed una delle
    due (Gli Hylden) catturò un nemico capace di distruggere tutto in un colpo solo.
    Questa razza costruì la Macchina ed utilizzò l'energia di quest'essere per distruggere
    Nosgoth. Il Creatore della Macchina fu recluso nella Prigione Eterna prima che questa
    fosse completa, ma per distruggerla serviva una sola cosa: il Sangue del creatore doveva
    essere gettato nel cuore della Macchina per distruggerla. Kain bevve allora il sangue del
    Creatore e lo liberò dall'agonia, uiccidendolo.
    Kain distrusse poi la prigione, ritrovandosi davanti al Vampiro pazzo che aveva incontratp
    ptima.
    Con uno stratagemma (gli fece cadere addosso un'enorme statua raffigurante Moebius)
    Kain lo sconfisse e capì che questi era Magnus, il suo più forte
    e fedele servitore. Era stato inviato dal Signore dei Sarafan nella Prigione
    Eterna dopo aver cercato di vendicare la presunta morte di Kain.
    Col suo sangue Kain ottenne l'IMMOLAZIONE.
    Kain, col sangue del Creatore, tornò dalla Besta, soddisfatto e pronto a distruggere
    la Macchina.
    
    --- La Macchina ---
    
    Kain raggiunse la Bestia e le parlò.
    La Bestia spiegò a Kain che il Cuore della Macchina si chiamava "La Massa" e che
    era quello l'obiettivo di Kain. Una volta gettato un pò di sangue sulla cima
    di quell'enorme organismo, Kain avrebbe fermato la Macchina, distruggendola
    e liberando la Bestia. Durante la strada però, Kain avrebbe incontrato delle
    creature, coloro che utilizzavano l'energia glifica: gli Hylden, la razza
    nemica dell'altra durante le antiche Guerre; gli Hylden.
    Kain obbedì e scese fino alla Massa. Dopo aver trucidato decine di Hylden, Kain
    avvelenò la Massa ferendosi e gettando un pò del suo sangue contro quell'organismo
    informe. Una volta distrutta la Macchina, Kain tornò dalla Bestia.
    
    --- Janos Audron ---
    
    Con sommo stupore di Kain, la Bestia era diventata una creatura dalle ali nere,
    chiamata Janos Audron, il Vampiro più antico e saggio.
    Egli spiegò a Kain tutto ciò che c'era da sapere sul Signore dei Sarafan:
    Un tempo Hylden e Vampiri combatterono una grande guerra, che terminò
    sanguinosamente. Gli Hylden fecero diventare i nobili Vampiri, esseri puri
    ed alati dei succhiasangue, che avrebbero dovuto uccidere i simili umani per
    sopravvivere. Al contempo i Vampiri crearono i Pilastri, eliminando gli Hylden
    e segregandoli in un'altra dimensione. Ciò durò finchè Kain non rifiutò la
    morte ai Pilastri. In quel momento, alcuni Hylden riuscirono a fuggire dalla
    dimensione nella quale i Vampiri li avevano rinchiusi. Uno di questi era il
    Signore dei Sarafan. Questi aveva creato un portale capace di riportare gli
    Hylden segregati nella dimensione fino a Nosgoth, dove si nascondevano
    travestiti da Esperti Glifici. Il Signore dei Sarafan poi, trovò appunto l'ordine
    dei Sarafan e divenne il capo incontrastato. L'obiettivo di Kain era fermarlo.
    Janos teletrasportò Kain da Vorador, che lo inviò senza indugi al porto, da
    lì egli avrebbe raggiunto il portale degli Hylden, e non avrebbe dovuto temere
    il potere della Mietitrice perchè indossava la Pietra di Unione.
    Kain partì.
    
    --- Tradimento ---
    
    Kain partì con Umah e raggiunse il porto. Qui lei gli chiese cosa avrebbe
    voluto fare una volta sconfitto il Signore dei Sarafan. Kain rispose: il potere
    assoluto a Nosgoth. Umah gli rubò la pietra di unione e si teletrasportò via prima
    che Kain potesse far nulla, dicendogli che far cadere un Imperatore per crearne
    un altro non era ciò che voleva.
    Irato, Kain uccise tutte le guardie che gli capitavano a tiro, intenzionato a
    ritrovare Umah ed a fermarla, infatti, lei non avrebbe avuto possibilità contro
    il Signore dei Sarafan. Kain continuò a cercarla, e la trovò sola, a terra, ferita
    e circondata da Sarafan. Kain sconfisse i nemici, e la guardò.
    Lei chiese a Kain un pò di sangue, e Kain rispose ferendola mortalmente.
    Kain riprese la Pietra di Unione, e, una volta infiltratosi in una barca, si
    nascose, fino all'arrivo alla Città degli Hylden, la base oltremare del Nemico.
    
    --- La Città degli Hylden ---
    
    Appena entrato, Kain incontrò il Signore dei Sarafan, che lo attaccò con la Mietitrice.
    Kain sorrise, e dicendo che la Macchina è stata distruta, fece notare al Nemico
    la Pietra di Unione. Kain non poteva essere colpito con la Mietitrice.
    Il Signore di Sarafan scomparve e Kain fu solo.
    Kain si addentrò nella città e disattivò gli scudi, consentendo a Janos di teletrasportare
    tutti lì. Kain allora inziò a litigare con Vorador, la morte di Umah era una
    ferita profonda per il vecchio Vampiro, e Kain restava sicuro di aver fatto
    la cosa giusta. Janos li fermò ed indicò a Kain la via per il Portale.
    Kain doveva gettare la Pietra di Unione nel Portale per uccidere il Signore
    dei Sarafan, gli Hylden ed il portale stesso.
    Kain fu teletrasportato davanti al portale ed incontrò il suo nemico:
    il Signore dei Sarafan.
    
    --- Il Duello Finale ---
    
    Kain combattè il suo nemico, ma la situazione restava in stallo. Kain non poteva
    essere colpito, ma la pietra doveva essere gettata nel portale. Lasciare la
    pietra significava per Kain restare solo di fronte alla Mietitrice d'Anime.
    Kain gettò la Pietra e continuò a combattere, seppur in svantaggio.
    Apparve allora Janos, che sfidò il Signore dei Sarafan e fu sconfitto, infatti
    il Nemico lo gettò nel Portale, per farlo soffire quanto tutta la sua razza.
    Janos era fuori gioco, ma negli ulimimi istanti che aveva, il Vampiro alato
    strappò la spada di mano al Nemico e la gettò a Kain. La situazione si era invertita.
    Il duello era tra Kain ed il Signore dei Sarafan, ma la Mietitrice era in mano
    a Kain. Kain sconfisse allora il nemico, e si salvò. Gli Hylden morirono e Kain
    potè finalmente conquistare Nosgoth...
    ... dopo qualche secolo, Kain creò i suoi luogotenenti, ma questa è un'altra
    storia (Soul Reaver)!
    
    
    ===============================================================================
    [2] Personaggi.
    ===============================================================================
    
    Qui c'è una breve descrizione dei personaggi. Se volete saperne MOLTO di più su
    di loro, leggete la sezione Storia.
    Le descrizioni che troverete qui, come ripeto, sono solo dei mini-riassunti, ma
    alquanto significativi se si cercano notizie rapide.
    Questo, insomma, è solo una sorta di carta d'identità di ogni Pg.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.1] Kain.
    -------------------------------------------------------------------------------
    Nato a: Coorhagen (da Umano).
    Razza: Vampiro.
    Particolari: Un mantello rosso col simbolo del suo Clan sulla spalla.
    Arma: Mietitrice d'Anime (Bo1-Bo2-SR1) - Mietitrice dell'epoca Sarafan (Defiance)
    Morto per mano di: Banditi.
    Resuscutato da: Mortanius.
    Obiettivo: Ripristinare l'equilibrio a Nosgoth donando i Pilastri ai loro legittimi
    proprietari, i Vampiri.
    Gradi: Guardiano del Pilastro dell'Equilibrio. Nella sua epoca, Signore di Nosgoth.
    Storia:
    - Nato a Coorhagen in una ricca famiglia.
    - Viaggia per Nosgoth da ramingo.
    - Ucciso da alcuni Banditi.
    - Rinato grazie a Mortanius.
    - Scofigge tutti ed otto i Guardiani sotto la guida di Ariel per ripristinare
    l'equilibrio, ma scopre di essere il nono (ed ultimo), quindi, rifiuta la morte
    per l'odio verso l'umanità, infatti...
    - ... durante il suo viaggio era stato ingannato da Moebius, tornato indietro
    nel tempo ed aveva sconfitto William. Tornato nel presente, aveva scoperto di
    essere l'ultimo Vampiro.
    - Attacca Nosgoth e la sottomette.
    - Crea cinque luogotenenti: Melchiah, Zephon, Dumah, Rahab, Turel e Raziel.
    - Getta Raziel nell'abisso.
    - Attende secoli e schianta contro Raziel la Mietitrice.
    - Viene seguito (e segue) Raziel lungo un viaggio nel tempo.
    - Salva Raziel strappando la Mietitrice dal suo petto.
    - Cerca Moebius...
    
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.2] Raziel.
    -------------------------------------------------------------------------------
    Nato: Epoca Sarafan.
    Razza: Mietitore d'Anime.
    Particolari: E' una creatura blu, le sue ali sono lacerate ed il suo corpo è
    sfigurato. Porta il mantello col simbolo del suo clan a mò di sciarpa.
    Arma: Mietitrice Spettrale.
    Ucciso da umano da: Raziel Mietitore d'Anime, durante il viaggio nel tempo.
    Ucciso da Vampiro da: Kain, che lo gettò nell'abisso.
    Resuscutato come Vampiro da: Kain.
    Resuscitato come Mietitore da: L'Anziano.
    Obiettivo: Scoprire il proprio destino.
    Gradi: Mietitore d'Anime dell'Anziano. Mille anni fà, primo Luogotenente di Kain.
    Storia:
    - Da umano fu un Guerriero Sarafan.
    - Ucciso da Raziel stesso (il Raziel Mietitore), mentre viaggiava nel tempo.
    - Resuscitato da Kain.
    - Serve Kain per un intero millennio, poi viene gettato nell'Abisso per una
    trasgressione.
    - Rinasce come Mietitore d'Anime.
    - Uccide tutti i suoi fratelli Vampiri tranne Turel.
    - Kain gli schianta la Mietitrice Materiale in testa. Questa si frantuma e si
    lega al braccio di Raziel.
    - Raziel segue Kain nell'epoca della Corruzione.
    - Raziel parla con Vorador e Janos, scoprendo che il suo destino è portare la
    Mietitrice.
    - Raziel sconfigge i suoi fratelli (e se stesso) da umani.
    - Raziel viene trafitto dalla Mietitrice scoprendo di essere l'entità divoratrice
    di Anime che infestava la Mietitrice, ma prima di essere assorbito e prima
    che la lama diventi Mietitrice d'Anime, viene salvato da Kain.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.3] Moebius.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Nato: In epoche antiche.
    Razza: Umano.
    Particolari: Vecchio ed astuto. Nulla sfugge alla sua onniscenza; peccato che
    egli sia una pedina dell'Anziano.
    Arma: Asta capace di togliere tutte le energie ai Vampiri.
    Ucciso da: Kain.
    Obiettivo: Servire l'Anziano.
    Gradi: Guardiano del Pilastro del Tempo.
    Storia:
    - Nacque in un'epoca indefinita, secoli prima dell'attacco di Vorador al Cerchio.
    - Si travestì da Oracolo ed ingannò Kain.
    - Ucciso da Kain.
    - Durante la sua vita, assistè a numerosi eventi, egli è sempre presente dove deve
    essere.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.4] L'Anziano.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Razza: indefinita.
    Particolari: E' un'enorme piovra gigante.
    Grado: Mozzo della Ruota del Destino; Dio (?).
    Obiettivo: Eliminare l'elemento di fastidio: i Vampiri.
    Storia:
    - L'Anziano è stato il Dio dei Vampiri. Egli li detesta poichè il suo "lavoro"
    è quello di far girare le anime dei morti nella ruota del destino...
    ... ma i Vampiri sono immortali.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.5] Ariel.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Nata: In una città umana.
    Razza: Umana-Fantasma.
    Particolari: E' lo spettro che si aggira ai Pilastri; maledetta dalla corruzione
    di questi, constretta a vagare lì per l'eternità...
    Uccisa da: Mortanius (Hash).
    Obiettivo: Riposare in Pace, dopo la morte. Ma per realizzare ciò Kain deve essere
    ucciso.
    Grado: Ex-Guardiana del Pilastro dell'Equilibrio. Anima errante.
    Storia:
    - Guardiana del'Equilibrio fino alla morte.
    - Assassinata.
    - Guida di Kain durante il suo oscuro viaggio.
    - Maledetta dal rifiuto di Kain ai Pilastri.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.6] Vorador.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Nato: fatto rinascere da Janos.
    Razza: Vampiro.
    Particolari: E' un Vampiro verde, molto antico e ricco. Vive in una Villa enorme.
    Arma: Una lama simile alla Mietitrice, ma meno potente.
    Ucciso da: Janos per poi risorgere come Vampiro. Da Vampiro, ucciso da Moebius.
    Resuscutato da: Janos Audron.
    Obiettivo: Sfoltire il "gregge" (intende il bestiame umano).
    Storia:
    - Dopo la sua rinascita, forgiò la Mietitrice.
    - Distrusse il Cerchio dei nove. Si salvarono solo Mortanius, Malek e Moebius.
    - Aiutò Kain sconfiggendo Malek.
    - Morì per mano di Moebius.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.7] Turel.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Nato: Rinato insieme a Raziel, per mano di Kain.
    Razza: Vampiro.
    Particolari: Come gli altri fratelli di Raziel, la sua permanenza corrotta ha
    terribilmente deformato il suo aspetto.
    Arma: Il suo stesso corpo.
    Ucciso da: Raziel Mietitore (da umano).
    Resuscutato da: Kain.
    Obiettivo: sopravvivere.
    Storia:
    - Da umano fu un Sarafan.
    - Ucciso da Raziel, durante il suo viaggio nel Tempo.
    - Rinato per mano di Kain; suo secondo luogotenente.
    - Gettò Raziel nell'abisso, diventando primo luogotenente.
    - Evocato in un'altra epoca...
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.8] Mortanius.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Nato: In epoche antiche.
    Razza: Umano.
    Particolari: Impossessato da Hash'ah'gik, un Hylden. Mortanius appoggia i Vampiri,
    fu lui a risvegliare Kain. Negromante.
    Grado: Guardiano del Pilastro della Morte.
    Arma: Potente Stregone; Magie (uccise Anacrothe con la Magia).
    Ucciso da: Kain.
    Obiettivo: Far vincere la causa dei Vampiri.
    Storia:
    - Nasce Guardiano della Morte.
    - Impossessato da Hash'ah'gik.
    - Uccide Ariel.
    - Resuscita Kain.
    - Muore per mano di Kain.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [2.9] Janos Audron.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Nato: Primo Vampiro.
    Razza: Vampiro Alato.
    Particolari: Ha due enormi ali nere.
    Arma: Custode della Mietitrice. Magia.
    Ucciso da: Raziel (umano), anche se il suo cuore continua a pulsare. Janos è immortale.
    Resuscutato da: Nato come Vampiro.
    Obiettivo: Donare i Pilastri ai legittimi proprietari.
    Storia:
    - Nato Vampiro.
    - Incantatore della Mietitrice.
    - Dona la Mietitrice a Raziel.
    - Il suo Cuore viene rubato da Raziel Umano.
    - Eventi di Defiance.
    - Gettato nella dimensione parallela.
    
    ===============================================================================
    [3] Nemici.
    ===============================================================================
    
    In questa sezione troverete le strategie migliori per sconfiggere qualunque
    tipo di nemico, piccolo o grande che sia.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [3.1] Nemici Umani.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    --- Guerrieri Sarafan ---
    Sono i più comuni nella Fortezza e non sono di alto livello. Ce ne sono di
    diversi tipi ed imbracciano diverse armi, ma non sono molto differenti.
    La strategia migliore per scongiggerli e portarli in aria con una combo aerea
    e fare in modo che la Mietitrice beva il loro sangue, dato il fatto che, vista
    la loro debolezza singolarmente, vi attaccheranno sempre a gruppi. In tal
    caso la Mietitrice più potente farebbe proprio al caso vostro, ed il sangue
    non manca. Combattere invece a terra contro di loro è molto svantaggioso,
    poichè se vi attaccassero in due o più contemporaneamente, non sareste capaci
    di evitare di essere colpiti. Fortunatamente sono estremamente deboli.
    
    --- Arcieri Sarafan ---
    Sono i più comuni nella fortezza, insieme ai Guerrieri. Sono nemici
    estremamente scomodi ma alquanto deboli fisicamente. La miglior strategia
    è semplice, gli arcieri agiscono solitamente in coppia coi guerrieri.
    Usate la TK per portarveli addosso e sconfiggete PRIMA gli Arcieri POI i
    Guerrieri. La vostra barra sangue ne trarrà certamente giovamento.
    
    --- Stregoni Sarafan ---
    Non sono affatto potenti presi singolarmente, ma insieme ai Guerrieri sono
    veramente ottimi. Sono capaci di castare diversi incantesimi, possono donare
    diversi status positivi ai loro compagni e scagliarti addosso alcune magie.
    In caso di battaglia, questi sono i PRIMI da sconfiggere. L'ordine per uccidere
    i Sarafan definitivo è quindi questo: Stregoni - Arcieri - Guerrieri.
    
    --- Cacciatori di Vampiri ---
    Sono molto deboli ed il loro livello è pari a quello dei Guerrieri Sarafan.
    Sono sostanzialmente di due tipi: Maschi e Femmine.
    I maschi sono capaci di lanciare delle bombe (con una mira pessima, in verità),
    mentre le femmine sono più agili.
    Il terzo tipo è quello dei "giganti", degli umani un pò "troppo cresciuti" che
    vi daranno alcuni problemi. Colpiteli con la TK fino a farli diventare tanto
    deboli da non resistere e cadere ad ogni proiettile. Fatto ciò sotto con la
    Mietitrice!
    
    --- Cacciatori Magici ---
    Sono capaci di aumentare la potenza degli attacchi, rigenerare ed aumentare la
    difesa dei propri alleati. Oltre a ciò sono capaci di crearsi scudi protettivi
    e di teletrasportarsi. Sono molto deboli fisicamente, ma danno molto fastidio.
    Indubbiamente, se li incontrate, uccideteli in fretta.
    
    --- Indigeni ---
    Ce ne sono di due tipi, uno capace di lancare coltelli, l'altro che combatte
    corpo a corpo. Usate la stessa strategia dei cacciatori di Vampiri.
    
    --- Evocatori ---
    Sono umani capaci di lanciare svariate magie, tra le quali la più potente
    è l'"evocazione del Demone", capace di evocare un demone Cornoferoce.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [3.2] Nemici Hylden.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    --- Hylden Parassumani ---
    Questi Hylden hanno impossessato un essere umano; si riconoscono dagli occhi
    verdi. Non sono affatto forti; la strategia per sconfiggerli è la stessa
    delle creature che impossessano.
    
    --- Prendicorpo ---
    Queste creature sono entrate nel regno materiale sfruttando dei cadaveri.
    Sono molto rapide e sono capaci di "sputare" sfere acide.
    La loro reale potenza stà nella loro rapidità, uccideteli in fretta!
    
    --- Hylden Magici ---
    Queste creature sono capaci di respingere i vostri proiettili TK quando hanno
    addosso lo scudo verde. Sono anche molto più veloci dei prendicorpo comuni.
    
    --- Hylden Giganti ---
    Sono uguali ai normali Prendicorpo, ma serve un numero maggiore di colpi per
    sconfiggerli.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [3.3] Nemici Demoni.
    -------------------------------------------------------------------------------
    ATTENZIONE: I demoni possono seguirvi nel Regno Spettrale.
    
    
    --- Cornoferoce ---
    Sono dei Demoni Rossi di enormi dimensioni (apparsi la prima volta su Blood
    Omen, ad Avernus). Solitamente vengono evocati dagli evocatori.
    Sono estremamente potenti ed estremamente difficili da sconfiggere.
    Fortunatamente, in una sola situazione è obbligatorio abbatterli (con Kain),
    quindi, la fuga spesso potrebbe rappresentare la miglior strategia...
    ... però, sconfiggerli dà una grande soddisfazione. Ovviamente, se utilizzate
    la Mietitrice di Spirito (Raziel) in due colpi saranno messi K.O.
    La loro anima può essere assorbita solo dalla spada.
    
    --- Elettrobraccio ---
    
    Sono dei Demoni Scheletrici. Sono capac di paralizzare colpendo con le loro
    braccia elettriche. Questi demoni apparvero per la prima volta su Soul
    Reaver 2.
    Sono estremamente potenti ed estremamente difficili da sconfiggere.
    Fortunatamente, in una sola situazione è obbligatorio abbatterli (con Kain),
    quindi, la fuga spesso potrebbe rappresentare la miglior strategia...
    ... però, sconfiggerli dà una grande soddisfazione. Ovviamente, se utilizzate
    la Mietitrice di Spirito (Raziel) in due colpi saranno messi K.O.
    La loro anima può essere assorbita solo dalla spada.
    
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [3.4] Nemici Golem.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    --- Golem di Pietra ---
    Sono creature estremamente potenti.
    L'unico modo di colpirli è attendere che attacchino, schivare ed attaccare,
    attendere, schivare, attaccare fino alla fine.
    Ci vuole del tempo per sconfiggerli, le prime battaglie durano anche un paio di
    minuti, ci vuole un pò per capire come colpirli meglio.
    ATTENZIONE: La maggior parte dei combattimenti con queste creature sono
    obbligatori, quindi dimenticatevi di fuggire se ne incontrate uno.
    
    --- Golem di Fuoco ---
    Sono creature protette da uno scudo protettivo capaci di scagliarvi palle di
    fuoco. Apparentemente sono creature potentissime, ma con un pizzico di
    strategia anche i combattimenti con questi bestioni diverrà una passeggiata.
    Spostatevi lateralmente finchè hanno lo scudo protettivo di fuoco. Appena
    esso svanisce, colpiteli ripetutamente. Appena riappare, allontanatevi e
    continuate a girare a destra e poi a sinistra, finchè lo scudo non svanisce e
    così via... In poco tempo saranno distrutti.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [3.5] Nemici Spettrali.
    -------------------------------------------------------------------------------
    --- Sluagh ---
    Gli sciacalli del Mondo Sotterraneo. Erano presenti anche nei primi due episodi
    di Soul Reaver. Sono molto facili da sconfiggere ed altrettanto comodi.
    Quando diventano trasparenti possono essere divorati come una qualsiasi anima.
    ATTENZIONE: Quando due esemplari di questa specie possono essere assorbiti,
    hanno la capacità naturale di unirsi in un sol corpo SANO, quindi da
    sconfiggere di nuovo. Per abbatterli, le classiche combo andranno benissimo.
    
    --- Arconti ---
    Queste creature volanti hanno la capacità di assorbire l'anima di Raziel
    ferendolo. Creano un legame energetico quindi per sottrarre la vita al
    Mietitore che può essere eliminato SOLO colpendoli o allontanandosi.
    La miglior tattica per distruggerli e colprli più di una volta con la
    telecinesi (proiettile telecinetico di Raziel), per tramortirli, e poi
    attaccarli.
    
    --- Ombre ---
    Sono dei nemici molto comuni. Non possono essere portati in alto con combo
    aeree, quindi consiglio di attaccarli con la classica combo da tre colpi
    e con la telecinesi per tramortirli.
    
    --- Grandi Ombre ---
    Come le Ombre comuni, vengono solo tramortite dalla TK e non possono esser
    spostati. Suggerisco di colpirli ripetutamente con la TK e poi colpire con
    la classica combo da tre colpi.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [3.6] Nemici Boss.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    --- Ex-Guardiani ---
    Questi Vampiri in realtà sono solo anime erranti nel regno spettrale che non
    troveranno mai riposo, se non donando le loro energie alle forge elementali.
    Questi sono gli spettri dei primi Guardiani, quando ancora erano protetti da
    Vampiri.
    Sono tutti abbastanza potenti, la tattica per affrontarli è semplice: Schivare,
    schivare, schivare e schivare finchè non gli sparirà lo scudo protettivo, poi...
    fendenti a manetta!!!
    ATTENZIONE: Data la loro diversa natura di Guardiani, ognuno è diverso dall'altro,
    quindi non esiste una strategia unica. Ad ogni modo, schivate ed attaccate quando
    sono idifesi, non esiste altro consiglio migliore di questo.
    
    --- Turel ---
    Se lo colpirete in qualsiasi momento della lotta, noterete che la sua barra vita
    è inattaccabile. Fortunatamente, non è immortale come sembra (e dice di essere).
    Per sconfiggerlo è necessario attendere e schivare. Quando vedrete un cerchio
    stringersi lentamente intorno a Raziel, colpite il gong che sta suonando. Turel
    cadrà a terra e potrete colpirlo per qualche secondo. Quando la sua barra sarà
    quasi a zero, tutti i gong tremeranno. Colpiteli tutti e... Turel, Game Over.
    
    --- Raziel Vs Kain ---
    A prescindere da chi starete utilizzando, non esiste alcuna strategia...
    ... buon divertimento (e ricordatevi di usare la forz... la TK)! :D
    
    --- Janos ---
    Dovrete PER FORZA utilizzare la Mietitrice di Spirito. Attendete uno dei suoi
    attacchi e schivatelo. Fatto ciò, colpitelo con UNA combo.  Contro questo Boss
    l'unica soluzione è questa, attendere, schivare e colpire, altrimenti Janos
    si riparerà e non sarete capaci di infliggergli neppur un danno.
    
    --- L'Anziano ---
    Schivate, colpite, schivate, colpite, schivate, schivate, colpite...
    esatto, c'è poco da fare, non dovrete fare altro che tagliargli i tentacoli
    ed attendere che l'occhio non perda lo scudo protettivo. Fatto ciò potrete
    iniziare a danneggiarlo finchè lo scudo non riapparirà. Colpite i tentacoli,
    attendete che svanisca lo scudo eccetera...
    Lo ammetto, tagliare quei tentacoli dà un enorme senso di godimento.
    
    
    ===============================================================================
    [4] Soluzione.
    ===============================================================================
    
    Questa è la soluzione che vi condurrà passo passo verso la fine del gioco.
    Occhio alle RUNE ed ai TOMI. Per facilitarvi li ho scritti in MAIUSCOLO,
    così potete vederli meglio.
    
    Ho cercato di inserire il minor numero di SPOILER possibili, ovviamente,
    non posso evitare di parlarvi dei luoghi che visitate, ma ho cercato di
    fare comunque il minor numero di riferimenti alla storia che potevo.
    In fondo, se cercate chiarimenti, c'è la sezione apposita.
    
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.01] LA FORTEZZA SARAPHAN 1.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - 	Guerrieri Sarafan.
    - 	Arcieri Sarafan.
    - 	Ombre.
    
    --- Una strada per la Fortezza ---
    
    "Viste le alternative, governare su un impero corrotto e decadente..."
    ... Dopo il breve filmato vi ritroverete a comandare Kain.
    Andate avanti e girate a sinistra. Incontrerete due guerrieri Saraphan.
    Uccideteli. Se non avete mai giocato a Defiance, questi primi combattimenti
    saranno utili per prendere dimestichezza con il gameplay di questo
    gioco. Ad ogni modo, Defiance gode di un sistema di combattimento
    molto intuitivo.
    Sconfitti i nemici, saltate sulla piattaforma a destra e poi su quella a
    sinistra più alta. Giunti qui, saltate sulla piattaforma opposta
    (il terrazzo). Prosegiute fino al ponte. Qui andate a destra. La superfice
    del muro a sinistra è scalabille. Saltate e salite. Vi ritroverete
    davanti ad una grata di ferro. Kain è capace di attraversarla. Dovrete
    semplicemente attraversarla premendo avanti.
    Assisterete ad un filmato dove Kain incontra una ragazza incatenata.
    Divertitevi a succhiare sangue a tutti. Alcuni sono oltre le grate delle
    prigioni.
    Salite al piano superiore ed assicuratevi di entrare nella cella che
    contiene un RUNA DELLA VITA. Dovrete semplicemente attaccarlo con la
    spada per ottenerlo. Proseguite a sinistra in una cella vuota. Lì troverete
    un muro crepato. Distruggetelo e passate olte.
    Vedrete un filmato dove Kain sfoggerà le sue abilità telecinetiche.
    Prosegiute a Nord saltando su due tubi e saltate nuovamente per raggiungere
    il lato opposto.
    Arrampicatevi sulla parete scalabile e saltate sul lato opposto. Troverete
    un'altra parete scalabile, salite.
    Prima di proseguire oltre l'apertura, assicuratevi di passare sul ponte a
    destra per recuperare un RUNA DELLA TELECINESI.
    Prosegiute oltre l'apertura, cibatevi ed attraversate la grata.
    Vedrete un filmato dove Kain si troverà davanti alla porta che conduce
    a Moebius.
    Tenete a mente questa porta, alla fine di questa missione, dovrete tornare
    qui. Proseguite a sinistra, incontrerete tre Saraphan con l'arco.
    Utilizzate la telecinesi automatica (cerchio nella PS2, B sulla Xbox) e
    fateli scendere (telecinesi+freccia verso di voi) o buttateli di sotto
    (telecinesi+dove volete buttarli).
    Attraversate l'ennesima grata e vi ritroverete nel giardino centrale.
    
    --- Dal Giardino Centrale al Primo Frammento dell'Emblema ---
    
    Vi consigliamo di metterv di fronte alla statua di Malek e prendere
    da lì quattro punti cardinali.
    A NORD-EST troverete un TOMO ARCANO.
    A SUD aprite la porta ed oltrepassate la stanza. Con la Telecinesi (TK)
    potrete distruggere i marchingegni che vi tirano le frecce.
    Entrerete in un enorme salone.
    Per la prima volta, incontrerete un Checkpoint, dal vostro prossimo
    salvataggio, ripartirete da qui. Prima di salire la scaletta, assicuratevi
    di prendere un TOMO ARCANO a destra.
    Andate avanti, verso il piccolo altare.
    I Saraphan vi attaccheranno, eliminateli.
    Fatto ciò, recuperate all'altare la prima parte dell'EMBLEMA DELL'EQUILIBRIO.
    Combatterete di nuovo.
    Sconfitti i Nemici, dirigetevi verso la porta sigillata. Ora, col nuovo
    potenziamento per la lama, potrete aprirla. Colpite la porta per infrangere
    il sigillo ed eliminare la barriera.
    Entrate e superate l'ennesima stanza con le macchine.
    Vi ritroverete in una stanza con una piazzetta circolare. Sconfiggete tutti
    i nemici che vi attaccheranno e tenete a mente la porta chiusa a Nord.
    Andate ad Est ed uscite.
    Sconfiggete i tre arcieri.
    Usate la telecinesi manuale per abbattere la colonna con l'aura verde.
    Ogni oggetto che avrà un'aura verde, nel gioco, potrà esser distrutto con la
    Telecinesi.
    Salite sulla tettoia.
    Prima di attraversate la grata saltate nela tettoia dove stavano gli arcieri,
    fatevi il giro dall'alto (da destra a sinistra e poi verso Sud).
    Troverete una RUNA DELLA TELECINESI.
    Attraversate la grata sulla tettoia dopo la colonna.
    Gettatevi nel piano inferiore, assisterete al tutorial del gioco, dove vi
    vengono spiegati i tasti per combattere. Facile, no?
    Terimanto il tutorial, tornate su e distruggete la parete che vi è appena
    stata mostrata. Troverete una RUNA DELLA VITA.
    Scendete di nuovo ed oltrepassate la porta a Nord.
    Cibatevi e salite.
    Distruggete il marchingegno e passate dal ponte che avete appena fatto
    abbassare.
    
    --- L'incontro con Moebius ---
    
    Arriverete di nuovo al Giardino centrale.
    Combattete.
    A SUD-EST attraversate la grata e raggiungete la porta che un tempo
    non potevate oltrepassare (dovevate tenerla a mente, no?).
    Combattete.
    Aprite la porta e scendete.
    Arrivate al cerchio rosso e sfruttate una delle abilità classiche di
    Kain; il Salto (BO2). Salite sul cerchio e tenete premuto il tasto salto.
    Rilasciatelo per usare l'abilita.
    Con la telecinesi manuale abbattete entrambe le roccie (l'aura verde,
    ricordate?).
    Continuate a sinistra fino a trovare una RUNA DELLA VITA.
    Tornate a destra e saltate a Nord, fino ad arrivare alla barchetta.
    Lì troverete un simbolo della telecnesi, colpitelo con quella manuale ed
    oltrepassate la porta.
    Assisterete ad un filmato con Moebius.
    Finito il filmato combattete con le creature che incontrate.
    
    FINE MISSIONE
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Nella prigione, in una grossa stanza.
    2- 	Dopo il TUTORIAL.
    3- 	Sulla seconda piattaforma nella zona dell'acqua, dopo aver distrutto
    	i due macigni.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1-	Nella stanza della cascata, in cima, su un ponte a destra.
    2-	Nella zona precedente a quella del tutorial, in alto a sud-ovest da
    	dove si trovavano i Saraphan con l'arco.
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	Nord-Est nel Giardino Centrale.
    2-	Prima della piccola scalinata nella stanza dove si trova il primo
    	frammento dell'emblema dell'equilibrio.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.02] IL REGNO SPETTRALE.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - 	Sluagh.
    - 	Arconti.
    
    --- Tutorial ---
    
    Assisterete ad un dialogo tra Raziel e l'Anziano.
    Appena potrete muovere Raziel, NON muovetevi.
    Noterete sulla sinistra un pilastro avvolto da un tentacolo, dietro di questo,
    troverete un bel (n.d. Baldo :-P)TOMO ARCANO.
    Tornate indietro ed andate a destra. Troverete una serie di piattaforme,
    superatele. Vi verranno date le istruzioni su come muovere Raziel.
    Saltate, saltatem, saltate, ed infine planate due volte. Arriverete alla porta
    che vi condurrà alla prossima stanza.
    Vedrete un breve filmato.
    Ivi dovrete raggiugere la prossima porta. L'Aziano vi fermerà.
    Il vostro compito, ora, sarà cibarvi!
    Prendete le SEI anime sparse per l'area. Utilizzate la visuale soggettiva
    per trovarle tutte.
    Quando le avrete trovate tutte, potrete accedere all'area seguente.
    Qui dovrete combattere contro tutti gli Sluagh, gli sciacalli del mondo
    sotterraneo. Attenzione, se due di questi diventano commestibili, possono
    unirsi in un essere pieno di energie. Distruggeteli.
    Varcate la soglia.
    
    --- La Fuga ---
    
    Ora assisterete ad un filmato nel quale Raziel cercherà di fuggire.
    Dovrete muovervi in fretta, poichè la "nebbia" inizierà a salire. Un semplice
    contatto con questa equivale a morire.
    Andate a destra e saltate. L'Anziano distruggerà un pezzo di ponte. Saltate
    oltre ed andate diritti verso l'anima. Troverete una piattaforma. La telecamera
    mostrerà una parete scalabile. ATTENZIONE: su Soul Reaver 1 e 2, nel regno
    spettrale era impossibile scalare le superfici scalabili; in Defiance, potrete
    farlo. Saltate quindi sul sulla parete scalabile e salite. Dalla parete
    raggiungete la piattaforma. Continuate per la piattaforma. L'anziano
    distruggerà un altro pezzo, saltate e continuate. Alla fine della piattaforma,
    sulla sinistra, troverete una parete scalabile. Salite e saltate sulla
    piattaforma opposta. Dovrete poi saltare per una serie di piattaforme.
    L'anziano romperà il ponte un altro paio di volte. Ora vi ritroverete di
    fronte ad una piattaforma in alto apparentemente irraggiungibile. Saltate
    lo stesso, partirà un filmato.
    Complimenti, siete fuggiti dall'Anziano.
    Dal save point, a destra, troverete una stanza circolare e partirà un breve
    filmato. Avete visto il TOMO ARCANO, no? :-D
    Tornate al save point, a sinistra troverete una piccola scalinata, salite,
    poi sulla piattaforma rialzata, poi a sinistra. La telecamera vi mostrerà
    un'altra piattaforma, saltate l'abisso e la raggiungerete. Salite la
    scalinata e saltate nella parete scalabile opposta. Filmato ;-D.
    Ora vi trovate SOPRA la superficie dell'acuqa. La telecamera vi mostrerà
    la piattaforma opposta alla porta. Saltate e proseguite.
    Distruggete i tentacoli.
    Proseguite fino a trovare un PORTALE DIMENSIONALE. L'Anziano vi mostrerà
    quanto sà essere bastardo!
    Proseguite, e non preoccupatevi, prima o poi il regno materiale vi verrà
    mostrato.
    Vedete quelle grate sulle finestre? come Kain, anche Raziel può passarvi
    attraverso... ma solo dal regno spettrale... e voi, dove vi trovate? ;-D
    Oltrepassate la grata e sconfiggete le due creature (consiglio di usare
    la TK a manetta!)
    Vedrete un breve filmato.
    
    FINE MISSIONE
    
    RUNE DELLA VITA:
    //
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    //
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	All'inizio, dietro la colonna a sinistra.
    2-	Dopo la fuga, a destra in una stanza circolare.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.03] LA FORTEZZA SARAPHAN 2.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - 	Guerrieri Sarafan.
    - 	Arcieri Sarafan.
    -	Stregoni Sarafan.
    - 	Ombre.
    
    --- Verso il Giardino ---
    
    Avrete di nuovo il controllo di Kain.
    Vedete quella porta ornata con quel simbolo a nord? avvicinatevi e prendete
    le INSEGNE DEL FALCO.
    Ricordate quella porta nella stanza circolare che non riuscivate ad aprire?
    Beh, forse no, ma quello è il vostro prossimo obiettivo.
    Una volta preso il simbolo salite le scale. Svoltate a destra e troverete un
    muro crepato. Distruggetelo e salite per la superficie scalabile.
    Troverete un'altro muro crepato, distruggetelo ed oltrepassatelo.
    Andate a sud ed entrate per la porta nella prossima stanza.
    Vi ritroverete su di un ponte sospeso. Ve lo ricordate? era quello all'inizio
    del gioco. Superatelo ed arrivate di nuovo alla stanza delle torture, ove
    incontrerete dei nemici.
    Sono delle creature nere, le Ombre, le stesse che avevate sfidato nella stanza
    dove avete incontrato Moebius. Sconfiggetele.
    Quando avrete sconfitto i nemici, salite le scale ed entrate nella porta in
    cima alla stanza, che prima era chiusa. Il muro che un tempo era crepato,
    è stato chiuso. Entrate nella nuova porta.
    Vi ritroverete davanti ad una scalinata. ATTENZIONE: mentre salite le scale,
    controllate sempre a sinistra ed a destra oltre le grate metalliche.
    1d (prima grata a destra): prigioniero.
    1s (prima grata a sinistra): nulla.
    2d : RUNA DELLA TELECINESI.
    2s : nulla.
    Svoltate a sinistra, prima di andare avanti:
    1d : prigioniero.
    1s : nulla.
    Distruggete la parete e scalatela.
    Distruggete l'ennesima parete, passate per la porta.
    Vi ritroverete dove avete trovato la prima parte dell'emblema.
    Andate ad est, la porta verrà chiusa e dovrete combattere.
    Passate per la porta olte il ceck point ed andate avanti, fino al Giardino.
    Vedrete un breve filmato dove Kain realizzerà di dover ripristinare la statua
    di Malek al suo stato originario.
    
    --- Lo Scudo di Malek ---
    
    Andate verso una qualsiasi porta. Verrà sbarrata e dovrete combattere.
    Terminato lo scontro, passate per la porta ad ovest.
    Superate il ponte sull'acqua ed andate nella stanza dove avevate fatto il
    tutorial. Sconfiggete TUTTI i nemici, iniziando dal Mago.
    Salite per la superficie scalabile ed oltrepassate la grata, vedrete un
    filmato dove Kain scopre dove si trova Moebius, minacciando un nemico.
    Scendete e combattete. Passate per la porta a sud e raggiungete la stanza
    circolare. Combattete di nuovo.
    Sconfitti i nemici, dovrete mettere le insegne del falco sulla porta a Nord,
    si aprirà. Salite le scale, vi ritroverete sopra la stanza appena visitata.
    D'ora in poi NON saltate nelle stanze inferiori per nessun motivo.
    Ora dall'alto dovrete entrare in un'apertura. Raggiungerete una porta.
    Apritela ed andate avanti. Arriverete ad un'area dove potrete utilizzare
    l'abilità di Kain: "salto".
    Utilizzatela.
    Prima di aprire la porta con la telecinesi, sulla sinistra, troverete
    una RUNA DELLA VITA.
    Utilizzate la TK manuale per aprire la porta e passare oltre.
    Raggiungerete una stanza con una statua.
    Spostate lo scaffale a nord nella buca.
    Un filmato vi mostrerà l'ubicazione dello SCUDO DI MALEK. Prendetelo.
    Di fianco allo scaffale troverete un TOMO ARCANO.
    Combattete ora contro le Ombre.
    Tornate indietro, e finalmente potrete buttarvi di sotto, nella stanza
    dove avete trovato l'emblema.
    Combattete e tornate al Giardino tramite la solita porta davanti al ceck
    point.
    Mettete lo scudo di Malek nella statua al centro del giardino, si aprirà
    una porta a Nord, entrate.
    
    --- La Spada di Malek ---
    
    Salite le scale, vi ritroverete sopra al giardino. Sconfiggete gli arcieri.
    Fate il giro del Giardino "dall'alto" senza MAI buttarvi di sotto.
    Prima di passare per la porta, continuate a Nord per raccogliere una
    RUNA DELLA TELECINESI.
    Ora superate la porta.
    Senza ancora MAI buttarvi di sotto, fate il giro di quest'ennesimo terrazzo.
    Vi consiglio di buttar giù i nemici per ucciderli più in fretta.
    A Nord troverete la SPADA DI MALEK. Ad Ovest troverete una RUNA DELLA
    VITA.
    Buttatevi ora di sotto e tornate al giardino (a sinistra).
    Combattete e mettete la spada di Malek al suo posto nella statua.
    Entrate nella nuova porta.
    
    --- L'Emblema del Fuoco ---
    
    Salite le scale, vi ritroverete davanti ad un ponte chiuso.
    Combattete.
    Scalate la superficie scalabile a destra e rompete il marchingegno.
    Salite le scale a sinistra e rompete anche qui la macchina.
    Il ponte si aprirà.
    Dovrete ora combattere un'orda di nemici sul ponte, suggerisco di buttarli
    in acqua con la TK... che bel tuffo :-D
    Usate il salto e scalate la parete.
    Rompete il marchingegno, distruggete il muro crepato e vedrete un filmato
    dove crolla una parte di muro. Andate avanti e prendeta la SPADA ORNAMENTALE.
    Combattete e tornate dall'altra parte del ponte.
    A sinistra troverete una porta chiusa con una spada ornamentale.
    Inserite la vostra spada ornamentale per aprire la porta.
    Vi ritroverete in una stanza con quattro bracieri ed un monolito.
    Ruotate il monolito a nord e prendete la parte d'emblema FIAMMA.
    Ora, con la telecinesi manuale, accendete i bracieri a NE (nord est) ed a SE.
    Prendete il TOMO ARCANO.
    Ora, spegnete il braciere a NE ed accendete quello a SO.
    Combattete e tornate dall'altra parte del ponte.
    
    --- Moebius ---
    
    Aprite la porta e con la TK manuale, accendete i due bracieri sopra i due
    pilastri.
    Si creeranno delle piattaforme, salite.
    Ora, col la TK manuale, colpite il simbolo, arriveranno altre piattaforme,
    salite.
    Colpite l'ennesimo simbolo e salite (saltando) di nuovo.
    Continuate fino a raggiungere una porta, apritela.
    Vedrete un importante filmato di Kain con Moebius. Vi verrà spiegata la
    fine di Soul Reaver 2.
    Terminato il filmato, raccogliete la RUNA DELLA VITA nella stanza dove
    Kain ha appena discusso con Moebius.
    I Pilastri di Nosgoth si stagliano contro l'orizzonte. Prima di utilizzare
    l'abilità "bat", tenendo premuto il tasto salto e rilasciandolo per volare,
    assicuratevi di aver preso tutti gli oggetti della Fortezza Sarafan, poi
    partite.
    
    FINE MISSIONE
    
    RUNE DELLA VITA:
    1-	Prima di entrare nella stanza con lo Scudo di Malek, a sinistra
    	della porta da aprire con la TK.
    2- 	Ad Ovest della statua con la Spada di Malek.
    3- 	Dopo il filmato con Moebius, nella stanza dove i due hanno discusso.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1-	Dopo essere usciti dalla prima stanza delle prigioni, sulla scalinata,
    	nella seconda grata a destra.
    2-	Verso la Spada di Malek, nel terrazzo sopra il Giardino Centrale, prima
    	di passare per la porta, a Nord.
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	Nella stanza con lo Scudo di Malek.
    2-	Nella stanza con i quattro bracieri, dove si prende l'emblema Fiamma,
    	acccendete quello a Nord est e quello a Sud Est.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.04] IL CIMITERO.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    -	Cacciatori di Vampiri.
    -	Cacciatori Magici.
    -	Prendicorpo.
    -	Golem di Pietra.
    
    --- Verso il Regno Materiale ---
    
    Vi ritroverete di nuovo con Raziel. Vedrete un breve filmato nel quale realizza
    di dover tornare nel Regno Materiale per plasmare il proprio destino, o almeno
    per provarci.
    Quest'area è molto estesa e vi consiglio di seguire con attenzione ciò che
    dirò, e di ricordarvi i punti più importanti di questo livello.
    Andate avanti, combattendo con tutti i nemici che incontrate. Come punto
    di riferimento, ora, seguite la stradina.
    Dopo il ceck point, andate avanti passando oltre la porta aperta a nord ovest
    (è l'unica via possibile).
    Continuate per la stradina, raggiungendo una piazzetta circolare con delle
    Anime vaganti.
    Combattete ora contro le Ombre.
    Dopo averle sconfitte tutte, noterete una porta chiusa.
    Nelle finestre notate le due grate. Scegliete la finestra che più vi aggrada
    e proseguite passando attraverso la grata.
    Raziel noterà una bara, e così scroprirete come cambiare mondo in TUTTO Defiance.
    Ergo in Defiance NON troverete più portali, ma solo cadaveri.
    p.s. ce ne sono davvero tanti (n.d.Baldo) :-P
    
    --- Lo scudo Ornamentale. ---
    
    Ad ovest (nel regno materiale), senza uscire dalla stanza, vedrete due teste di
    falco. Questi guardiani vi impediranno di passare oltre, finchè non avrete
    la Mietitrice di Tenebre.
    Uscite ora dalla porta sotto le grate (quelle da dove siete venuti), e combattete.
    D'ora in poi, tenete come punto di riferimento i Pilastri di Nosgoth (in visuale
    soggettiva), che simboleggiano il Nord.
    Contiunate per l'unica via disponibili.
    Vedrete un filmato con dei cacciatori di Vampiri.
    Sconfiggeteli.
    Raziel scoprirà di aver perso 500 anni, e deciderà di recarsi ai Pilastri.
    Ora seguite la stradina, SENZA entrare in alcuna porta.
    Vedrete dei mini filmati dove Raziel vedrà le prossime due forge.
    Raggiungete ora la porta per arrivare ai Pilastri. Come vedete, senza le
    due impregnature (Tenebre e Luce) sarete bloccati nel Cimitero.
    Ora tornate indietro, e raggiungete il luogo dove avete appena combattuto coi
    cacciatori di Vampiri.
    La porta ad Ovest è chiusa, poichè non avete la Mietitrice di Tenebre.
    Continuate ad est, ma questa volta, entrate nella porta di fronte al ceck point.
    Per trovare tale porta, andate sempre a Sud, in direzione opposta ai Pilastri.
    Non è difficile trovarla, attenzione ai cambi di telecamera.
    Prima di entrare, attenzione; poco prima della porta c'è una specie di arco.
    In una delle due finestre, troverete una RUNA DELLA VITA.
    Se ci fate caso, è proprio quella che vedevate all'inizio di questo livello.
    Entrate, e combattete contro i non-morti impossessati.
    Continuate per l'unica via disponibile.
    Fateci caso; siete proprio dove siete passati nel primo livello.
    ATTENZIONE: Noterete un superficie scalabile, salite e saltate sulla
    piattaforma opposta, quando avrete la Mietitrice di luce, dovrete tornare
    qui per una RUNA.
    Andate avanti e gettatevi nell'acqua. NON passate al regno spettrale.
    Questo è il luogo dove avete trovato il vostro secondo tomo arcano.
    Entrate in quella stanza circolare e salite (nuotando).
    Tirate fuori il masso, e saliteci. Saltate nella piattaforma e prendete
    lo SCUDO ORNAMENTALE.
    Tornate indietro in acqua.
    Vi ricordate nel livello: "il regno spettrale" qualla statua senza scudo?
    E' proprio lì, fuori dall'acqua.
    Datele lo scudo. Una porta si aprirà.
    
    --- Verso la prima forgia ---
    
    Continuate oltre la porta dietro alla statua e combattete.
    Proseguite.
    Passate al regno spettrale, oltrepassate la grata e saltate nella piattaforma
    che si è appena abbassata, e poio nella porta opposta.
    Andate avanti.
    Arriverete in un giardino, e vedrete un breve filmato.
    Passate al regno materiale e combattete.
    Continuate per la porta vicino al focolare (l'unica ove non siete mai entrati),
    e proseguite.
    Combattete.
    Andate avanti salendo la scalinata ed uscendo dalla porta.
    Saltate sulla piattaforma opposta.
    In questa piattaforma troverete una RUNA DELLA TELECINESI.
    Saltate nella prossima piattaforma ed aprite la porta.
    Scendete le scale e proseguite.
    Combattete.
    Proseguite oltre la porta e salite sulle pietre ammassate.
    Dopo essere saliti, passate al regno spettrale.
    Saltate e tornate al regno materiale.
    Entrate nella...
    
    --- Forgia di Tenebre ---
    
    Combattete contro le Ombre.
    Si attiverà un portale, entrate.
    Verrete teletrasportati nella prima forgia della Cittadella, la Forgia di
    Tenebre. Vedrete un filmato dove Raziel scopre qualcosa sulla creazione dei
    Pilastri.
    Andate avanti, combattete le Ombre e vedrete un altro filmato.
    Passate al regno spettrale ed attraversate la grata.
    Gettatevi di sotto. Vedrete uno strano artefatto, quella è la forgia.
    Entrata nella porta ad Est e tornate al Regno Materiale.
    Combattete.
    Andate alla Forgia ed impregate la Mietitrice.
    Vedrete un breve filmato nel quale Raziel impregna per la prima volta (emn,
    seconda dopo Soul Reaver 2 la lama fantasma col potere delle Tenebre).
    Correte ora per tutto il perimetro della stanza finchè non troverete un muro
    crepato. Distruggetelo e recuperate la RUNA DELLA VITA.
    ATTENZIONE: In Soul Reaver 2 per impregnare la Mietitrice di un qualsiasi
    elemento nell'avventura, bisognava raggiungere delle mini-forge. Qui
    dovrete semplicemente premere il tasto per cambiare impregnatura (i tasti
    direzionali nelle console) in quasiasi momento.
    Ora dovrete uscire dall'area; facilissimo.
    Vedete quelle due sfere luminescenti dietro alla forgia? Impregate la
    Mietitrice di Tenebre e colpitele. Diverranno nere ed il Portale da dove
    siete entrati sarà riattivato.
    Salite per la superficie scalabile nella stanza a Nord-Est e raggiungete
    il portale. Tornate indietro per il portale, raggiungerete la prima stanza.
    Salite le scale e colpite quell'oggetto nero per mandare l'energia della lama
    al massimo. Ora usate la magia della Mietitrice (tenere premuto il fendente
    orizzontale e poi rilasciarlo), diventando invisibili. Questa è la capacità
    speciale della Mietitrice di Tenebre.
    Andate avanti, fate tornare la Mietitrice "normale" ed aprite la porta.
    Sarete di nuovo nel Cimitero.
    
    --- Il Mausoleo di Kain ---
    
    Gettatevi di sotto e continuate a Sud.
    Continuate finchè il gioco non verrà fermato da un clip dove Raziel vedrà
    la sua prossima meta. Vista?
    Saltate sulla piattaforma opposta finche non vedrete il giardino rotondo.
    Gettatevi giù dalla piattaforma ed andate a Nord-Ovest, fino ad aprire la
    porta bloccata con la Mietitrice di Tenebre.
    Continuate per l'unica via disponibile, ed entrate nella porta.
    Vi ricordate questo posto? è dove avete taggiunto per la prima volta il
    regno materiale.
    Colpite ripetutamente l'artefatto "potenzia mietitrice" e diventate di nuovo
    invisibili.
    Anfate ora oltre le teste di uccello guardiane, che, non vedendovi, non
    sbarreranno la porta.
    Andate avanti e, raggiunta la grata, oltrepassatela dal regno spettrale.
    Tornate al regno materiale, e salite le scale a nord.
    Vedrete una porta chiusa da un oggetto mancante, non potete passare per ora,
    quindi saltate sulla piattaforma rialzata.
    La prossima piattaforma è lontana, ma passando al regno spettrale diverrà
    raggiungibile. Saltate altre due volte e proseguite.
    Raziel scoprirà di aver raggiuto il mausoleo di Kain, ove fu sepolto dopo
    la sua morte da umano.
    Tornate al regno materiale e recuperate lo STEMMA DI FAMIGLIA DI KAIN.
    Combattete.
    Mettetevi di fronte al quadro di Kain, andate a destra e saltate sul muro
    rialzato. Vedete quella sfera nera? dovrete tornare qui quando avrete
    impregnato la Mietitrice di Luce.
    Andate a sinistra (la grata è già aperta)e continuate, salite le scale e
    combattete i nemici.
    Ruotate il busto di Kain verso Nord, vedrete una porta.
    Apritela.
    Combattete le Ombre.
    Salite le scale, vi ricordate? la porta chiusa.
    Inseritevi lo stemma di famiglia di Kain ed avanzate.
    Gettate di sotto il pilastro.
    Buttatevi di sotto e spostate il pilastro in modo tale da poter saltare sulla
    struttura rocciosa a sud e poi su quest'ultimo per raggiungere la porta della...
    
    --- La Forgia di Luce ---
    
    Entrate nella forgia con la Mietitrice di Tenebre.
    Avanzate e vedrete un breve filmato.
    Vedrete una superfice scalabile dietro il portale, salite.
    Raccogliete il GLOBO SFACCETTATO.
    Prima di buttarvi di sotto, fate il giro dall'alto e raggiungete una sorta
    di vetro col simbolo della luce coperto da un muro crepato. Con la TK manuale
    distruggete il muro crepato.
    Un raggio di luce colpirà l'altare, ma manca qualcosa...
    ... inserite allora il globo nell'altare.
    Il portale si aprirà, attraversatelo.
    Ora vedrete il solito filmato.
    Avanzate, passate al regno spettrale ed attraversate la grata.
    Gettatevi di sotto e passate al regno materiale.
    Impregnate la Mietitrice di Luce nella forgia.
    Dovrete combattere ora contro un Gargoyle, sconfiggetelo.
    Fatto ciò, controllate TUTTE le stanze al piano inferiore della forgia.
    In una troverete delle anime nel vaso.
    In un'altra un TOMO ARCANO.
    Distruggete ora il muro crepato e salite per la superficie scalabile.
    Girate per tutto il corridoio circolare, vedrete due sfere nere, con la
    Mietitrice di Luce fatele diventare gialle.
    Il portale si è aperto, passate al regno spettrale, attraversate la grata,
    tornate al regno materiale e raggiungetelo.
    Tornate al cimitero, vedrete un breve filmato in cui Raziel dice che è solo
    questione di tempo, basta trovare il giusto cancello ed uscire dal Cimitero.
    Combattete.
    Uscite dalla forgia.
    Posizionate ora il pilastro in modo tale da consentirvi di raggiungere con
    un salto dalle pietre al pilastro il mausoleo di Kain, sulla destra. Qui
    la telecamera potrebbe darvi fastidio.
    Raggiungete la stanza con il quadro di Kain, salite sul muro a destra e
    colpite la sfera nera con la Mietitrice di Luce, troverete una RUNA DELLA
    TELECINESI.
    Tornate davanti alla forgia di luce.
    
    --- L'uscita ---
    
    Fatto ciò, tornate indietro andando a sud, aprite la porta, entrate,
    combattete, salite le scale, aprite la porta.
    Vedrete un filmato nel quale Raziel scopre l'uscita del cimitero, ora che ha le
    due impregnature.
    ATTENZIONE: prima di uscire, butattevi di sotto ed andate a sud.
    Tornate nella porta oltre la quale avevate incontrato per la prima volta gli
    Zombie, e proseguite.
    Salite per la superficie scalabile (vi avevo detto di ricordarvi questo posto!)
    e saltate sulla piattaforma opposta, qui troverete una RUNA DELLA VITA con
    la Mietitrice di Luce.
    Tornate al cimitero, e continuate a Sud per la stradina, appena vedrete i Pilastri
    ed una porta con ai lati una sfera nera ed una gialla, cambiate colore ad entranbe
    con la Mietitrice:
    - nera = luce.
    - gialla = tenebre.
    Complimenti, avete terminato il dungeon + difficile (direi dispersivo) del gioco!
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1-	Dove si è iniziato il livello, ma nel Regno Materiale.
    	E' esattamente sopra una finestra.
    2-	Nella Forgia di Tenebre, dopo aver impregnato la lama distruggete il
    	muro crepato.
    3- 	Andando indietro verso il luogo dove bosognava inserire lo SCUDO
    	ORNAMENTALE, salite la parete scalabile e saltate sulla piattaforma
    	opposta, con la Mietitrice di Luce aprite la porta.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    
    1-	Prima di entrare nella Forgia di Tenebre, su di una
    	piattaforma rialzata sopra il cimitero.
    2-	Sopra il muro a destra nella stanza col quadro di Kain nel suo mausoleo.
    
    TOMI ARCANI:
    
    1- 	In una stanza al piano terra della Forgia di Luce.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.05] I PILASTRI (Al tempo dei Sarafan).
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - 	Guerrieri Sarafan.
    - 	Arcieri Sarafan.
    -	Stregoni Sarafan.
    - 	Ombre.
    
    --- I Pilastri ---
    
    Ora vi ritroverete con Kain.
    Scendete e combattete.
    Continuate finchè non vedrete un filmato dove Kain raggiunge i Pilastri.
    Andate a Nord dei Pilastri, e, facendo attenzione a non cadere in acqua,
    recuperate una RUNA DELLA VITA.
    Tornate ai Pilastri e proseguite ad Ovest.
    Oltrepassate la grata di ferro e proseguite.
    Raggiunta l'antica struttura, sconfiggete i nemici.
    Vedrete una colonna con la solita aura verde, distruggetela con la TK manuale.
    Salite e prendete il TOMO ARCANO.
    
    --- Forse... ---
    
    Sconfiggete i nemici nella piattaforma opposta ed andate avanti.
    Avanzate finchè non vedrete un filmato.
    Vedete quella roccia col disegno dell'emblema dell'equilibrio? lì dovrete inserire
    il prossimo frammento. Prendete il DISCO DI PIETRA e tornate indietro.
    
    --- Dimensione ---
    Tornate dove avete iniziato il livello, prima dei Pilastri ed inserite il disco
    di pietra nella roccia per terra, apparirà un'enorme statua. Sconfiggete i nemici.
    Ruotate la statua di 180 gradi facendo in modo che punti verso la porta con ai lati
    i due braceri spenti.
    Con la TK manuale accendete i braceri, si aprirà la porta.
    Oltrepassatela e combattete le Ombre.
    Facendo attenzione a NON cadere in acqua, costeggiate il laghetto da sinistra
    e distruggete la faccia con l'aura verde nell'enorme parete.
    Colpite il simbolo appena apparso che creerà una piattaforma.
    Salite da sinistra tutta la parete (sono tre salti), fino a raggiungere la cima;
    il frammento DIMENSIONE.
    Ora gettatevi a destra e raccogliete una RUNA DELLA TELECINESI.
    Tornate indietro e combattete le Ombre.
    Ruotate la solita statua ed accendete i bracieri.
    
    --- Verso la Cittadella ---
    
    Tornate dove avete preso il disco di pietra (oltre la struttura ad ovest dei
    Pilastri)ed inserite nella roccia adiacente a quella da dove avevate preso
    il disco, il frammento "Dimensione".
    Durante il viaggio dovrete sconfiggere TUTTI i nemici nella struttura in pietra
    ad ovest dei Pilastri, altrimenti NON potrete proseguire.
    Appena inserito il frammento la nebbia si dissolverà, ed utilizzando l'abilità
    PIPISTRELLO potrete raggiungere la cittadella.
    Assicuratevi di avere:
    - 7 rune della vita.
    - 5 rune della TK.
    - 5 tomi arcani.
    Se vi manca qualcosa (anke nella Fortezza) potete sempre tornare indietro recuperare
    tutto (ancora per poco).
    Se siete sicuri, volate nella Cittadella.
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	A Nord dei Pilastri, di fronte ad una cascata.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	A destra dell'enorme parete dove trovate l'emblema: "Dimensione".
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	Sopra la struttura ad Ovest dei Pilastri.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.06] I PILASTRI (500 anni dopo).
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    -	Cacciaori di Vampiri.
    -	Cacciatori Magici.
    -	Hylden Parassumani.
    -	Ombre.
    -	Ex-Guardiani.
    
    --- La Mietitrice di Fuoco ---
    
    Inizierete con Raziel.
    Gettatevi di sotto oltre la cascata ed avanzate finchè non sarete costretti
    a combattare in un campo energetico.
    Prima di combattere, raccogliete la RUNA DELLA VITA.
    Uccidete tutti i nemici.
    Andate avanti. Vedrete un cacciatore di vampiri impossessato.
    Sconfiggete i nemici.
    Vedete quei due candelabri che con Kain possono essere accesi con la TK? Con Raziel
    vi serve la Mietitrice di Fuoco.
    Salite per la superficie scalabile a destra, saltate sull'altopiano e proseguite,
    fino ad entrare nella classica anticamera della forgia con la Mietitrice di Luce.
    Colpite con la TK il classico bersaglio, una fiammata partirà dal muro.
    Capito che fare? salite per la superficie scalabile di fianco al portale e
    ruotate due volte l'altare che troverete.
    Scendete e prendete l'altare che stà emanando fumo. Spingetelo davanti al
    muro dal quale esce fuoco.
    Ora tornate di sopra e ruotate tre volte l'altare per liberare il posto.
    Ora, spostate l'altare che emana fumo esattamente attaccato al muro sputafuoco.
    Usate la TK per far uscire la fiammata ed il gioco è fatto, l'altare prenderà
    fuoco. Ora spostatelo al centro della sala, il portale si aprirà.
    Raggiungete come sempre l'altra dimensione ed assistete al solito filmato.
    Raggiungete il recipiente spirituale dal quale solitamente impregnate la
    Mietitrice di un nuovo elemento. Ora è vuoto, e vi servono due anime enormi
    per riempirlo.
    Entrate nella porta di fronte al recipiente e saltate in cima. Continuate a
    sinistra per trovare, in un angolo della sala, un TOMO ARCANO.
    Passate al Regno Spettrale ed entrate in una delle due porte con la grata di
    ferro (dovrete entrare in entrambe, quindi entrate in una, poi nell'altra).
    All'interno l'anima di un Ex-Guardiano Vampiro di un Pilastro vi stà aspettano.
    Sconfiggeteli entrambi (uno alla volta, ovviamente), sono dei BOSS, quindi
    vedrete la loro vita.
    Attenzione, potete colpirli SOLO quando non hanno lo scudo protettivo.
    Quando li avrete sconfitti, cercate il classico cadavere cambia-regno e passate
    al regno materiale.
    Impregnate la Mietitrice con l'elemento Fuoco.
    Nel piano inferiore, nella stanza con il portale distrutto, accendete i due
    bracieri spenti con la Mietitrice di Fuoco.
    Ora andate dove avete preso il tomo arcano, poi nel solito terrazzo circolare,
    e svoltate a sinistra.
    Entrate nella grande stanza con un monumento con un'immagine di aquila al centro.
    Colpite con la TK manuale l'oggetto in cima a tale statua, poi salite la superficie
    scalabile a destra, ed accendete il braciere.
    Troverete un braciere anche a sinistra, da raggiungere RAPIDAMENTE saltando prima
    sulla roccia, poi sulla piattaforma. Se sarete lenti, dovrete riaccenderli entrambi.
    Ora il portale si è aperto, tornate indietro all'anticamera.
    Uscite e raggiungete la statua con il braciere in cima. Ruotatela fino a far girare
    la punta verso il portone chiuso. Con la Mietitrice di Fuoco accendete i bracieri
    ai lati e... buon filmato ai Pilastri.
    
    --- I Pilastri ---
    
    Assistete al Filmato con Ariel, ora capirete in che epoca siete capitati (con
    Raziel)...
    ... esatto, all'epoca di Blood Omen, mentre Kain stava girando allegramente (see) per
    Nosgoth in cerca dei Guardiani da uccidere.
    Prima di tutto recatrevi ad Est (Nord-Est) dei Pilastri; dovrete combattere un
    pò, ma li troverete una RUNA DELLA TK.
    Ora, andate verso Nord e saltate per salire. Troverete un TOMO ARCANO.
    Vedrete un disco bronzeo, evvicinatevi ad esso ed una barriera lo proteggerà.
    Sconfiggete tutti i nemici e la barriera si dissolverà.
    Prendete il DISCO BRONZEO ed avvicinatevi a quella strana piattaforma a Nord.
    Partirà un mini filmato in cui Raziel capisce di dover impregnare la Mietitrice
    d'Aria per proseguire.
    Tornate ai Pilastri.
    
    --- La Forgia d'Aria ---
    
    Andate ora ad Ovest (molti combattimenti vi aspettano) dei Pilastri ed inserite
    il disco di bronzo nella grata. Questa si aprirà.
    Avanzate a Nord, fino ad addentrarvi nella struttura.
    Come vedete, la colonna sulla quale siete saliti con Kain è intatta, quindi saltate
    prima sulla colonna più bassa, poi sull'altra con il simbolo del glifo dello
    spostamento.
    Apparentemente, pur da questa altezza, sembrerà impossibile raggiungere la cima
    dell'edificio. Nessum problema, passate al regno spettrale.
    Ora la colonna si alzerà e vi darà la possibilità di saltare.
    Tornate subito al regno materiale e proseguite verso il luogo dove con Kain
    avevate raggiunto la Cittadella (che dovrete visitare nel capitolo seguente).
    Stavolta, anzichè scendere a sinistra verso la statua dove Kain aveva inserito
    l'emblema dell'equilibrio, saltate a destra verso la piattaforma a fianco
    della cascatella. Con la Mietitrice di Fuoco, entrate nell'enticamera della
    Forgia d'Aria.
    Entrare nella Forgia vera e propria non sarà difficile: vedete le due correnti
    d'aria? spostate il macigno di sinistra sopra al foro, poi colpite con la TK
    il simbolo che è appena apparso. Si alzerà una sbarra.
    Ora, spostate il macigno di destra sopra al foro, la corrente ascensionale
    davanti al portale si amplificherà. Inserite la Mietitrice nel foro e planate
    per raccogliere la PIETRA ULULANTE.
    Inserite ora la pietra nell'apposito piedistallo al centro della sala, e spostate
    prima il macigno di sinistra (colpendo con la TK l'apposito simbolo), poi
    quello di destra (manualmente); l'aria ripartirà ed il portale si aprirà.
    Vedrete il solito filmato con l'affresco. Gettatevi dal buco e sconfiggete i
    nemici. Avanzate nella stanza centrale, e noterete il solito problema: la forgia
    non avrà l'energia necessaria per azionarsi.
    Passate al regno spettrale ed entrate nella stanza chiusa da una grata, e sconfiggete
    il Guardiano. NON USCITE da questa stanza, ma guardate la tomba. Alla sua sinistra
    c'è un'apertura, oltrepassatela. Salite ora per la superficie scalabile.
    Continuate a Nord (attenzione a non cadere) sino a raggiungere una grata.
    Oltrepassatela e passate al regno materiale. Ora a Nord per recuperare
    una RUNA DELLA VITA.
    Ora tornate indietro e gettatevi nel buco che vi condurrà nella stanza di un
    altro Guardiano morto. Sconfiggetelo.
    Ora salite per la superficie scalabile e buttatevi nel foro a Sud. Da qui tornate
    nella stanza centrale della forgia.
    Da qui, andate nella stanza dalla quale siete scesi per la prima volta (verso il
    portale), troverete il solito cadavere per passare al Regno Materiale.
    Ora, mi sembra logico, andate ad impregnare la Mietitrice con il potere elementale
    dell'Aria.
    Ora, infilate la Mietitrice nel foro per attivare una corrente ascensionale.
    Planate a Nord e vi ritroverete davanti a due porte ed a due statue ruotabili.
    Ruotatele fino a vedere nelle loro basi lo stesso simbolo che si trova nelle porte
    corrispondenti (sinistra-luce / destra-buio), poi colpite il simbolo con la TK, le
    porte si apriranno.
    Cambiate colore ad entrambe le sfere all'interno delle due stanze appena scoperte
    (una con la Mietitrice di Tenebre, l'altra con quella di Luce)e tornate di sotto.
    Troverete un altro foro lungo il perimetro della stanza, con la Mietitrice d'Aria
    salite a planate. Utilizzando la Mietitrice di Fuoco accendete il braciere.
    Sempre lungo il perimetro della stanza, a sinistra, troverete una superficie
    scalabile. Salite e saltate dal lato opposto per accendere l'ultimo braciere.
    Ora tornate al portale (la via è proprio sotto a dove siete ora, salite per
    l'ennesima superficie)ed oltrepassatelo.
    
    --- Verso la Villa di Vorador ---
    
    Uscite dall'anticamera e tornate a Nord dei Pilastri (vi attendono delle battaglie
    obbligatorie, quelle con la strada sbarrata da uno scudo d'energia).
    Raggiungete l'area dove avevate recuperato il disco di bronzo, ed inserite la
    Mietitrice d'Aria nell'apposito foro. Planate e continuate sino alla Villa di
    Vorador...
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	All'inizio, al centro del campo energetico che vi costringe a combattere.
    2-	Nella Forgia d'aria, oltre la grata a nord delle stanze di
    	sepoltura dei Guardiani.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	A Nord-Est dei Pilastri.
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	Nella forgia di Fuoco, di fronte al recipiente spirituale c'è una porta,
    	passate oltre, saltate e, nella stanza a sinistra troverete il TOMO.
    2-	A Nord dei Pilastri, verso la Villa di Vorador.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.07] LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Ombre.
    - Grandi Ombre.
    - Indigeni Antichi.
    - Golem di Pietra.
    - Golem di fuoco.
    
    --- La Ruota della Vita ---
    
    Inizierete di nuovo con Kain. Combattete e sconfiggete le Ombre.
    Questa è l'antica cittadella dei Vampiri. Da qui furono eretti i Pilastri, notate
    anche i nove troni degli altrettanti Guardiani. Scendete le scale ad est.
    Sconfiggete le Ombre fino a raggiungere una grata. Attraversatela e scendete
    le scale fino a notare una porta a grate chiusa. Per aprirla serve un oggetto.
    Continuate quindi ad est. Una porta si sbarrerà e sarete costretti a combattere.
    Sconfiggete gli indigeni e proseguite. Partirà un filmato, Redentore e Distruttore.
    Tra i dipinti, avvicinatevi alla porta. Qualche capitolo più avanti, quella sarà
    la vostra meta. A sud (vicino ad un tronco rotto), troverete un TOMO ARCANO.
    Ora proseguite a sinistra. Un'altra scorpacciata di sangue indigeno vi attende.
    Vi ritroverete davanti ad un'ennesima porta impossibile da aprire. Proseguite
    a sinistra e recuperate la RUOTA DELLA VITA.
    Tornate indietro sino all'inizio della via principale della Cittadella, dove
    c'era quella porta a grate (alcuni combattimenti vi attendono.
    Inserite la ruota della vita ed oltrepassate la porta.
    Sconfiggete le Ombre e Gli indigeni a sinistra. Qui troverete una RUNA DELLA VITA.
    Sconfiggete le Ombre ed utilizzate l'abilità salto per arrivare davanti ad un portale.
    Entrate e vi ritroverete nella Forgia di luce.
    
    --- Il Terzo Frammento ---
    
    Sconfiggete gli Indigeni ed andate avanti, dovrete sconfiggere un Golem di Pietra.
    Una volta sconfitto il Golem, nella stanza a sinistra di quella dove si trova
    il portale troverete un TOMO ARCANO.
    Nell'altra stanza troverete una superficie scalabile, salite e proseguite a sinistra.
    Seguite ora il solito terrazzo perimetrale (attenzione a non cadere combattendo) fino
    ad arrivare di fronte ad una grata.
    Oltrepassatela.
    Ora, tramite il prossimo portale, raggiungete la forgia di fuoco. Partirà un
    minifilmato.
    Andate verso il terrazzo e, giunti li, proseguite a destra fino ad entrare in una
    stanza contenente una RUNA DELLA TELECINESI.
    Gettatevi ora di sotto ed entrate nella stanza in cui dovrete saltare due volte
    per raggiungere il piano sopraelevato. Ora entrate nella forgia d'acqua tramite il
    solito portale.
    Raggiunta la forgia d'acqua, oltrepassate la grata metallica e fate il solito giretto
    lungo il terrazzo. Non entrate nella prima grata, quella stanza non contiene nulla, ma
    raggiungete il punto dove il terrazzo è franato. Entrate in quell'apertura e procedete
    a Nord, troverete una RUNA DELLA VITA.
    Ora gettatevi di sotto e NON colpite con la TK il solito smbolo, lo farete in seguito.
    Troverete due porte crepate, distruggetele entrame e recuperate da una le SCAGLIE
    ARRUGGINITE e dall'altra il TESCHIO DI PIETRA INCISO. Ora inserite entrambi gli
    oggetti negli appositi buchi ai lati di una porta. Questa si aprirà.
    Entrate. Vi ritroverete in una stanza piena d'acqua. Colpite con la TK i
    due bracieri a sinistra ed a destra oltre l'acqua. Il liquido svanirà e potrete
    procedere verso il prossimo frammento. Colpite con la TK l'apposito simbolo e
    saltate sulla piattaforma appena creatasi.
    Complimenti, avete trovato il terzo frammento: FULMINE.
    Sconfiggete ora le Ombre e le Grandi Ombre.
    Tornate indietro ed inserite l'emblema nella serratura per aprire di nuovo la
    porta.
    
    --- Verso una nuova area della Cittadella ---
    
    Ora, aprite con la TK (colpendo il simbolo) la porta che non vi avevo fatto aprire
    in precedenza. Scalate la superficie e saltate. Se non l'avete ancora fatto, qui
    troverete una runa della vita.
    Proseguite, verrete fermati dallo chiudersi delle porte e dovrete sconfiggere un
    Golem di Pietra. Fight!
    Una volta sconfitto il nemico, fate il giro del terrazzo.
    Inserite l'emblema nella porta che si aprirà. Oltrepassate la grata e combattete
    contro il Golem di Fuoco.
    Raggiunta la forgia di fuoco dovrete combattere contro due Golem di Pietra.
    Sconfiggeteli e raggiungete la stanza centrale della forgia. Da qui, trovate la
    stanza con la superficie scalabile e raggiungete il prossimo portale, protetto
    da due Golem di Fuoco. Sconfiggeteli e proseguite.
    Nella forgia di Luce, superate la grata metallica, gettatevi di sotto e dalla
    stanza con il portale, tornate alla Cittadella.
    Da qui, proseguite fino alla fine della Cittadella, dove avevate trovat la ruota
    della vita poco tempo fa.
    A differenza di prima, però, entrate nella porta utilizzando l'emblema.
    Un breve filmato vi accompagnerà alla...
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Dopo aver inserito la RUOTA DELLA VITA nell' apposita porta ed esser passati
    	oltre, a sinistra.
    2-	Raggiunta la forgia d'acqua, oltrepassate la grata metallica e fate il solito
    	giretto lungo il terrazzo. Raggiungete il punto dove il terrazzo è franato.
    	Entrate in quell'apertura e procedete a Nord, troverete una RUNA DELLA VITA.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	Nella forgia di Fuoco, in una stanza dalla quale si accede dal terrazzo
    	perimetrale.
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	Quando sarete di fronte alla porta che può essere aperta solo con l'emblema
    	dell'equilibrio completo, andate a sud. La telecamera ruoterà mostrandovi
    	il Tomo.
    2-	Dopo aver sconfitto il primo golem nella forgia di luce, nella stanza a
    	sinistra di quella dove si trova il portale.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.08] LA VILLA DI VORADOR 1.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Golem di Pietra.
    - Golem di Fuoco.
    - Prendicorpo.
    - Ombre.
    - Hylden Magici.
    - Arconti.
    - Ex-Guardiani.
    
    --- Per il Cortile Principale ---
    
    Un breve filmato vi mostrerà il cammino di Raziel. Benvenuti nel più grande
    edificio (e nel più lungo lovello) di tutto Legacy of Kain: Defiance.
    Partirete dal Cortile Esterno, salite una delle due rampe di scale e cercate
    di aprire la porta. Appariranno due Golem, sconfiggeteli ed il terrazzo franerà.
    Saltate ora sulle macerie e da lì sul terrazzo (quel che resta), e distruggete
    il vetro (basta un colpo, non lo distruggerete MAI del tutto).
    Passate al regno spettrale e passate proprio attraverso quella grata (dove ci
    sono i residui del vetro) e sarete dentro la Villa. Ammirate un secondo la
    statua di Vorador e scendete per una delle due rampe di scale (è indifferente
    quale), fino a raggiungere una sala dalla quale passare al regno materiale.
    Cambiate quindi regno e sarete costretti a combattere con dei prendicorpo.
    Salite una delle due rampe di scale (come al solito, è indifferente quale
    ed entrate in una delle due porte. Avanzate lungo il corridoio.
    Raggiungerete una piccola stanza circolare con un simbolo della TK.
    Colpitelo ed appariranno due bracieri. Il più rapidamente possibile e con la
    Mietitrice di Fuoco, colpiteli entrambi. In caso di errore, ripetete l'operazione.
    Vi ritroverete nel Cortile Centrale e vedrete un breve filmato. Ricordatevi bene
    questo posto e la strada che avete fatto per raggiungerlo.
    Ora, andate a Sud ed inserite la Mietitrice d'Aria nell'apposito foro per
    raggiungere la terrazza dei Gargoyle, sede del più importante enigma dell'intera
    Villa di Vorador. Vi consiglio da qui di fare un giretto d'ispezione. Noterete
    in questa terrazza tre Gargoyle che vomitano acqua. Dovrete colpirli tutti e tre
    con altrettante lance, da trovare in appositi punti della Villa. Come ho già detto,
    fate attenzione alle aree che visitate onde evitare di perdervi.
    
    --- Porta d'Aria - Cercatore di Cuori ---
    
    Ora, dal Terrazzo dei Gargoyle, inserite la Mietitrice d'Aria per aprire la porta.
    In teoria, c'è anche una porta che necessita la Mietitrice di Fuoco, ma se volete
    seguire la mia soluzione, vi consiglio di iniziare da qui.
    Sconfiggete le Ombre e scendete la scalinata.
    Continuate finchè Raziel non noterà un dipinto. Qui partirà un filmato.
    Gettatevi in acqua e passate al regno spettrale. Se volete, sconfiggete l'Arconte
    e passate oltre la grata metallica. Salite ora la superficie scalabile a Nord della
    stanza ed andate verso la Porta dell'Emblema di Vorador (che potrete aprire in seguito).
    Partirà un filmato. Continuate a sinistra e tornate al Regno Materiale.
    Tornate a destra ed oltrepassate la grande porta.
    Proseguite e raggiungerete una sorta di cantina. Da qui salite la scalinata, saltate
    arrampicatevi sulla superficie scalabile, entrate nella stanza a sinistra.
    Saltate di piattaforma in piattaforma, nella seconda piattaforma, noterete un muro
    da distruggere. Distruggetelo e recuperate una RUNA DELLA VITA.
    Continuate a saltare, salite la superfcie scalabile, e raggiungeteuna finestra con una
    grata. Solita cosa: distruggete in vetro (filmato), passate al
    Regno Spettrale ed oltrepassate la grata. Vi ritrovate sopra al Cortile Esterno.
    Passate al Regno Materiale, e vedrete le quattro colonne al centro del giardino spostarsi.
    
    -----------------------------------
         5				6|
    ----   ----------------------------
     ___    	 __
    |   |   	|   |
    |_3_|		|_2_|
    
      ___    	 __
    |   |   	|   |
    |_4_|		|_1_|
    				S
    -------   ------------------------
    voi siete qui.
    ----------------------------------
    
    Seguendo questo schema, saltate sulla 1 dal Regno Materiale, poi passate al Regno
    Spettrale, e da qui saltate sulla 2. Dalla 2 alla 3 e dalla tre il lato opposto
    del terrazzo (5). Non preoccupatevi, in caso d'errore reggiungete "S", dove troverete
    una colonna ed una superficie scalabile, per tornare all'inizio (voi siete qui).
    Proseguite per la porta (6)e scendete le scale, sarete nell'altro lato del magazzino.
    Continuate per l'unica via disponibile (passando al Regno Materiale) ed aprite la porta.
    Vedrete un breve filmato ed una statua. Qui si trova una delle tre lance.
    Sguainate la Mietitrice di Tenebre e cercate di risolvere l'enigma: dovete colpire
    sei sfere di luce, nascoste nella stanza, con la Mietitrice di Tenebre.
    Per trovarle tutte dovrete PER FORZA essere invisibili (potere speciale della Mietitrice
    di Tenebre).
    			 -----------------------
    			|		   3	|
    			|			|  4
          |-----------------       -------------------...---------------------|
          |						  ...			  |
          |						 __________	          |
      tomo-x       /---						    \     |
    porta |       / |po		 ---------		 -------     \    |
    di    * 6    |  |rt		| tavolo  |		--statua--    | 1 TK
    terra |       \ |a		|	  |		 -------     /    |
          |	      O\---		 ---------			    /	  |
          |						 ___________	          |
          |			--camino--					  |
          |----------------------2---------------in-5-alto--------------------|
    
    
    Ecco le locazioni delle sei sfere.
    
    1 - Dietro la statua, sotto il simbolo della TK (non serve essere invisibili).
    2 - Diventate invisibili, il camino sarà spento. Entrateci e colpite la sfera.
    3 - Diventate invisibili, rompete la finiestra e raggiungete la sfera sul terrazzetto.
    4 - Diventate invisibili, salite la superficie scalabile e colpite la sfera.
    5 - Dietro alla porta, salite su "O", la telecamera ruoterà mostrandovi tre piattaforme.
        Diventate invisibili e saltate su tutte e tre, raggiungendo la sfera.
    6 - Colpite il simbolo della TK, un filmato mostrerà lo scendere del lampadario.
        Saltateci sopra e diventate invisibili. La telecamera ruoterà. Ora dovrete saltare
        di trave in trave per raggiungere l'ultima sfera.
    
    * la porta di terra sarà utile fra qualche capitolo ignoratela per ora. Ad ogni modo,
    rompendo il quadro alla sua destra ed entrando nel buco creato, troverete un
    TOMO ARCANO.
    
    Un filmato mostrerà ora l'apparire di una lancia nelle mani della statua. Recuerate
    quindi il CERCATORE DI CUORI dalle mani della statua.
    Tornate fino al Cortile Esterno (vi aspettano alcune battaglie obbligatorie).
    Gettatevi di sotto ed utilizzate la grata che avete usato all'inizio del livello per
    entrare nella villa (saltate sulle macerie, poi sul terrazzetto). Da qui, superate
    la solita statua di Vorador, tornate al Regno Materiale, entrate in una delle due porte,
    proseguite per il corridoio e raggiungete il Cortile Interno.
    Da qui utilizzate la Mietitrice d'Aria per tornare di sopra. Infilzate uno dei tre
    Gargoyle con il cercatore di cuori (quello di destra), inizierà un filmato. Come
    vedete, un muro è crepato.
    Distruggetelo. Da questo momento in, poi, TUTTI i muri con quel simbolo potranno essere
    distrutti.
    
    --- Porta di Fuoco - Bevitore di Sangue ---
    
    Ora, dal terrazzo dei Gargoyle, entrate nella porta da aprire con la Mietitrice
    di Fuoco. Continuate per il corridoio e passate al Regno Spettrale per oltrepassare
    la grata. Scendete ora la scalinata e raggiungete il Cortile di Vorador. Qui partirà
    un filmato. Come vedete, quella finestra è il votro obiettivo, ma la potrete raggiungere
    solo dal regno materiale. Quindi, sconfiggete gli arconti e proseguite nella direzione
    opposta alla finestra. Seguite il breve sentiero che vi condurrà ad un Cadavere Cambiaregno.
    Tornate quindi al Regno Materiale, partirà un filmato. E così, avete trovato il rifugio
    di Vorador. Sfortunatamente, andate a caricare la Mietitrice di fuoco ed accendete tutti
    i bracieri in un colpo solo (tenere premuto il tasto quadrato, poi rilasciare), un filmato
    vi farà notare la scottante verità, avete acceso troppi bracieri. Come spegnere quelli
    con il simbolo blu? semplice, serve la Mietitrice d'Acqua. Se pensavate di essere già
    arrivati a destinazione...
    Tornate ora indietro fino alla finestra che avevate lasciato nel Regno Spettrale e
    distruggetela con la TK. Saltate sulla colonna spezzata e poi sul circolo di colonne.
    Da qui raggiungete la finestra. Avanzate per il nuovo corridoio. A sinistra troverete
    una RUNA DELLA TELECINESI. Andate dal lato opposto. La porta da aprire con la Mietitrice
    di Terra non serve ora, ma il Camino è la prossima via. Notate i due bracieri ai lati del
    camino e colpiteli entrambi con la Mietitrice di Fuoco (in fretta). Il fuoco si spegnerà.
    Ora, rompete il muro, passate al Regno Spettraleed oltrepassate la grata.
    Un filmato vi mostrerà la solita nebbiolina. Cadere significa morire!
    Saltate sulla piattaforma a sinistra (quella col recipiente d'anime), e da qui sui due
    pilastri al centro della sala. Dal secondo pilastro saltate davanti alla porta gialla.
    Nel regno spettrale non potete aprirla, quindi, andate a sinistra, saltate e troverete
    un cadavere quasi invisibile (nascosto dalla parete). Tornate al Regno Materiale ed
    entrate nella porta gialla. Proseguite per la lunga serie di corridoi fino a raggiungere
    la libreria. Qui, ad attendervi, oltre ad una via (chiusa) per Avernus (che
    sfrutterete alla fine di questo capitolo), troverete il solito enigma delle sei sfere.
    Questa volta le dovrete colpire con la Mietitrice di Luce.
    
    1 - A Sud Ovest della statua, è la più visibile, anche perchè la telecamera te la
        mostrerà in automatico.
    2 - Distruggete il quadro tra le due rampe di scale, in basso.
    3 - Salite le scale a sinistra della statua, avanzate e planate roteando (saltate dal
        terrazzetto) nella stanza adiacente a quella appena raggiunta. Qui c'è la sfera.
    4 - Distruggete il tavolo al centro della stanza. Ora, prendete quella strana colonna
        con la statua e spostatela fino al centro della stanza (sopra allo switch).
        Il fuoco del camino si spegnerà, rivelandovi la sfera.
    5 - Salite le scale a destra della statua e raggiungete il terrazzetto. La telecamera
        vi mostrerà che una parte di parete è olo un blocco che può esser spostato (è l'unico
        ad avere le manopole). Spostatelo fino a vedere cosa nascondeva, e qui troverete la
        sfera.
    6 - Salite la superficie scalabile a destra della porta dalla quale siete entrati in questa
        stanza, saltate sulla colonna opposta e poi sull'unica trave senza gli spuntoni.
        Colpite con la TK l'apposito simbolo e le travi si gireranno per qualche secondo,
        giusto il tempo di farvi raggiungere la sfera.
    
    Ora recuperate il BEVITORE DI SANGUE (la seconda lancia) e tornate indietro, oltrepassando
    la porta gialla. Da qui, gettatevi di sotto, entrate in una delle due solite porte e cercate
    di raggiungere il giardino. Stavolta la porta si chiuderà e dovrete sconfiggere tre
    Golem di Pietra.
    Una volta sconfitti, tornate al Giardino Interno ed infilzate uno dei due Gargoyle
    rimasti (quello di sinistra). Vedete il muro crepato? ora, tutti i muri come quello potranno
    essere distrutti, quindi, ora sotto alla caccia per l'ultima lancia.
    
    --- Ladro di Anime ---
    
    Entrate di nuovo nella porta di fuoco, ma stavolta NON passate al Regno Spettrale, ma
    distruggete il muro crepato e proseguite (vedrete un filmato). Raggiungete il Cortile
    di Vorador. Sul lato destro di questo (in basso a destra della finestra) c'è un'altro
    muro crepato. Distruggetelo ed andate avanti. Cadrete in un condotto.
    Proseguite per le fogne quando un filmato non vi mostrerà un simbolo della TK.
    Colpitelo e molto rapidamente saltate sulle piattaforme per raggiungere la prima META'
    DELLO STEMMA DI VORADOR. Tornate indietro per il condotto. Un combattimento vi attende.
    Salite per la superfice scalabile del pozzo e sarete nel Giardino dal quale siete venuti.
    Tornate ora indietro fino al Terrazzo dei Gargoyle, nel cortile interno.
    Aprite stavolta la porta con la Mietitrice d'Aria.
    Scendete le scale, sconfiggete le ombre e distruggete il primo dipinto che trovate.
    Proseguite passando per la porta ad est. Nel magazzino c'è un altro dipinto, distruggete
    anche questo per raggiungere una stanza con quattro pilastri raffiguranti altrettante
    forge. Vedete il disegno nel muro? dovete ruotare le colonne per rivolgere le stesse
    immagini verso la piattaforma al centro.
    
       Fuoco   Terra
    Aria 		  Acqua
    
    La piattaforma si alzerà, saliteci per recuperare il secondo pezzo dell'emblema, META'
    DELLO STEMMA DI VORADOR. Tornate indietro fino al magazzino, aprite la grande porta e
    continuate a sinistra fino a raggiungere il quadro raffigurante una Vampira con a terra
    un oggetto mancante. Inserite entrambe le parti dello stemma (due volte) per aprire il
    prossimo passaggio. Colpite l'apposito artefatto per potenziare la Mietitrice di Fuoco
    ed utilizzate la capacità speciale della lama (tenere premuto quadrato, poi rilasciare)
    per accendere tutti i bracieri contemporaneamente. Ora apparirà l'ultima lancia...
    ma prima dovrete sconfiggere i due Golem di Fuoco. Recuperate il LADRO D'ANIME.
    Tornate al Terrazzo dei Gargoyle ed inserite l'ultima lancia.
    Distruggete il muro appena crepato per recuperare una RUNA DELLA TELECINESI.
    
    --- La Forgia d'Acqua ---
    
    Gettatevi nell'acqua sotto i Gargoyle per ritrovarvi nella Forgia d'Acqua.
    Vedrete un filmato. Andate avanti, passate al Regno Spettrale ed oltrepassate la grata.
    Gettatevi di sotto e dovrete sconfiggere altri due Guardiani.
    Sconfitti entrambi, passate al Regno Materiale dalla stanza a Nord-Ovest della forgia.
    Impregnate ora la Mietitrice d'Acqua. Nella stanza della tomba del Guardiano della Morte
    (quella dalla quale siete passati al regno materiale), troverete una RUNA DELLA VITA.
    Ora, con la Mietitrice d'Acqua, spegnete i due bracieri nella stanza a Sud della forgia.
    Sfruttate la lama d'acqua anche per congelare una delle due cascatelle e farle diventare
    ghiacciate, ergo scalabili. Salite, vedrete quattro stanze, due con e grate e due senza.
    
    
    ---------------- 5-acqua-----------------------------------------------
    	    |			   |					\  /
    	1   |    2	     3     |	 4	|regno   	 	 \/ Portale per la Villa di Vorador
    	    |			   |		|materiale		 /\
    ---     --------      ------.....-----.....----------------------------
    
    Entrate nella seconda porta da sinistra (2) e spegnete il braciere. Ora passate al
    Regno spettrale, e la piattaforma si alerà, rivelandovi una via per la stanza
    adiacente (3). Tornate al Regno Materiale e spegnete l'ennesimo braciere.
    Ora andate al Regno spettrale, oltrepassate la grata, gettatevi di sotto e tornate al
    Regno Materiale dalla stanza con la Tomba del Guardiano della Morte.
    Con la Mietitrice d'Acqua salite prima per la prima cascata, poi per la seconda (5)
    e raggiungerete l'ultimo braciere. Ora passate al Regno Spettrale, attraversate la
    grata per la stanza all'estrema destra (4), tornate al Regno Materiale ed oltrepassate
    il Portale.
    
    --- Vorador ---
    
    Ora l'intera Villa di Vorador sarà a vostra completa disposizione.
    Dal terrazzo dei Gargoyle entrate nella porta con la Mietitrice di Fuoco. Scentete e
    raggiungete il solito giardino, continuate a Sud lungo il sentiero fino a raggiungere
    la zona dove avevate acceso tutti i bracieri, ma erano "troppi". Ora, con la Mietitrice
    d'Acqua, spegnete i bracieri che hanno sul pavimento il simbolo blu.
    Si aprirà la porta che vi condurrà a Vorador. Seguite ora quest'importantissimo filmato.
    
    --- Verso Avernus ---
    
    Come ha detto Vorador, dovrete raggiungere Avernus. Otterrete così il SIGILLO DELLA
    BIBLIOTECA. La vostra prossima meta? la Biblioteca, appunto.
    Uscite e, passando per il sentiero, entrate nella finestra.
    Passate al Regno Spettrale per superare la grata nel camino, andate a sinistra,
    saltate nelle due colonne e tornate al Regno Materiale con il cadavere a sinistra
    della porta gialla (avete già fatto tutto questo).
    Oltrepassate la porta gialla e vi ritroverete nella libreria. qui partirà un filmato
    con Vorador. Avernus è in fiamme... laggiù vive un male antico...
    Volendo, potreste inserire il sigillo della biblioteca nella porta per uscire dalla Villa
    e far iniziare il prossimo capitolo, ma vi consiglio di tornare indietro per recuperare
    qualche oggetto smarrito lungo la via, un tempo inaccessibile.
    
    --- Qualche altro oggetto prima di partire... ---
    
    Rompendo una vetrata a sinistra della statua (quella con il disegno del Vampiro contro il
    Gargoyle), nella biblioteca, troverete un TOMO ARCANO.
    Tornate indietro ed oltrepassate la porta gialla, poi gettatevi di sotto.
    A sud di questa stanza, ci sono due quadri, rompete quello a sinistra per recuperare
    una RUNA DELLA VITA. Tornate ora alla Biblioteca
    (dal giardino-porta di fuoco-finestra-porta gialla-biblioteca) e partite per Avernus,
    utilizzando la chiave di Vorador nella porta a sud della biblioteca...
    
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Appena entrati nel magazzino dalla Grande Porta, salite ed entrate nella stanza
    	a sinistra. ora, saltate su due piattaforme e concentratevi sul muro
    	che avete davanti. Può essere distrutto. Distruggetelo e recuperate la runa.
    2- 	Nella Forgia d'Acqua; nella stanza dove c'è il cadavere per passare al
    	Regno Materiale (tomba del Guardiano del Pilastro della Morte).
    3-	All'entrata	della stanza dopo la statua di Vorador (all'inizio della villa),
    	quella con due scalinate e due porte gialle che conducono al giardino, ci sono
    	due quadri. Rompete quello a sinistra per trovare una runa (bisogna aver infilzato
    	già il Gargoyle a sinistra nel terrazzo dei Gargoyle).
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	Dopo essere entrati nella finestra che dà sul Cortile di Vorador, sulla
    	sinistra (per arrivare fin qui bisogna entrare nella porta con la Mietitrice
    	di fuoco, nel Giardino coi Gargoyle da trafiggere).
    2-	Distruggete il muro alle spalle del Gargoyle da infilzare con il Ladro di
    	Anime.
    
    TOMI ARCANI:
    1-	Troverete un TOMO nella stanza del Cercatore di Cuori, distruggendo il
    	quadro a destra della porta di terra.
    2- 	Troverete un TOMO nella biblioteca, Rompendo una vetrata a sinistra della
    	statua (quella con il disegno del Vampiro contro il Gargoyle).
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.09] LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 2.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Ombre.
    - Grandi Ombre.
    - Indigeni Antichi.
    - Golem di Pietra.
    - Golem di fuoco.
    
    --- Una nuova area ---
    
    Sarete di nuovo con Kain, nella cittadella.
    Sconfiggete le Ombre e gli Indigeni. Utilizzate l'abilità "salto" per raggiungere
    la via che conduce al prossimo portale. Entrateci.
    
    --- La Sfera d'Energia ---
    
    Vedrete un filmato. Attenzione, d'ora in poi i filmati saranno importantissimi.
    Combattete gli indigeni. Noterete una porta che necessita dell'emblema dell'equilibrio,
    utilizzatelo ed entrate. Noterete qui una colonna con la solita aura verdognola, colpitela
    con la TK manuale, il soffitto franerà. Salite sulle macerie e raggiungete il piano
    sopraelevato. Vedrete che il globo del portale verso la forgia d'aria è stato distrutto.
    Il vostro prossimo obiettivo è cercarlo. Ora, sconfiggete il Golem di Fuoco.
    Percorrete l'unico percorso disponibile a Nord, combattendo le Ombre. Alla fine della
    via, noterete che la porta è chiusa e che serve un oggetto per aprirla.
    Fortunatamente, all'inizio del corridoio troverete una sorta di "apertura" a sinistra,
    un buco con un parapetto adornato da due croci e qualche asta metallica. Gettatevi nel
    buco. Ora, dovrete sconfiggere altre Ombre e recuperare il GLOBO DI TERRA.
    Ora, potrete sentirvi un pò "chiusi" nella stanza in cui vi trovate, apparentemente
    senza vie d'uscita. Per fortuna, la parete a Nord può essere distrutta.
    Questa è la tomba di un'altro Guardiano, e qui troverete una RUNA DELLA VITA.
    Ora uscite e tornate nella stanza dove avevate distrutto la colonna.
    Salite al piano superiore con le macerie e stavolta arrivate alla fine del corridoio.
    Con il globo, apririte la porta. Arrivate alla prossima stanza col portale rivolto
    verso la forgia di Tenebre. Oltrepassatelo.
    Oltrepassate la grata e gettatevi di sotto, ignorando l'abilità "Salto".
    Vi ritroverete davanti a due Golem di Roccia, questi impregnati col potere
    elementale delle tenebre. Utilizzate gli indigeni per potenziare la Mietitrice
    e combatteteli con la lama al massimo delle forze. Sarà semplicissimo abbatterli!
    Cercate ora la stanza con la superficie scalabile per tornare in cima.
    Raggiunto il piano superiore, sconfiggete le Ombre e procedete a Sud, fino a
    trovare la SFERA D'ENERGIA. Sconfiggete ora i due Golem.
    Ora, passate attraverso la grata metallica e prima di usare il salto, andate
    nella stanza a sinistra per recuperare una RUNA DELLA TELECINESI.
    Ora utilizzate il salto per raggiungere il lato opposto.
    Oltrepassate la grata metallica, sconfiggete gli indigeni ed oltrepassate il portale
    verso la forgia di terra.
    
    --- L'Ultimo Frammento ---
    
    Appena raggiungerete la forgia, due Golem vi attaccheranno.
    Sconfiggeteli ed oltrepassate la grata metallica.
    Ignorate il salto e gettatevi di sotto, raggiungendo la stanza dove, all'inizio del
    livello, avevate distrutto la colonna. Saltate sulle solite macerie ed inserite il
    Globo nell'appoisto foro a fianco del portale per la forgia d'aria.
    Ora oltrepassate il portale. Vi aspetta un Golem. Uno solo, lo sconfiggerete in
    fretta. Un nuovo filmato vi attende.
    Ora, oltrepassate la porta e vi ritroverete nel pano inferiore della forgia.
    Sconfiggete gli indigeni ed entrate nella stanza nella quale si accede oltrepassando
    una grata (è l'unica grata in tutta l'area). Siete nella tomba di un guardiano.
    Avvicinatevi alla bara e guardate alla sua sinistra. Il muro è crepato! Distruggetelo.
    Nella nuova stanza troverete una superficie da scalare.
    Ora andate sempre verso nord, incontrerete due Golem. Ignorateli e continuate ad andare
    a Nord, dove troverete un TOMO ARCANO. Ora, sconfiggete pure i Golem.
    Oltrepassate il portale e sarete nella Forgia di Luce.
    Qui, un semplice enigma vi attende:
    
    	3
    
    1	T	2
    
    	P
    
    P=Portale per la Zona d'Aria.
    T=Emblema del Tempo.
    
    - Colpite con la TK il simbolo a sinistra (1) ed inserite l'emblema nel foro
    sottostante.
    - Colpite con la TK il simbolo a destra (2) ed inserite l'emblema nel foro sottostante.
    - Recuperate l'Emblema (T).
    - Inserite l'Emblema nel foro apposito (3).
    
    Complimenti, avete completato l'Emblema dell'Equilibrio con: TEMPO.
    Ora, la porta si aprirà. Gettatevi di sotto e cercate la stanza col Portale che
    vi riporterà alla Cittadella (è l'unico portale senza disegni all'interno).
    
    --- L'Oracolo ---
    
    Raggiunta la Cittadella, usate Salto e continuate per la via, fino a raggiungere
    l'enorme edificio dove un tempo non potevate entrare per via della mancanza
    dell'Emblema completo. Ora inserite l'emblema nella porta ed entrate.
    Inizierà un importante filmato.
    Terminato il filmato, recuperate prima la RUNA DELLA VITA (la vedete, no?), poi,
    gettatevi nel portale. Apparirete ora nell'epoca che desideravate, ora vedrete un
    altro filmato. Ora uscite da quella stanza e continuate, sempre dritti da come siete
    usciti, partirà un altro filmato. Kain vedrà Avernus e potrete usare l'abilità
    Pipistrello.
    
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Recuperate il Globo della Terra e distruggete il muro crepato. Vi ritroverete
    	nella tomba di un Guardiano. In questa stanza, a sud, troverete una runa.
    2-	Prima di gettarsi nel Portale nella stanza dell'Oracolo.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	Dopo aver recuperato la Sfera d'Energia, uscite dalla grata metallica e
    	prima di usare il Salto (l'icona tonda rossa a terra), andate nella stanza
    	a sinistra.
    
    TOMI ARCANI:
    1-	Nella forgia d'Aria; a Nord del portale verso la Forgia di Luce.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.10] LA CATTEDRALE DI AVERNUS.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Evocatori.
    - Cornoferoce.
    - Prendicorpo.
    - Hylden Magici.
    - Turel.
    
    --- La Mietitrice di Terra ---
    
    Inizierà un filmato con Raziel.
    Ora, raggiungete uno dei due corridoi che portano ad una porta da aprire con
    la Mietitrice d'Acqua (a destra o a sinistra dell'altare).
    Entrate e vi troverete nell'anticamera della forgia di Terra.
    Ora, dovrete sconfiggere quattro Golem (due alla volta).
    Ogni qual volta morirà un Golem, apparirà una piattaforma (quindi quattro in tutto.
    Una volta sconfitti tutti i nemici, salite la scalinata e saltate su tutte e quattro
    le piattaforme per recuperare la SFERA DI OSDDIDIANA.
    Inserite la sfera nell'altare davanti al portale e questo si aprirà.
    Oltrepassatelo.
    Ora, osservate il filmato... la ruota del destino.
    Andate ora a nord nella prossima stanza dove troverete una RUNA DELLE TELECINESI.
    Passate al regno spettrale, oltrepassate la grata e gettatevi di sotto.
    Ora dovrete combattere con due ex-guardiani. Sconfiggeteli.
    Cercate la stanza con il cadavere per tornare al Regno Materiale.
    Ora, sconfiggete i nemici.
    In questa stanza, caricate la Mietitrice di Tenebre (grazie all'apposito artefatto).
    Infatti, le uniche due stanze disponibili oltre a questa sono protette dalle solite
    teste di corvo che, vedendovi, chiuderanno le porte.
    Noterete anche che la forgia è protetta da uno scudo di energia.
    Una volta invisibili, entrate entrambe le stanze e colpite le sfere di luce con la
    Mietitrice di Tenebre (siete invisibili).
    - Stanza uno: entrate e colpite la sfera.
    - Stanza due: Questa stanza è la tomba di un Guardiano. A destra della bara c'è
      un passaggio che vi condurrà fino ad una cascatella. Con la Mietitrice d'Acqua
      congelatela e salite. Procedete verso sud e gettatevi nel buco di fianco al
      portale distrutto (lo avevate creato con Kain tempo fà). Colpite la sfera di luce
      e sconfiggete i nemici. Ora, saltate sulle macerie e fate il percorso al contrario
      per tornare di fronte alla forgia.
    Impregnate ora la Mietitrice col potere elementale della Terra.
    
    --- Verso il centro del Male ---
    
    Ora inserite la Mietitrice di Terra nell'apposito foro di fronte alla forgia, appariranno
    tre piattaforme. Dovrete salire su tutte e tre il più rapidamente possibile.
    Vi ritroverete di fronte ad una corrente ascensionale. Infilateci la Mietitrice
    d'Aria e vi ritroverete davanti ad una stanza sopraelevata, entrateci e spostate
    le statue in modo tale da ritrovarvi davanti in entrambe il simbolo di una delle due
    porte laterali (entrambe fuoco per una porta, entrambe aria per l'altra).
    Entrate in entrambe le stanze e spegnete i bracieri con la Mietitrice d'Acqua.
    Tornate nella piattaforma con la corrente ascensionale e prendete quel punto come il
    Nord, eccovi una mappa:
    
    	 | A 	O O	A |
    	 |________________|
    
    	  ________________
    	 |	 C	  |
    	 |_____X__________|
    p1					 p2
    F |					| F
      |					|    G
    F |					| F
    __|					|__
    
     ___
    |___| = piattaforma
    
    O= statua da ruotare.
    C= corrente ascensionale.
    G= grata.
    X= voi siete qui.
    
    A= braciere acceso (usare la Mietitrice d'Acqua).
    F= breciere spento (usare la Mietitrice di fuoco).
    
    Saltate sulla piattaforma di sinistra (p1) ed accendete entrambi i bracieri.
    Saltate sulla piattaforma dalla quale venite (X) e saltate in p2. Accendete
    i due bracieri restanti e passate al regno spettrale.
    Oltrepassate la grata (G) e raggiungete il cadavere per tornare al regno materiale.
    Oltrepassate il portale e sarete di nuovo ad Avernus.
    Uscite dall'anticamera e sconfiggete gli evocatori.
    Infilate la Mietitrice di Tenebre nel foro a sud del salone e saltate sulle quattro
    piattaforme appena creatensi.
    Recuperate la RUNA DELLA VITA e prendete la SCRITTURA OSCURA dall'altare a nord.
    Gettatevi di sotto ed inserite la scrittura oscura nel grande altare, quello con due
    angeli che lo sorreggono. Partirà un filmato.
    Entrate nel portale e raggiungete le Catacombe.
    
    ---  Le Catacombe di Avernus ---
    
    D'ora in poi la strada sarà una sola ed in discesa, quindi vi dirò solo di proseguire,
    sapete benissimo dove andare. Scendendo inizierà un filmato.
    Di fianco a destra del ritratto osservato da Raziel durante il filmato, troverete un
    TOMO ARCANO. Ora dovrete sconfiggere degli invocatori per proseguire. Attenti alle
    creature che invocano; sono fortissime, ma, al contrario dei loro creatori, non è
    obbligatorio sconfiggerle.
    Continuate a scendere finchè Raziel non noterà un dipinto con un eroe dalla spada
    fiammeggiante. Aprite la porta ed osservate il fimato: Hash'ah'gik!
    
    --- Turel ---
    
    Raziel si ritroverà davanti all'ultimo dei suoi fratelli, Turel. Sconfiggerlo non
    è affatto difficile:
    Se lo colpirete in qualsiasi momento della lotta, noterete che la sua barra vita
    è inattaccabile. Fortunatamente, non è immortale come sembra (e dice di essere).
    Per sconfiggerlo è necessario attendere e schivare. Quando vedrete un cerchio
    di luce stringersi lentamente intorno a Raziel, colpite con la TK manuale il gong
    che sta suonando (utilizzate la seconda levetta analogica per aiutarvi con la telecamera).
    Turel cadrà a terra e potrete colpirlo per qualche secondo. Quando la sua barra sarà
    quasi a zero, tutti i gong tremeranno. Colpiteli tutti... ed addio Turel.
    
    --- Un nuovo potere ---
    
    Assorbendo l'anima di Turel la TK di Raziel aumenterà di potenza, e raggiungerà
    il livello di quella di Kain.
    Con la nuova TK manuale, distruggete la colonna ad est e salite per tutta la lunghezza
    della superficie scalabile. Partirà un filmato con Mortanius.
    
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Dopo aver impregnato la Mietitrice di Terra, dopo essere saltato sulle
    	quattro piattaforme, sul terrazzo dove troverete la scrittura oscura (Avernus).
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	Appena entrati nella forgia di Terra, adnate a nord. Prima di passare al Regno
    	Spettrale ed oltrepassare la grata, recuperate la runa.
    
    TOMI ARCANI:
    1-	Di fianco al ritratto osservato da Raziel durante il primo filmato delle
    	Catacombe.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.11] LO SCONTRO LEGGENDARIO.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Kain.
    - Raziel.
    
    Osservate il filmato.
    
    KAIN: combattete sfruttando soprattutto la TK e le tre combo classiche, TK, combo,
    fuga, TK, combo, fuga... In questo modo questa battaglia finirà in pochi secondi.
    
    Ora osservate il nuovo filmato.
    
    RAZIEL: Utilizzate la stessa strategia di prima. Bello il Theme musicale, vero?
    ve lo ricordate, no? ;-)
    
    Osservate questo filmato e NON bestemmiate. Vae Victsi, guai ai vinti...
    
    FINE MISSIONE.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.12] LA VILLA DI VORADOR 2.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI:
    - Cacciatori di Vampiri.
    - Hylden Magici.
    - Hylden Giganti.
    - Arconti.
    
    --- Resuscitare Janos ---
    
    Ora sarà il turno di Raziel ed avrete con voi il Cuore delle Tenebre.
    Andatevene da Avernus e procedete verso la Villa di Vorador.
    Partirà un filmato con Moebius.
    Sconfiggete i Nemici, con la nuova TK sarà uno spasso.
    Ora controllate la libreria, vedrete un muro diverso dagli altri, distruggetelo
    e proseguite per il passaggio segreto.
    Distruggete l'ennesimo muro ed assistete al breve filmato.
    Uccidete i cacciatori e prendete la scala a sinistra. Sbucherete nel Terrazzo
    dei Gargoyle. A sinistra di uno dei due fori per la corrente ascensionale
    troverete una RUNA DELLA VITA.
    Uscite dalla porta verso il cortile esterno. Vi aspetta una battaglia obbligatoria
    contro degli Hylden. Continuate per l'unico corridoio disponibile e raggiungete
    la prossima stanza oltre la porta gialla. Anzichè combattere, prima andat
    a destra raggiungendo il punto più alto della stanza, dove troverete un TOMO ARCANO.
    Sconfiggete i cacciatori e distruggete la colonna con l'aura verdognola.
    Apparirà una superficie che scalerete per trovare una porta con delle sbarre
    di legno. Distruggetele e partirà l'ennesimo minifilmato. Se non avete voglia di
    combattere (o se avete sconfitto i nemici), entrate nella porta con la Mietitrice
    di Terra. Un lungo combattimento obbligatorio vi attende.
    Entrate nel terrazzetto per recuperare una RUNA DELLA TELECINESI.
    Uscite dalla porta raffigurante l'angelo blu e combattete gli Hylden.
    Raggiungete il Giardino ed entrate dalla porta, ora aperta.
    Distruggete la statua di Vorador con la TK e recuperate la RUNA DELLA VITA.
    Tornate indietro fino a dove avevate iniziato il livello. Noterete sulla sinistra
    una colonna con la solita aura verdognola. Colpitela con la TK e questa crollerà.
    Usate la nuova corrente ascensionale (sotto la colonna appena distrutta) per
    raggiungere il terrazzo e saltare sull'unica colonna intatta di quel lato (che si
    è leggermente spostata in avanti in seguito alla caduta della colonna precedente).
    Da qui, saltate sulla colonna che avete di fronte e raggiungete l'altro terrazzo (occhio
    a dosare bene la planata).
    Ora andate a sinistra e fate cadere la statua con l'aura verdognola (sempre con la TK).
    Saltateci sopra, raggiungete la finestra e cambiate regno. Passate attraverso la finestra
    e gettatevi di sotto. Dovrete sconfiggere tre Arconti.
    Svanita la barriera, scendete le scale e troverete un cadavere per cambiare regno proprio
    sotto le scale.
    Avanzate oltre la grande porta e gettatevi in acqua.
    Selezionate la Mietitrice di Terra per diventare pesanti e camminare sott'acqua.
    Passate al Regno Spettrale e cercate una grata nell'angolo a Sud-Ovest della stanza
    (sempre sott'acqua) per trovare un TOMO ARCANO.
    Scalate la superficie ed andate a sinistra per tornare al Regno Materiale.
    Gettatevi di nuovo in acqua con la Mietitrice di Terra e distruggete il muro crepato.
    Avanzate ed a destra troverete due colonne, inseritele negli appositi fori e recuperate
    la RUNA DELLA TELECINESI. Cambiate Mietitrice per tornare in superficie e proseguite per
    le fogne. Uscite ed entate nella finestra nalla quale si accede saltando sulle colonne.
    Qui troverete una RUNA DELLA VITA. Se avete ascoltato tutti i miei consigli, ora Raziel
    avrà tutte le Rune e Tutti i Tomi.
    Ora procedete a sud verso il rifugio dove avete incontrato Vorador.
    Avanzate fino a raggiungere Janos, ed inserite il Cuore delle Tenebre sul suo petto.
    Guardate il filmato.
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Raggiunto il Terrazzo dei Gargoyle, andate a sinistra di uno dei due fori per
    	la corrente ascensionale (dove dovreste inserire la Mietitrice d'Aria).
    2-	Distruggete con la TK manuale la statua di Vorador.
    3-	Dopo esser usciti dalle fogne, entrate nella finestra saltando sul cerchio
    	di colonne.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	Nel terrazzetto della stanza dove avete trovato il Cercatore di Cuori
    	l'ultima volta che siete passati qui (si accede a questa stanza tramite
    	la porta da aprire con la Mietitrice di Terra).
    2-	Sott'acqua, nella stanza dove ci sono le colonne "innalzabili" (dove avete trovato
    	metà dello stemma di Vorador), troverete delle colonne, inseritele negli appositi
    	fori per far aprire una porta. Qui troverete la Runa.
    
    TOMI ARCANI:
    1-	Nella parte più alta (salendo lo scale) della stanza dove dovete distruggere
    	la colonna e sconfiggere i cacciatori (quella con le due porte gialle).
    2-	Superata la Grande Porta, gettatevi in acqua ed equippate la Mietitrice
    	di Terra per diventare pesanti. Passate al Regno Spettrale e cercate
    	in una grata il Tomo.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.13] LA FORGIA DI SPIRITO.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Ombre Giganti.
    - Hylden Magici.
    - Cornoferoce.
    - Hylden Giganti.
    - Arconti.
    - Elettrobraccio.
    
    --- La Mietitrice definitiva ---
    
    Vi troverete alla Cittadella dei Vampiri, con Janos. Osservate il filmato.
    Ora avete l'OUROBOROS D'ORO.
    Scendete verso la Cittadella, passate al Regno Spettrale ed oltrepassate la grata.
    Non è necessario sconfiggere il Demone Cornoferoce o gli Arconri, suggerisco di
    passare direttamente al Regno Materiale e sconfiggere gli Hylden.
    Entrate nella stanza dove Kain aveva incontrato l'Oracolo ed inserite l'Ouroboros
    nella porta. Proseguite sino a raggiungere dell'acqua. Usate la Mietitrice
    di Terra per scendere. Colpite ripetutamente il muro davanti a voi per distruggerlo.
    Ora salite la superficie scalabile per avanzare.
    Incontrerete l'Anziano. Seguite attentamente il filmato.
    ... eccovi davanti all'enigma della Forgia di Spirito.
    Vedete quelle statue con i simboli delle impregnature della Mietitrice?
    iniziamo con le azioni da compere:
    
    1-  Gettatevi di sotto e colpite i tentacoli dell'Anziano. Salite la superficie
    scalabile ed inserte la Mietitrice nelle sculture di Tenebre e luce.
    In caso di errore, dovrete ricominciare daccapo. L'Anziano scenderà.
    
    2 - Gettatevi di sotto e colpite i tentacoli dell'Anziano. Saltate sulle due
    piattaforme, inserite la Mietitrice di Terra per creare due piattaforme, saltateci
    sopra, salite la superficie scalabile e inserite la lama d'acqua e di fuoco.
    L'anziano scenderà.
    
    3- Gettatevi di sotto con la Mietitrice di Terra e colpite i tentacoli dell'Anziano.
    Cambiate Mietitrice e salite sulla piattaforma con la cascatella. Con la Mietitrice
    d'Acqua, scalatela. Da qui saltate sulla superficie scalabile a sinistra.
    Inserite la Mietitrice di Terra per creare due piattaforme, saltateci sopra, salite
    la superficie scalabile e inserite la lama di terra e d'aria per indebolire l'Anziano.
    
    4- Gettatevi di sotto con la Mietitrice di Terra e colpite i tentacoli. Enigma risolto.
    
    Osservate ora il filmato con Ariel.
    Buon divertimento con la lama più potente dell'intero LoK: Defiance.
    Saltate ora sul masso, poi sulla piattaforma con la cascatella. Con la Mietitrice
    d'Acqua, scalatela. Da qui saltate sulla superficie scalabile a sinistra.
    Inserite la Mietitrice di Terra per creare due piattaforme, saltateci sopra, salite
    la superficie scalabile ed uscite. Tornate fino a Janos, divertendovi a vedere come
    crollano facilmente i mostri sotto i fendenti della Mietitrice di Spirito.
    Vi ricordo che la Mietitrice di Spirito sostituirà sia la Mietitrice Materiale
    che quella Spettrale. Durante il tragitto, troverete un masso enorme apparentemente
    insuperabile. Alla sua sinistra c'è una superficie scalabile nascosta.
    Raggiunto Janos, osservate il filmato e... buona lotta.
    
    --- Janos ---
    
    Dovrete PER FORZA utilizzare la Mietitrice di Spirito. Attendete uno dei suoi
    attacchi e schivatelo. Fatto ciò, colpitelo con UNA combo.  Contro questo Boss
    l'unica soluzione è questa, attendere, schivare e colpire, altrimenti Janos
    si riparerà e non sarete capaci di infliggergli neppur un danno.
    Janos usa solo sei tipi di attacchi:
    
    			--- MOSSE NON CONTRATTACCABILI ---
    
    - Telecinesi: 	non sarete capaci di schivarlo, è un attacco telecinetico come
    			quello che lanciate voi. CONTROMOSSA: Colpite Janos stesso con
    			la TK.
    - Vortice:		Se attaccherete Janos nel momento sbagliato lui ruoterà su se
    			stesso, colpendoti. CONTROMOSSA: Colpisci Janos sono nei momenti
    			Giusti.
    - Evocazione:	Se avrà poca vita, Janos evocherà degli Hylden. Per lui è una
    			mossa inutile, ma sconfiggendo i nemici e divorandogli l'anima, voi
    			recupererete della vita utile (o caricherete la Mietitrice).
    
    			--- MOSSE CONTRATTACCABILI ---
    
    - Turbine:		Janos si alzerà in volo e vi lacierà addosso un turbine.
    			CONTROMOSSA: Spostamento laterale per schivarlo e poi combo da tre
    			contro Janos.
    - Volata:	 	Janos si alzerà in volo e vi colpirà.
    			CONTROMOSSA: Spostamento all'indietro e combo da tre.
    - Esplosione:	Janos genererà un'esplosione impossibile da schivare.
    			CONTROMOSSA: Colpitelo con la TK e combo da tre.
    
    Sconfitto il nemico, osservate il filmato.
    
    
    FINE MISSIONE.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [4.14] L'ULTIMO GIRO DELLA RUOTA.
    -------------------------------------------------------------------------------
    NEMICI
    - Ombre Giganti.
    - Cornoferoce.
    - Elettrobraccio.
    - Evocatori.
    
    --- Verso la Cittadella ---
    
    Kain si ritroverà nelle Catacombe di Avernus, senza cuore.
    Inizierà una dura battaglia contro dei Demoni (battaglia obbligatoria).
    Sconfiggete i Demoni e vi ritroverete dove Raziel uccise Turel.
    Salite la superficie scalabile ed entrate nella stanza dove Raziel aveva incontrato
    Mortanius per recuperare una RUNA DELLA VITA.
    Proseguite verso l'uscita recuperando un TOMO ARCANO.
    Ora sarete costretti a sconfiggere due elettrobraccio. Proseguite sino alla sala
    principale di Avernus. Sconfiggete gli evocatori e con l'abilità PIPISTRELLO
    volate alla Cittadella.
    
    --- La Cittadella ---
    
    Appena arrivati alla Cittadella partirà un filmato.
    Prima di scendere recuperate la RUNA DELLA TELECINESI.
    Ora raggiungete la Forgia di Spirito. Nel lungo corridoio troverete un TOMO ARCANO.
    Seguendo i miei consigli, ora anche Kain avrà tutte le rune ed i tomi.
    Ora osservate questo filmato. Importantissimo.
    
    --- L'Anziano ---
    
    Schivate, colpite, schivate, colpite, schivate, schivate, colpite...
    esatto, c'è poco da fare, non dovrete fare altro che tagliargli i tentacoli
    ed attendere che l'occhio non perda lo scudo protettivo. Fatto ciò potrete
    iniziare a danneggiarlo finchè lo scudo non riapparirà. Colpite i tentacoli,
    attendete che svanisca lo scudo eccetera...
    Attenti alle sfere che lancia. Non è comunque un grosso problema schivarle,
    spostatevi lateralmente appena ne appare una.
    Lo ammetto, tagliare quei tentacoli dà un enorme senso di godimento.
    
    "... il primo amaro sentore di quella terribile illusione, la speranza..."
    
    FINE MISSIONE.
    
    RUNE DELLA VITA:
    1- 	Nella stanza dove Raziel aveva incontrato Mortanius.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1- 	Appena raggiunta la Cittadella, nella stanza dove Raziel combattè Janos.
    
    TOMI ARCANI:
    1-	Dopo aver recuperato la Runa della Vita, continuate verso l'uscita, il
    	Tomo è per strada.
    2-	Nel lungo corridoio che porta alla Forgia di Sprito.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    COMPLIMENTI, HAI COMPLETATO LEGACY OF KAIN: DEFIANCE.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    ===============================================================================
    [5] Chiarimenti sulla Storia.
    ===============================================================================
    
    --- coming soon ---
    
    ===============================================================================
    [6] Comandi.
    ===============================================================================
    
    Questi sono i Comandi per giocare a LoK: Defiance sulle console da me conosciute.
    Non ho riportato quelli per PC, dato il semplice fatto che sono regolabili a
    piacimento del giocatore, sperando che quest'ultimo possieda un PAD. :-D
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [6.1] Dualshock 2 (PS2)
    -------------------------------------------------------------------------------
    Ecco i controlli del Joypad per PS2:
    
    - Croce direzionale = cambio impregnature.
    - Levetta analogica sinistra = movimento.
    - X = salto. planata. con movimento in battaglia, spostamento laterale o salto.
    - O = telecinesi automatica.
    - Quadrato = fendenti orizzontali. Se tenuto premuto quando la carica della
    Mietitrice è al massimo, ne rilascia l'abilità speciale.
    - Triangolo = fendenti verticali. Se utilizzato mentre il nemico è moribondo,
    dona la linfa vitale di questo (sangue o anima) alla spada.
    - L1 = entra/esce in/dalla modalità da battaglia.
    - L3 = visuale in prima persona.
    - R1 = se un nemico (o più) è moribondo, succhia la sua linfa vitale (sangue
    o anima) per recuperare energia.
    - R2 = telecinesi manuale (R2 + levetta sinistra per mirare con la TK).
    
    ===============================================================================
    [7] Abilità.
    ===============================================================================
    
    Qui riporto sia le abilità di Kain che quelle di Raziel. Troverete sia le
    abilità che verranno apprese in Defiance che quelle che sono già state apprese.
    Le "Abilità Naturali" sono quelle Abilità che distinguono i due personaggi, sin
    dal principio del gioco.
    Le "Impregnature" sono le Abilità che apprende la Mietitrice.
    Le "Abilità Acquisite" sono le Abilità che si guadagnano con l'esperienza
    andando avanti nel gioco.
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [7.1] Kain
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    --- Abilità Naturali ---
    
    BERE SANGUE: Kain è un Vampiro, e si ciba del sangue delle sue vittime.
    
    MIST: Kain è capace di passare attraverso le grate metalliche trasformando il
    proprio corpo in nebbia. In pratica, fate finta che le grate non esistano,
    tanto Kain ci passerà attraverso.
    Quest'abilità venne appresa da Kain in Bo1 (Mist) e venne usata in Bo2 sotto
    il nome di Nebbia (che ne è la traduzione, Bo2 era in ITAliano. :-P).
    
    SALTO: Kain è capace di eseguire prodigiosi salti, grazie alle sue elevate
    qualità fisiche. Basta salire in un'area contrassegnata dal simbolo rosso
    del salto per eseguire tale abilità.
    Quest'abilità venne appresa da Kain in Bo2 (Jump-Salto).
    
    PIPISTRELLO: Kain è capace di trasformarsi in uno stormo di Pipistrelli
    semplicemente concentrandosi verso un luogo da lui già visitato.
    Il Classico simbolo (questa volta blu) vi consentirà di volare
    verso il posto lontano che vedete in quel momento.
    (Fortezza-Pilastri-Cittadella-Avernus).
    Quest'abilità venne appresa da Kain in Bo1 (Bat Form) e NON venne utilizzata
    in Bo2. In Bo1 Kain poteva volare in qualsiasi area di Nosgoth già visitata
    semplicemente trasformandosi.
    
    DEBOLEZZA ALL'ACQUA: Per un Vampiro l'acqua è come acido. Una sola immersione
    equivale a morire. Data l'immortalità di Kain, appena toccherà l'acqua si
    trasformerà in pipistrello e ricomincierà dall'ultimo ceck point.
    
    --- Impregnature della Mietitrice ---
    
    Emblema dell'Equilibrio:
    - Si trova all'inizio del gioco, nella Fortezza, prima dell'incontro con
    Moebius. Esattamente nella stanza dove si trova il secondo tomo arcano.
    Quando la lama raggiunge il massimo potere, aumenta di potenza.
    Se viene liberata l'energia, Kain attacca con un'onda d'urto che colpisce
    i nemici causando gravi danni.
    
    Fiamma:
    - Si trova nella Fortezza, prima del secondo dialogo con Moebius. Esattamente
    si trova nella stanza alla quale si accede con la Spada Ornamentale.
    Quando la lama raggiunge il massimo potere, aumenta di potenza.
    Se viene liberata l'energia, TUTTI i nemici nel raggio d'azione dell'incantesimo
    inizieranno ad attaccarsi, esattamente come accadeva in Bo1 con l'incantesimo:
    "Inspire Hate".
    Con questa parte dell'emblema Kain è capace di accendere dei bracieri con il
    potere della TK.
    
    Dimensione:
    - Si trova oltre i Pilastri, esattamente in cima ad un ammasso di pietre di
    fronte ad un laghetto.
    Quando la lama raggiunge il massimo potere, aumenta di potenza.
    Se viene liberata l'energia, Kain attaccherà TUTTI i nemici con una potente
    Combo.
    
    Fulmine:
    - Si trova nella prima parte della Cittadella.
    Quando la lama raggiunge il massimo potere, aumenta di potenza e lega i nemici
    con catene di fulmini.
    Se viene liberata l'energia, tutti i nemici vengono colpiti da una scarica elettrica.
    
    Tempo:
    - Si trova nella seconda parte della cittadella.
    Quando la lama raggiunge il massimo potere, aumenta di potenza.
    Quando viene liberata l'energia, il Tempo rallenta insieme ai Nemici. Per Kain
    sarà facilissimo colpire molte volte senza esser colpito.
    
    Mietitrice d'Anime:
    - Si ottiene nell'ultimo combattimento del gioco.
    Grazie all'anima di Raziel la spada di Kain raggiunge la sua massima potenza,
    diventando capace di sconfiggere qualsiasi nemico, persino un Dio.
    
    --- Abilità acquisite ---
    
    Lacerazione Cadaverica:
    Kain esegue una serie di colpi rapidi e potenti.
    - Direzione + Fendente Orizzontale; mentre Kain è a terra-
    
    Censura Sanguigna:
    Kain colpisce il nemico in aria con una serie di colpi rapidi e potenti.
    - Direzione + Fendente Orizzontale; mentre Kain è in aria-
    
    Separazione Infernale:
    Kain esegue un rapido colpo che fà rimbalzare il nemico, rendendolo
    vulnerabile ad altri attacchi.
    - Direzione + Fendente Verticale; mentre Kain è a terra-
    
    Martello dell'Incubo:
    Kain scaraventa un nemico a terra, che poi rimbalza di nuovo verso di lui.
    - Direzione + Fendente Verticale; mentre Kain è in aria-
    
    Ceppi cinetici:
    Kain crea un campo telecinetico che tiene temporaneamente in aria un nemico,
    eliminandolo per un pò dal combattimento e rendendolo indifeso a qualunque
    attacco.
    - Direzione + TK automatica-
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    [7.2] Raziel.
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    --- Abilità Naturali ---
    
    ASSORBIRE ANIME: Raziel è un Mietitore, e si ciba delle anime delle sue vittime.
    
    REGNO MATERIALE - REGNO SPETTRALE:
    Raziel ha a disposizione un potere speciale capace di fargli lasciare il suo
    corpo fisico e tornare al mondo spettrale in qualsiasi momento.
    Una volta passato al regno spettrale, Raziel dorà trovare un cadavere in
    decomposizione per tornare al regno materiale.
    Raziel è una creatura spettrale, e sfrutta un corpo ospitante in decomposizione
    per mantenersi nel mondo fisico. Col tempo nel regno materiale Raziel perde
    energia. Queste sono le differenze tra i due regni:
    REGNO SPETTRALE:
    -	Raziel può oltrepassare le grate di ferro solo in questo regno.
    -	Nel regno spettrale l'acqua è come aria, gli oggetti non possono essere
    	nè presi nè manipolati, le porte non possono essere aperte o chiuse.
    -	Nel regno spettrale possono apparire percorsi che in quello materiale
    	sono inaccessibili. Distorcendo il mondo, infatti, dei muri possono
    	abbassarsi, incrinarsi, spostarsi...
    -	Alcune pareti scalabili possono essere utilizzate anche nel egno
    	spettrale.
    - 	Ogni qual volta Raziel muore, cade nel regno spettrale, data la sua
    	immortalità.
    REGNO MATERIALE:
    -	Il regno materiale è il regno fisico, il mondo delle cose. Qui Raziel
    	può interagire con gli oggetti, nuotare, scalare tutte le pareti ecc.
    - 	In questo regno Raziel NON è capace di passare attraverso le grate
    	metalliche.
    
    NUOTO:
    Raziel apprese quest'abilità sconfiggendo Rahab (SR1), ora la debolezza
    all'acqua da Vampiro è stata persa da Raziel, che è capace di nuotare.
    
    ATTRAVERSARE BARRIERE:
    Sconfiggendo Melchiah (SR1) Raziel è diventato capace di attraversare le barriere
    di ferro, ma SOLO nel regno spettrale.
    
    --- Impregnature della Mietitrice ---
    
    Mietitrice Materiale:
    - Si possiede sin dall'inizio del gioco.
    Quando è carica, aumenta di potenza.
    Quando viene rilasciata l'energia, colpisce tutti i nemici con un'onda d'urto.
    
    Mietitrice Spettrale:
    - Si possiede sin dall'inizio del gioco.
    Quando è carica, aumenta di potenza.
    Quando viene rilasciata l'energia, colpisce tutti i nemici con un'onda d'urto.
    Questa lama (eccezion fatta per la Mietitrice di Spirito) è l'unica ad esistere
    nel regno spettrale, ed è l'unica ivi disponibile.
    
    Tenebre:
    - Si trova nel Cimitero.
    Quando la carica raggiunge il massimo, crea sfere nere che colpiscono tutti i nemici,
    tranne quello che subisce il colpo.
    Se viene liberata l'energia (Magia della Mietitrice), Raziel diventa invisibile.
    E' capace di oscurare le sfere di luce.
    
    Luce:
    - Si trova nel Cimitero.
    Quando la carica della lama raggiunge il massimo, acceca i nemici che colpisce.
    Se viene liberata l'energia, TUTTI i nemici diventano ciechi.
    E' capace di illuminare le sfere d'ombra.
    
    Fuoco:
    - Si trova poco prima dei Pilastri.
    Quando la carica della lama raggiunge il massimo, provoca bruciature lievi ai
    nemici che colpisce.
    Se viene liberata l'energia, provoca bruciature gravi a tutti i nemici
    circostanti.
    E' capace di accendere i bracieri.
    
    Aria:
    - Si trova a Nord Ovest dei Pilastri.
    Quando la carica della lama raggiunge il massimo, infligge danni d'aria ai
    nemici nelle circostanze.
    Se viene liberata l'energia, paralizza i nemici.
    E' capace di creare correnti ascensionali se inserita nelle apposite fessure.
    
    Acqua:
    Quando la carica della lama raggiunge il massimo, infligge danni di elemento
    gelo, congelando i nemici.
    Se viene liberata l'energia, colpisce con un'onda d'acqua a tutti i nemici
    nei paraggi, congelandoli.
    E' capace di congelare le cascatelle.
    
    Terra:
    Quando la carica della lama raggiunge il massimo, infligge danni di terra
    a chiunque se colpisce un nemico con la classica combo da tre colpi.
    Se viene liberata l'energia, infligge gravi danni di terra a tutti i nemici
    nel raggio d'azione di Raziel.
    E' capace di creare piattaforme di terra se inserita nelle apposite fessure.
    Se selezionata mentre Raziel è sott'acqua, fà aumentare di peso il Mietitore
    consentendogli di fare sott'acqua le stesse cose che farebbe in superficie.
    
    Spirito:
    Questa è la lama più potente dell'intero gioco per Raziel. Uccide in
    un sol colpo quasi tutti i nemici ed ha un potere immenso.
    Quando la carica della lama raggiunge il massimo, uccide chiunque (boss
    a parte) in un sol colpo.
    Se viene liberata l'energia, uccide chiunque in un sol colpo. Al boss
    infligge ingenti danni.
    
    --- Abilità acquisite ---
    
    Carcassa perforata:
    Raziel esegue una capriola all'avanti ed attacca con rapidissimi fendenti.
    - Direzione + Fendente Orizzontale; mentre Raziel è a terra-
    
    Tempesta di Fantasmi:
    Raziel salta ed inizia a roteare in aria con rapide giravolte.
    - Direzione + Fendente Orizzontale; mentre Raziel è in aria-
    
    Spirito spezzato:
    Raziel esegue un rapido colpo che fà rimbalzare il nemico, rendendolo
    vulnerabile ad altri attacchi.
    - Direzione + Fendente Verticale; mentre Raziel è a terra-
    
    Laceramento Empireo:
    Raziel scaraventa un nemico a terra, che poi rimbalza di nuovo verso di lui.
    - Direzione + Fendente Verticale; mentre Raziel è in aria-
    
    Campo di Stasi:
    Raziel crea un campo telecinetico che tiene temporaneamente in aria un nemico,
    eliminandolo per un pò dal combattimento e rendendolo indifeso a qualunque
    attacco.
    - Direzione + TK automatica-
    
    
    ===============================================================================
    [8] Segreti.
    ===============================================================================
    
    				--- KAIN ---
    
    RUNE DELLA VITA:
    
    1- 	[LA FORTEZZA SARAFAN 1] Nella prigione, in una grossa stanza.
    2- 	[LA FORTEZZA SARAFAN 1] Dopo il TUTORIAL.
    3- 	[LA FORTEZZA SARAFAN 1] Sulla seconda piattaforma nella zona dell'acqua,
    	dopo aver distrutto i due macigni.
    4-	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Prima di entrare nella stanza con lo Scudo di
    	Malek, a sinistra della porta da aprire con la TK.
    5- 	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Ad Ovest della statua con la Spada di Malek.
    6- 	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Dopo il filmato con Moebius, nella stanza
    	dove i due hanno discusso.
    7-	[I PILASTRI (Al tempo dei Sarafan)] A Nord dei Pilastri, di fronte ad
    	una cascata.
    8-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1]Dopo aver inserito la RUOTA DELLA VITA
    	nell' apposita porta ed esser passati oltre, a sinistra.
    9-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1]Raggiunta la forgia d'acqua, oltrepassate la
    	grata metallica e fate il solito giretto lungo il terrazzo. Raggiungete
    	il punto dove il terrazzo è franato. Entrate in quell'apertura e procedete
    	a Nord, troverete una RUNA DELLA VITA.
    	Se avete problemi a trovarla in questo modo, la troverete prima di
    	combattere col primo Golem dopo aver preso il Frammento Fulmine (ci passerete
    	per forza, insomma).
    10-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 2]Recuperate il Globo della Terra e distruggete
    	il muro crepato. Vi ritroverete nella tomba di un Guardiano. In questa stanza
    	a sud, troverete una runa.
    11-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 2]Prima di gettarsi nel Portale nella stanza
    	dell'Oracolo.
    12-	[L'ULTIMO GIRO DELLA RUOTA]Nella stanza dove Raziel aveva incontrato Mortanius.
    
    
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    1-	[LA FORTEZZA SARAFAN 1]Nella stanza della cascata, in cima, su un ponte
    	a destra.
    2-	[LA FORTEZZA SARAFAN 1]Nella zona precedente a quella del tutorial, in
    	alto a sud-ovest da dove si trovavano i Saraphan con l'arco.
    3-	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Dopo essere usciti dalla prima stanza delle prigioni,
    	sulla scalinata,nella seconda grata a destra.
    4-	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Verso la Spada di Malek, nel terrazzo sopra il
    	Giardino Centrale, prima di passare per la porta, a Nord.
    5-	[I PILASTRI (Al tempo dei Sarafan)]A destra dell'enorme parete dove trovate
    	l'emblema: "Dimensione".
    6-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1]Nella forgia di Fuoco, in una stanza dalla quale
    	si accede dal terrazzo perimetrale.
    7-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 2]Dopo aver recuperato la Sfera d'Energia, uscite
    	dalla grata metallica e prima di usare il Salto (l'icona tonda rossa a terra),
    	andate nella stanza a sinistra.
    8-	[L'ULTIMO GIRO DELLA RUOTA]Appena raggiunta la Cittadella, nella stanza dove
    	Raziel combattè Janos.
    
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	[LA FORTEZZA SARAFAN 1] Nord-Est nel Giardino Centrale.
    2-	[LA FORTEZZA SARAFAN 1] Prima della piccola scalinata nella stanza
    	dove si trova il primo frammento dell'emblema dell'equilibrio.
    3-	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Nella stanza con lo Scudo di Malek.
    4-	[LA FORTEZZA SARAFAN 2]Nella stanza con i quattro bracieri, dove si prende
    	l'emblema Fiamma, acccendete quello a Nord est e quello a Sud Est.
    5-	[I PILASTRI (Al tempo dei Sarafan)]Nella costruzione in pietra ad ovest
    	dei Pilastri, dopo esser saliti per la colonna da distruggere con la TK.
    6-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1]Quando sarete di fronte alla porta che può essere
    	aperta solo con l'emblema dell'equilibrio completo, andate a sud.
    	La telecamera ruoterà mostrandovi il Tomo.
    7-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 1]Dopo aver sconfitto il primo golem nella forgia
    	di luce, nella stanza a sinistra di quella dove si trova il portale.
    8-	[LA CITTADELLA DEI VAMPIRI 2]Nella forgia d'Aria; a Nord del portale
    	verso la Forgia di Luce.
    9-	[L'ULTIMO GIRO DELLA RUOTA]Dopo aver recuperato la Runa della Vita,
    	continuate verso l'uscita, il Tomo è per strada.
    10-	[L'ULTIMO GIRO DELLA RUOTA]Nel lungo corridoio che porta alla Forgia di Sprito.
    
    
    				--- Raziel ---
    
    RUNE DELLA VITA:
    1-	[IL CIMITERO]Dove si è iniziato il livello, ma nel Regno Materiale.
    	E' esattamente sopra una finestra.
    2-	[IL CIMITERO] Oltre il muro distrutto nella forgia di Tenebre, dopo
    	aver impregnato la spada.
    3-	[IL CIMITERO] C'è un muro scalabile nel percorso del primo livello
    	(il regno spettrale). Saltate nella piattaforma opposta a questa e
    	raggiungerete una porta da aprire con la Mietitrice di Luce (dopo
    	averla impregnata).
    4-	[I PILASTRI (500 anni dopo)]All'inizio, al centro del campo energetico
    	che vi costringe a combattere.
    5-	[I PILASTRI (500 anni dopo)]Nella Forgia d'aria, oltre la grata a nord
    	delle stanze di sepoltura dei Guardiani.
    6-	[LA VILLA DI VORADOR 1]Appena entrati nel magazzino dalla Grande Porta,
    	salite ed entrate nella stanza a sinistra. ora, saltate su due piattaforme
    	e concentratevi sul muro che avete davanti. Può essere distrutto.
    	Distruggetelo e recuperate la runa.
    7-	[LA VILLA DI VORADOR 1]Nella Forgia d'Acqua; nella stanza dove c'è il
    	cadavere per passare al Regno Materiale (tomba del Guardiano del
    	Pilastro della Morte).
    8-	[LA VILLA DI VORADOR 1]All'entrata	della stanza dopo la statua di
    	Vorador (all'inizio della villa), quella con due scalinate e due porte
    	gialle che conducono al giardino, ci sono due quadri. Rompete quello a
    	sinistra per trovare una runa (bisogna aver infilzato già il Gargoyle
    	a sinistra nel terrazzo dei Gargoyle).
    9-	[LA CATTEDRALE DI AVERNUS]Dopo aver impregnato la Mietitrice di Terra,
    	dopo essere saltato sulle quattro piattaforme, sul terrazzo dove troverete
    	la scrittura oscura (Avernus).
    10-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Raggiunto il Terrazzo dei Gargoyle, andate a sinistra
    	di uno dei due fori per la corrente ascensionale (dove dovreste inserire la
    	Mietitrice d'Aria).
    11-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Distruggete con la TK manuale la statua di Vorador.
    12-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Dopo esser usciti dalle fogne, entrate nella finestra
    	saltando sul cerchio di colonne.
    
    RUNE DELLA TELECINESI:
    
    1-	[IL CIMITERO]Prima di entrare nella Forgia di Tenebre, su di una
    	piattaforma rialzata sopra il cimitero.
    2-	[IL CIMITERO]Dopo aver preso la Mietitrice di Luce, all'interno del
    	Mausoleo di Kain.
    3-	[I PILASTRI (500 anni dopo)]A Nord-Est dei Pilastri.
    4-	[LA VILLA DI VORADOR 1]Dopo essere entrati nella finestra che dà sul
    	Cortile di Vorador, sulla sinistra (per arrivare fin qui bisogna entrare
    	nella porta con la Mietitrice	di fuoco, nel Giardino coi Gargoyle da
    	trafiggere).
    5- 	[LA VILLA DI VORADOR 1]Distruggete il muro alle spalle del Gargoyle da
    	infilzare con il Ladro di Anime.
    6-	[LA CATTEDRALE DI AVERNUS]Appena entrati nella forgia di Terra, adnate a
    	nord. Prima di passare al Regno Spettrale ed oltrepassare la grata, recuperate
    	la runa.
    7-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Nel terrazzetto della stanza dove avete trovato il
    	Cercatore di Cuori l'ultima volta che siete passati qui (si accede a questa
    	stanza tramite la porta da aprire con la Mietitrice di Terra).
    8-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Sott'acqua, nella stanza dove ci sono le colonne
    	"innalzabili" (dove avete trovato metà dello stemma di Vorador), troverete
    	delle colonne, inseritele negli appositi fori per far aprire una porta.
    	Qui troverete la Runa.
    
    
    TOMI ARCANI:
    1- 	[IL REGNO SPETTRALE] All'inizio, dietro la colonna a sinistra.
    2-	[IL REGNO SPETTRALE] Dopo la fuga, a destra in una stanza circolare.
    3-	[IL CIMITERO]In una stanza nella Forgia di Luce.
    4-	[I PILASTRI (500 anni dopo)]Nella forgia di Fuoco, di fronte al recipiente
    	spirituale c'è una porta, passate oltre, saltate e, nella stanza a sinistra
    	troverete il TOMO.
    5-	[I PILASTRI (500 anni dopo)]A Nord dei Pilastri, verso la Villa di Vorador.
    6-	[LA VILLA DI VORADOR 1]Troverete un TOMO nella stanza del Cercatore di
    	Cuori, distruggendo il quadro a destra della porta di terra.
    7-	[LA VILLA DI VORADOR 1]Troverete un TOMO nella biblioteca, Rompendo una
    	vetrata a sinistra della statua (quella con il disegno del Vampiro contro
    	il Gargoyle).
    8-	[LA CATTEDRALE DI AVERNUS]Di fianco al ritratto osservato da Raziel durante
    	il primo filmato delle 	Catacombe.
    9-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Nella parte più alta (salendo lo scale) della stanza
    	dove dovete distruggere la colonna e sconfiggere i cacciatori (quella con
    	le due porte gialle).
    10-	[LA VILLA DI VORADOR 2]Superata la Grande Porta, gettatevi in acqua ed equippate
    	la Mietitrice di Terra per diventare pesanti. Passate al Regno Spettrale e cercate
    	in una grata il Tomo.
    
    
    ===============================================================================
    [9] Trucchi.
    ===============================================================================
    
    Qui riporto i trucchi per PS2. Se volete provarli su altre console, ricordatevi
    di leggere i tasti nell'apposita sezione.
    I tasti saranno:
    
    sx 	=	sinistra.
    dx 	=	destra.
    al	=	alto.
    bs	= 	basso.
    T	=	triangolo.
    O	=	cerchio.
    X	= 	croce.
    Q	= 	quadrato.
    R1 	=	R1
    L1 	=	L1
    R2 	=	R2
    L2 	= 	L2
    
    -------------------------------------------------------------------------------
    
    Trucchi Ps2:
    
    IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE
    
    Per attivare qualsiasi trucco, premere START durante il gioco (in qualsiasi momento),
    inserire il codice e togliere la pausa di nuovo con START.
    
    IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE
    
    --- Ricarica Vita e TK ---
    
    Ricarica la Vita e la Telecinesi al massimo.
    
    sx, dx, sx, dx, R1, L1, O, T, bs.
    
    --- Tube Reaver (Kain)---
    
    La Tube Reaver può essere attivata solo con Kain; la Mietitrice diventerà un...
    TUBO!
    
    * se giocate con la versione ITA del gioco, sentirete Kain dire: "abbi paura
    della metropolitana". Questo è un errore di traduzione che fà ROTFLare parecchio,
    poichè l'originale diceva: "fear the tube", inteso, appunto, come la Tube Reaver!
    ** ROTFL = rolling on the floor laughing :P
    
    al, bs, sx, dx, R2, L2, T, bs, O.
    
    --- Toon Raziel/Kain ---
    
    Emn... Raziel e Kain diventano dei cartoni animati... si, sono Cheats :P
    
    al, bs, al, bs, R1, R2, bs, O, T.
    
    --- Tutti i TOMI/RUNE ---
    
    Vita, TK e segreti al max.
    
    sx, sx, al, al, L1, R2, O, bs, T.
    
    --- Tutte le abilità ---
    
    Sali automaticamente di tutti e 5 i livelli, apprendendo le rispettive abilità.
    
    dx, bs, al, bs, bs, R1, R2, bs, T, O.
    
    --- Energia infinita alla Mietitrice ---
    
    La Mietitrice resta sempre al MAX dell'energia.
    
    bs, bs, al, sx, R1, R2, bs, T, O.
    
    --- Tutta la Cronaca Oscura ---
    
    Puoi vedere TUTTI i filmati con il salvataggio della partita in questione.
    
    R1, bs, R2, L1, dx, L2, T, bs, L1.
    
    --- Tutti i Bonus ---
    
    Come da titolo :D
    
    R2, bs, L2, R1, sx, L2, bs, L1, T.
    
    --- WIREFRAME ---
    
    come da titolo :D
    
    L1, bs, L1, al, R1, L2, L1, bs, T.
    
    --- Togli le Texture ---
    
    come da titolo :D
    
    L1, bs, R2, dx, al, T, L1, bs.
    
    --- Invincibilità ---
    
    Come da titolo :P
    
    al, bs, dx, bs, R1, R2, bs, T, L1.
    
    ===============================================================================
    [10] FAQ.
    ===============================================================================
    
    Q: Cosa intendi con Nosgoth?
    A: E' il nome della terra dove sono ambientate le vicende.
    
    Q: Cosa intendi con Bo e Sr?
    A: Blood Omen e Soul Reaver, i precedenti giochi.
    
    Q: Cosa intendi con TK?
    A: Telecinesi.
    
    Q: Come hai avuto il coraggio di creare un'opera simile?
    A: 2P, Passione e Pazzia. E poi, qualcuno doveva farlo, no? :-D
    
    Q: Mi consigli questo gioco?
    A: Dopo DMC è SICURAMENTE il miglior gioco d'azione per PS2, ed è indubbiamente
    uno dei giochi più coinvolgenti e ben realizzati di tutti i tempi.
    
    Q: La Lecagy of Kain è in prosecuzione?
    A: Si.
    
    Q: Altra domanda?
    A: luca1001@tele2.it , o se hai intenzione di cercarmi sul mio forum (dove
    controllo più spesso), http://www.forumfree.net/index.php?c=9198 .
    
    
    ===============================================================================
    [11] Autori e ringraziamenti.
    ===============================================================================
    
    Autori:
    
    ===============================================================================
    ===============================================================================
    ===============================================================================
    - Soul 1001 (luca1001@tele2.it) (www.LoKforum.tk)
    Volevo ringraziare soprattutto il mio cervello, Gabbia, Baldo ed il LoK Forum,
    che dirigo. Se avete domande di qualsiasi tipo chiedete pure, sia inviando una
    Mail, sia sul Forum!
    
    ... Se fate un salto al LoK Forum questo è il mio nome per intero :-P
    -------------------------------------------------------------------------------
    Soul 1001, Negromante, Vampiro, Guardiano del Pilastro della Morte, portatore
    della leggendaria spada Xynay, signore dei Vampiri, siede sul trono della
    Nupraptor's Retreat. Possessore del Sacro Libro Magico e custode della
    Mietitrice d'Anime. Figlio Vampiro di Vorador, Figlio Stregone di Mortanius,
    Sommo Mago.
    -------------------------------------------------------------------------------
    ... skeeeerzo!!!!!!!!!!!!! (non molto, in verità :-P)
    
    Dai, ecco i ringraziamenti seri:
    - Gabbia: per gli aiuti e per il mio "scroccare" la sua x-box.
    - Baldo: per aver giocato dandomi una grande mano durante la stesura della
    soluzione vera e propria.
    - Vorador_il_Vero: Per i dialoghi che mi ha sendato.
    - Bruce Dickinson, Steve Harris, Nicko Mc.Brain, Janick Gers, Dave Murray ed
    Adrian Smith... i Mitici Maiden!
    ===============================================================================
    ===============================================================================
    ===============================================================================